Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Frigo fermato dalla Gendarmeria francese
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3  >>
Autore: Oggetto: Frigo fermato dalla Gendarmeria francese

Livello Francesco Moser




Posts: 738
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/07/2005 alle 11:10
Dario Frigo fermato dalla Gendarmeria francese

Dario Frigo e' stato fermato in mattinata dalla polizia francese, e portato via per essere sottoposto a interrogatorio, dopo che a bordo di un'auto condotta dalla moglie del corridore italiano erano state trovare sostanze sospette, a quanto pare farmaci proibiti in grado di migliorare le prestazioni agonistiche. Lo hanno riferito fonti riservate vicine agli inquirenti, secondo cui il 31enne ciclista della Fassa Bortolo e' stato prelevato dagli agenti prima che avesse inizio l'odierna undicesima tappa del Tour de France: 173 chilometri in alta montagna da Courchevel a Briancon, sulle Alpi della Savoia.
"I gendarmi sono arrivati alle 7 e mezza di mattina, lo hanno arrestato e lo hanno trattenuto per interrogarlo", ha spiegato un portavoce della Fassa, per poi puntualizzare: "E' una questione che riguarda il solo Dario Frigo, e non la nostra squadra". Il corridore nel 2001 era stato costretto a lasciare il Giro d'Italia dopo che le forze dell'ordine gli avevano trovato in camera medicinali vietati dalle regole anti-doping. Il caso odierno comunque ricorda ancor piu' quello di tre anni fa allorche', sempre al Tour, la moglie del lituano Raimondas Rumsas fu arrestata dai doganieri francesi che avevano scoperto sostanze illecite sulla sua vettura, lo stesso giorno in cui la Grande Boucle termino' con Rumsas piazzatosi terzo nella classifica generale. "Non e' la stessa situazione di allora", hanno tuttavia precisato fonti vicine all'inchiesta. "Non abbiamo trovato cosi' tanti farmaci".
Susanna, la moglie di Dario Frigo, era stata posta in stato di fermo dalla Gendarmeria francese ieri per possesso di prodotti illeciti. La signora Frigo aveva raggiunto il marito in occasione del giorno di riposo a Grenoble ed è stata fermata presumibilmente sulla strada del ritorno vgerso Montecarlo, dove la coppia vive.
L'organizzazione del Tour, in un comunicato, sottolinea che "si tratta di un fatto isolato, che nulla ha a che vedere né con la corsa né con la squadra di Frigo, la Fassa Bortolo".
Da parte sua Bruno Cenghialta, direttore sportivo della Fassa, sconsolato dichiara: "Siamo a pezzi perché eravamo all'oscuro di tutto e anche Giancarlo Ferretti, che proprio oggi ha in programma un incontro decisivo per il futuro della società, è rimasto sbigottito per questa vicenda. Ieri sera in albergo Dario era solo un po' preoccupato perché dal mattino non riusciva a comunicare con sua moglie e pensava di chiamare la Gendarmeria per sapere se era successo qualcosa...".

by tuttobiciweb.it

 

____________________

Carpe diem, quam minimum credula postero!! (Orazio)

Mattia

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/07/2005 alle 11:17
LE SOLITE STORIE!
ORMAI E' COSI, BISOGNA FARCI IL CALLO..
NON ILLUDIAMOCI, SONO TUTTI COSI, NESSUNO E' PULITO..
SI VA AVANTI...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/07/2005 alle 11:17
Integriamo anche qui:

Frigo interpellé

Dario Frigo (Fassa Bortolo) a été interpellé mercredi avant la 11e étape du Tour de France. Des produits dopants ont été trouvés dans la voiture de son épouse lors d'un contrôle fortuit des douanes. L'Italien, 31 ans, a remporté vingt victoires dans sa carrière. Une nouvelle affaire Rumsas ?

D'après Andrea Agostino, porte-parole de l'équipe Fassa Bortolo, interrogé par l'Agence de presse Reuters, l'interpellation de Dario Frigo et de son épouse "ne concerne que le coureur et non pas l'équipe (Fassa Bortolo)".

Par ailleurs, de source judiciaire, on indique qu'il ne s'agit pas d'une répétition de "l'affaire Rumsas". En juillet 2002, le coureur Lithuanien Raimondas Rumsas avait été interpellé dans des conditions similaires suite à la découverte de produits dopants dans le coffre de la voiture de sa femme. La quantité de produits découverte serait moindre.

Spero sia tutto falso, altrimenti


Errare è umano, rierrare è Cretino!!

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 178
Registrato: Apr 2005

  postato il 13/07/2005 alle 11:20
Trovate 10 dosi di Epo, bravo bravo.....per la cronaca ieri si è preso 20 minuti da Valverde!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 13/07/2005 alle 11:21
Domanda 1: se nessuno è pulito, come mai di casi di positività all'antidoping non ce ne sono poi così tanti?

Domanda 2: qualcuno potrebbe pensare che i commissari e gli organizzatori nascondano alcune notizie di positività?

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/07/2005 alle 11:21
Dalla gazzetta.it:
Ieri sera ad Albertville arrestata la moglie, sulla sua auto trovate sostanze dopanti (10 dosi di epo). Dario sarà interrogato stamattina. Il precedente di Rumsas

COURCHEVEL (Francia), 13 luglio 2005 - Brutta sorpresa al Tour de France. Stamattina alle 7.30 i gendarmi della polizia francese si sono presentati all'hotel dove alloggiava la Fassa Bortolo e hanno arrestato Dario Frigo. Il fermo del ciclista italiano è arrivato in seguito all'arresto di sua moglie Susanna, avvenuto ieri sera ad Albertville. Qui è stato portato anche lo stesso Frigo, che sarà quanto prima sottoposto a un interrogatorio. Sulla vettura della donna, bloccata al casello autostradale della località delle Alpi francesi sulla strada per Courchevel, sono state ritrovate sostanze dopanti, a quanto dicono gli inquirenti 10 dosi di Epo.
Un portavoce della Fassa ha confermato il fermo. "La polizia è arrivata alle 7.30, ha arrestato Dario e lo tiene in stato di fermo per interrogarlo. Comunque è un caso che riguarda solo Dario Frigo e non la squadra". La vicenda che riguarda l'italiano ricorda quanto successo alla fine del Tour 2002 quando la moglie del lituano Raimondas Rumsas fu arrestata alla fontiera con l'Italia (a Chamonix) con la vettura contenente sostanze vietate proprio quando il marito chiudeva la Grand Boucle al terzo posto. Per la vicenda Rumsas e la moglie Edita saranno processati in Francia a novembre. "Ma il caso di Frigo è simile a quello di Rumsas solo nelle modalità - ha peraltro specificato una fonte investigativa -: stavolta non abbiamo trovato sulla macchina così tante sostanze dopanti".
Ovviamente Frigo, che in classifica generale occupava il 52° posto a 20'32" dal leader lance Armstrong, non prenderà il via dell'undicesima tappa che porterà i corridori da Courchevel a Briançon con la scalata del mitico Galibier.

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/07/2005 alle 11:24
Originariamente inviato da maurofacoltosi

Domanda 1: se nessuno è pulito, come mai di casi di positività all'antidoping non ce ne sono poi così tanti?

Domanda 2: qualcuno potrebbe pensare che i commissari e gli organizzatori nascondano alcune notizie di positività?


Alla 1^ risponde Jansen (è lui il medico).
Alla 2^ rispondo Si, sicuramente alcune notizie sono nascoste (il termine non è appropriato ma penso sia "Politica".

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/07/2005 alle 11:25
Originariamente inviato da maurofacoltosi

Domanda 1: se nessuno è pulito, come mai di casi di positività all antidoping non ce ne sono poi così tanti?

SI VEDE CHE GLI ALTRI LI NASCONDONO UN PO MEGLIO I PRODOTTI...

 

[Modificato il 13/07/2005 alle 11:34 by Admin]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/07/2005 alle 11:28
Dunque la moglie di Frigo si troverebbe in stato di fermo presso la géndarmerie per possesso di farmaci illeciti giudicati illeciti dall’UCI.
Immagino che non fossero destinati all’uso personale.
Io sono per le condanne miti in caso di prima positività o di fatti analoghi (confessioni, flagranza di reato...).
In seconda battuta deve esserci però la radiazione da tutte le manifestazioni sportive, professionali o amatoriali che siano.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 335
Registrato: Dec 2004

  postato il 13/07/2005 alle 11:35
bè molti dicono che Frigo è un bravo ragazzo... sarà pur un bravo ragazzo ma è la seconda volta che viene beccato... e la Fassa cosa farà adesso? o meglio ferretti? lo licenzierà ancora x poi ingaggiarlo di nuovo dopo 1 anno di squalifica? mah... cmq 10 dosi di epo non è poco...

 

____________________

"A volte chiudiamo gli occhi perchè la realtà non ci piace...
...se però smettiamo di comunicare non riusciamo più ad assaporare la vita e a scrivere la nostra storia.
Il mio linguaggio è la bici...
e voglio continuare a scrivere quel capitolo del mio libro che da troppo tempo ho lasciato in sospeso..."

Marco Pantani



Il NOCE darà i suoi frutti.




 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/07/2005 alle 11:42
Ma se continuano a pigliare EPO,
vuoi vedere che i controlli .....................

A pensar male è................

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Elite




Posts: 27
Registrato: May 2005

  postato il 13/07/2005 alle 11:45
Che schifo.


Non mi viene altro da dire..

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 2848
Registrato: Nov 2004

  postato il 13/07/2005 alle 11:45
Che squallore... Concordo pienamente con Aranciata quando dice che per la recidivita' in tema di doping ci vorrebbe la radiazione dallo sport in generale. L'immagine di un corridore cosi' e' rovinata, dovrebbero essere gli stessi ds a non volere ingaggiare piu' corridori cosi' invece a momenti Rumsas aveva gia' il contrattino bello pronto....
Chi e' recidivo e magari continua a negare l'evidenza non puo' dare nulla al ciclismo se non il cattivo esempio!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Elite




Posts: 27
Registrato: May 2005

  postato il 13/07/2005 alle 11:48
Frigo ha perso la faccia...
non si può perdonare ancora...radiazione (e frustate sulla schiena..)

BATTUTA: poteva fare come l'americano che si bomba per vincere non per arrivare a 20 minuti.. FINE BATTUTA

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2301
Registrato: Dec 2003

  postato il 13/07/2005 alle 11:49
Sono da sempre un estimatore del Frigo come uomo educato e umile... sono profondamente deluso e amareggiato.
Anche secondo me molte positività vengono taciute o gli esami fatti in maniera più morbida... esattamente dicesi politica.

Comunque guardo al lato positivo delle cose... finalmente stasera, dopo 10 giorni di Tour, si parlerà un pò di ciclismo in tv anzichè del raduno della Juve e del calciomercato. Idem sui giornali di domani.

 

____________________
Il mio blog: http://passodellacisa.blogspot.com
La mia squadra ciclistica:http://altalunigiana04.comyr.com

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/07/2005 alle 11:51
Originariamente inviato da Frank VDB
Comunque guardo al lato positivo delle cose... finalmente stasera, dopo 10 giorni di Tour, si parlerà un pò di ciclismo in tv anzichè del raduno della Juve e del calciomercato. Idem sui giornali di domani.


Magra consolazione.

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 13/07/2005 alle 11:58
E se Frigo andasse a lavorare?!?!?!?!?!!
Comunque aspettiamo le conclusioni di polizia, giudici, medici ecc ecc ecc prima di valutare.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/07/2005 alle 11:59
Originariamente inviato da Ottavio

E se Frigo andasse a lavorare?!?!?!?!?!!
Comunque aspettiamo le conclusioni di polizia, giudici, medici ecc ecc ecc prima di valutare.


A casa mia si chiama Flagranza.
Cos'altro vogliamo aspettare????????????

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 335
Registrato: Dec 2004

  postato il 13/07/2005 alle 12:00
Originariamente inviato da stress

Originariamente inviato da Frank VDB
Comunque guardo al lato positivo delle cose... finalmente stasera, dopo 10 giorni di Tour, si parlerà un pò di ciclismo in tv anzichè del raduno della Juve e del calciomercato. Idem sui giornali di domani.


Magra consolazione.

Anche questa volta il mondo del ciclismo ne esce male...

 

____________________

"A volte chiudiamo gli occhi perchè la realtà non ci piace...
...se però smettiamo di comunicare non riusciamo più ad assaporare la vita e a scrivere la nostra storia.
Il mio linguaggio è la bici...
e voglio continuare a scrivere quel capitolo del mio libro che da troppo tempo ho lasciato in sospeso..."

Marco Pantani



Il NOCE darà i suoi frutti.




 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 264
Registrato: Apr 2005

  postato il 13/07/2005 alle 12:03
Sono pienamente daccordo con newcastle.Bisogna farci il callo purtroppo...e così sarà sempre
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/07/2005 alle 12:04
MA RAGAZZI!
MA COME FATE A STUPIRVI OGNI VOLTA CHE SALTA FUORI UN CASO ANALOGO.
E' COSI PER TUTTI, DAL PRIMO ALL'ULTIMO, DAL VOSTRO IDOLO FINO A QUELLO CHE ODIATE DI PIU'.
IO SONO UN AMANTE DI QUESTO SPORT, MA FACCIO FINTA DI NULLA, PERCHE' TANTO E' COSI E FINCHE NON SI TROVA UN METODO PER DEBELLARE IL MALE NESUNO POTRA' FARCI QUALCOSA.
SE CI STUPIAMO CHE PER LE PRIME 9 TAPPE SONO ANDATI A 46 DI MEDIA O IERI I PRIMI 10 KM DI SALITA SONO ANDATI A 24 DI MEDIA, ALLORA NON DOVREMMO STUPIRCI SE TROVANO FARMACI DI QUESTO TIPO...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 193
Registrato: Aug 2004

  postato il 13/07/2005 alle 12:21
Qualche considerazione sulla notizia e come è stata riportata: mandatemi pure sulla forca

Primo: come dice newcastle -tutti pieni (nuda e cruda realtà, a pane ed acqua non si fanno quelle cose)- però gli italiani sono sempre i piu' "gemelli sferici solitamente molto fragili" (questa l'amministratore deve passarmela, mi scuso coi forumisti per la volgarità ed urtare le loro coscienze, però quando ci vuole ci vuole), gli unici dementi che si fanno beccare con le mani nel sacco, gli altri sono un briciolo più furbi

Secondo: non ci credo neppure un po' che la Fassa sia all'oscuro di tutto... ma se lo sanno anche i sassi!!! Ma chi vogliono prendere per i fondelli?!?!?! E' la cosa che piu' mi fa arrabiare perche' secondo me c'e dietro anche un ricatto, poi non tanto velato, da parte delle squadre che risponde alla logica: ---> se vinci ti pago di piu' / ti rinnovo il contratto (che in uno sport dove gli sforzi sono disumani e la paga una miseria non e' un incentivo da poco...), ---> per vincere, il corridore accetta obbligatoriamente il trattamento farmacologico proibito (o mangi sta minestra o salti la finestra), ---> ma la squadra dice che se ti beccano e' solo responsabilita' tua, noi non sapevamo nulla (e questo soprattuto perche' lo sponsor non vuole infangare il proprio nome, cosa che poi accade lo stesso perche' la Festina qualcuno se la ricorda per gli orologi?!?!? o per l'affaire al tour 98?!?!?).

Terzo: la discriminazione: nel calcio ci sono le partite truccate oltre al doping farmaceutico e fiscale: mai NIENTE, anzi insabbiano tutto... e il fisco alle squadre concede dilazioni decennali per incassare debiti fiscali dell'ordine di decine di milioni di euro...

Sono a disposizione per le critiche

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Jaques Anquetil




Posts: 996
Registrato: Apr 2005

  postato il 13/07/2005 alle 12:21
Che dire si rimane come al solito senza parole.......
Saranno contenti quelli della Fassa che stanno cercando un nuovo sponsor sai che pubblicità....

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/07/2005 alle 12:33
Ultimissima.

Dichiarazione di Ferretti:
"Frigo è un delinquente, un ladro"

Cribiori a detto:
"e adesso vada a lavorare"

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giro di Svizzera




Posts: 92
Registrato: Feb 2005

  postato il 13/07/2005 alle 12:34
Terzo: la discriminazione: nel calcio ci sono le partite truccate oltre al doping farmaceutico e fiscale: mai NIENTE, anzi insabbiano tutto... e il fisco alle squadre concede dilazioni decennali per incassare debiti fiscali dell'ordine di decine di milioni di euro...


Lo sai qual è la differenza tra calcio e ciclismo? Che tutti noi continuiamo ad indignarci per questo, mentre al tifoso di calcio medio non gliene importa nulla se il suo campione preferito è dopato e se la squadra non paga le tasse o se compra le partite. Basta vincere e il giorno dopo andare al bar per sfottere quelli dell'altra squadra.
Ti sembra mai possibile che un gruppo di giovani, e meno giovani, che non si conoscono siano disposti a fare centinaia di chilometri per conoscersi e stare insieme e parlare del loro sport preferito? Certo che è possibile se lo sport è il ciclismo!!! E se fosse il calcio ti sembrerebbe ugualmente possibile?
Questa è la differenza ed il motivo della discriminazione: la non c'è più nemmeno l'indignazione...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2301
Registrato: Dec 2003

  postato il 13/07/2005 alle 12:37
Altro che forca...
sottoscrivo il post di eretico parola per parola.

 

____________________
Il mio blog: http://passodellacisa.blogspot.com
La mia squadra ciclistica:http://altalunigiana04.comyr.com

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Luison Bobet




Posts: 774
Registrato: Jan 2005

  postato il 13/07/2005 alle 12:42
occhio newcastle ed eretico....io per aver espresso il mio pensiero sul doping (e la penso come voi) avevo scatenato le ire di Bottecchia!!
Vero aranciata?

Cmq sono d'accordo con eretico...la cosa che mi da piu fastidio e' l'atteggiamento di squadra e ds in questi casi...loro contano le vittorie e poi se ne lavano le mani!!

P.S. Probabilmente Frigo aspettava rifornmimento per azzeccare una fuga in queste tappe intermedie...

 
Edit Post Reply With Quote

Under 23




Posts: 17
Registrato: Dec 2004

  postato il 13/07/2005 alle 12:53
CONCORDO PIENAMENTE CON NEWCASTLE, chi più chi meno tutti si CURANO!!!

Amo troppo questo sport per cui cerco di non pensarci, però ieri sera dopo la tappa guardavo le medie, 44Kmh per la generale 36 e spiccioli per quella di tappa dopo quelle salite, non si può andare così solo con l'alimentazione, integratori e massaggi.
E TUTTI SANNO!!

Purtroppo quello che mi fa più rabbia e che questi scandali, non fanno capire a chi non pratica il ciclismo, quanto sudore, quanti sforzi, quanti sacrifici si devono fare per andare in bici.

Sono amareggiato, vorrei uno sport pulito ma forse non sarà mai così....

-----------------------------------------

"Questo è uno sport da cavalli e noi ci facciamo trattare come cavalli, ti mettono i paraocchi e vai, non pensare non guardare non cercare di capire.
Io invece penso e guardo e spesso mi chiedo a cosa serve? Questo prima di sentire sulla faccia i colpi della croce che porto al collo e balla mentre pedalo...."

Pavel Tonkov
Giro d'Italia 1996

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/07/2005 alle 12:59
La cosa interessante da capire sarebbe il motivo per cui, ipotizzando che tutti i corridori si dopino, alcuni vengano beccati tante volte e tanti altri mai. Frigo, Rumsas, Casagrande, lo stesso Riccò fra i dilettanti è possibile che siano davvero così più stupidi degli altri? Penso che fra il considerare tutti i corridori indistintamente dopati, oppure ritenere che il problema del doping sia stato quasi risolto, sia vera la possibilità intermedia: quasi tutti i corridori continuano in qualche modo ad aiutarsi, ma lo fanno con maggiore attenzione e minore intensità e soprattutto non si portano l'epo alle corse, soprattutto al Tour con i controlli della polizia che ci sono. Devo dedurre che chi si fa beccare sempre non ha nemmeno cercato di ridurre gli aiuti illeciti, e i recidivi meritano sicuramente la radiazione, anche dalla corse amatoriali (vedi Rumsas...). Il fatto che poi gli sciacalli del giornalismo televisivo si interesseranno al Tour solo perchè è stato arrestato un corridore Italiano è un fatto che avviene solo in Italia, basta vedere il grande spazio che il Tour occupa all'estero per i fatti esclusivamente agonistici.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/07/2005 alle 13:04
Reazioni del Team:

"Tour: team Frigo,estranei a vicenda
Comunicato della Fassa Bortolo sul fermo del corridore
(ANSA) - COURCHEVEL, 13 LUG - Dopo il fermo di Dario Frigo per doping, la sua squadra, la Fassa Bortolo, ha sottolineato la sua totale estraneita' alla vicenda. Il team ha diramato un comunicato dopo che e' diventata di dominio pubblico la notizia del fermo da parte della polizia del corridore, la cui moglie trasportava sostanze dopanti nella sua auto. La Fassa Bortolo si e' riservata 'la facolta' di assumere ogni tipo di provvedimento nei confronti di Dario Frigo'.
2005-07-13 12:50 "

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Raymond Poulidor




Posts: 342
Registrato: Jan 2005

  postato il 13/07/2005 alle 13:17
Originariamente inviato da newcastle

Originariamente inviato da maurofacoltosi

Domanda 1: se nessuno è pulito, come mai di casi di positività all antidoping non ce ne sono poi così tanti?

SI VEDE CHE GLI ALTRI LI NASCONDONO UN PO MEGLIO I PRODOTTI...


E' in uso nelle forze dell'ordine non arrestare subito i consumatori finali e i piccoli pusher per risalire ai livelli più alti del narcotraffico

p.s.: CHE SCHIFO!!!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 676
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/07/2005 alle 13:46
Sarebbe bello che frigo vuotasse il sacco facendo nomi....e cognomi dei clienti consumatori.



Che triste.... sempre peggio..... ma ormai nello sport il limite non esiste più

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 193
Registrato: Aug 2004

  postato il 13/07/2005 alle 14:19
si così va a finire in un pilastro di cemento armato della TAV Lione-Torino a mischiarsi con la calce come i pentiti mafiosi
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 13/07/2005 alle 14:27
Originariamente inviato da maurofacoltosi
Domanda 1: se nessuno è pulito, come mai di casi di positività all'antidoping non ce ne sono poi così tanti?


Perchè taluni paramentri sono abbastanza ampi, esistono cancellanti o altri balzelli; per alcune pratiche ci può essere il salvacondotto dei certificati e, magari, esiste pure qualche protezione extra.
Il tutto nel ciclismo, in assoluto lo sport, assieme all'atletica, che svolge più seriamente l'antidoping. Figurati le autostrade che hanno gli altri....

Domanda 2: qualcuno potrebbe pensare che i commissari e gli organizzatori nascondano alcune notizie di positività?


Può essere, ma prima di arrivare a tanto, c'è quel "molto altro" che riduce al minimo una simile possibilità.


Se tutto quello che si legge sul caso Frigo, rispondesse a verità, perchè farsi trovare Epo?
Per abbracciare un'ipotesi molto plausibile, dobbiamo puntare l'attenzione sul periodo del riscontro. I controlli più complessi ed incrociati, di solito, si svolgono all'inizio del Tour, mentre per il finale, ci si rivolge a quelli classici sul sangue... col famoso limite del 50%. Bene, superato il primo scoglio, il "rabbocco", che non va in circolo subito, può essere determinante, invece, per l'ultima settimana, quella che nel soggetto pizzicato, è, di solito, la più carente. Tra l'altro, sono proprio gli ultimi giorni a presentare i temuti Pirenei e, per un corridore in chiara discesa di prestazioni, il luogo ideale per giocarsi nuove carte, magari in grado di farlo ritornare in alto nella considerazione e negli ingaggi ad essa siamesi.
E se l'Epo col "rabbocco", portasse l'ematocrito sopra il 50%?
Anche per questo c'è la scappatoia di un trucco sempre valido. Basta intuire le mattinate degli ultimi controlli, che non è poi così difficile, ed usare i plasma expanders alle 5 di mattina.

Ora aspettiamo che la vicenda si chiarisca, con la microscopica speranza di uno sgonfiamento. Intanto però, pensiamo alle medie svolte fin qui, che contano alla conoscenza 100 volte in più delle provette....

Ferretti?
Intanto i contenuti delle sue parole sono sincronici al suo mestiere, come qualsiasi altro al suo posto. Ipocrisia? Certo, ma qual'è il luogo di sto cavolo di mondo non inquinato dall'ipocrisia?
Ed è pur vero che i professionisti, sovente, usano altre vie che non sono le ufficiali di quella squadra, per la quale, l'importante, è riscontare ritmi di pedalata degni delle attese.

Noi ci scandalizziamo, ed è un segno di vita e di anima. In altri luoghi, invece, come ho letto anche qui, non ci si scandalizza più, o non ci si è mai scandalizzati. Calcio, come sempre, in primis.

Morris

 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 13/07/2005 alle 14:47
(nota di servizio)
(non è successo niente)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 530
Registrato: Oct 2004

  postato il 13/07/2005 alle 14:56
Morris, ho letto di una proposta di obbligare le case farmaceutiche ad inserire in ogni caso traccianti in tutti i prodotti potenzialmente dopanti a fini sportivi. Secondo te è efficace?
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Luison Bobet




Posts: 774
Registrato: Jan 2005

  postato il 13/07/2005 alle 15:05
Ti do una risposta io...
certo che sarebbe efficace (per farmaci in cui verrebbe messo il tracciante) ma le case farmaceutiche non ci stanno a perdere grosse fette di mercato (e tieni conto che certi farmaci vanno a finire in quantita del 20% per scopo terapeutici e 80% per scopi "non terapeutici").

Poi,pensa se una ditta mette il tracciante, un'altra si mette a produrre lo stesso farmaco senza tracciante, ecco che conquiste belle quote di mercato con facilita'..

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 530
Registrato: Oct 2004

  postato il 13/07/2005 alle 15:07
... fatta la legge trovato l'inganno ...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 169
Registrato: Jun 2005

  postato il 13/07/2005 alle 15:07
Originariamente inviato da maurofacoltosi

Domanda 1: se nessuno è pulito, come mai di casi di positività all'antidoping non ce ne sono poi così tanti?

Domanda 2: qualcuno potrebbe pensare che i commissari e gli organizzatori nascondano alcune notizie di positività?

non sarà forse che fanno fuori chi vogliono far fuori? se fossero tutti puliti e l'unico "delinquente" fosse frigo come mai in corsa non stacca tutti o almeno non è comunque competitivo?

Personalmente non me la sento di criminalizzare Dario.

 

____________________
"Il Giro è grande ma ci manca Casagrande"

"Lotito comprace Hincapie"

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/07/2005 alle 15:22
Ciao Leo, io rimango della mia opinione, tu fai come credi, non c’è problema.
La verità è che stavamo parlando del doping connesso al dilettantismo e sulle sue influenze sul corpo degli atleti che non hanno completato l’età dello sviluppo, ho sempre scritto che il professionismo merita un discorso a parte.
Ti faccio un esempio terra terra, a prova di lombrico: il dottor Emme Effe, nel suo sito, si vanta di aver collaborato con Cipollini, allora io ti chiedo, caro Leo, tu pensi che Cipollini sia approdato al professionismo grazie al doping?
Nel discorso che facemmo l’intenzione era quella di evidenziare come il doping, nelle categorie giovanili, prima ancora che immorale, fosse semplicemente deleterio per i corridori naturalmente dotati, mentre invece poteva aprire carriere di modesto gregariato, o di basso profilo granfondistico, per i mediocri.
Allora il messaggio che doveva passare ad un ragazzino che corresse tra i dilettanti era questo: cosa vuoi dal ciclismo? Se pensi di essere un campione o un buon corridore è bene che tu stia lontano dal doping giovanile, perchè ti stronca la carriera, ne accorcia la durata e riduce i margini di miglioramento.
Viceversa se sei un corridore mediocre, cioè nella media, il doping può offrirti un lavoro, un lavoro terribile però, con altissimi rischi per la salute e con la consapevolezza di vivere continuamente nell’illegalità, devi esserne cosciente, è una tua scelta e mai e poi mai potrai affermare di essere una vittima, semmai un complice più o meno colpevole.
Non mi interessa che tu condivida o meno la mia opinione, però Leo dimmi almeno che hai definitivamente capito la mia posizione, almeno per chiudere questo equivoco.

A parte gli eccessi di una medicalizzazione che coinvolge trasversalmente tutto lo sport, tutti abbiamo il dovere intellettuale di capire che la diffusione del doping è tale che non è possibile pensare che i soli colpevoli siano quei venti o trenta che vengono pizzicati ogni anno tra test positivi, sospensioni cautelative o fermi della magistratura.
Tuttavia abbiamo anche il dovere intellettuale di capire che l’ampiezza del fenomeno non può essere quantificata, abbiamo il dovere intellettuale di capire che se ci sono tantissimi comportamenti che destano profondo sospetto, ce ne sono altrettanti che sono limpidi, ragionevoli, apprezzabili: Santi non ce ne saranno, ma dove sta scritto che siano tutti dèmoni?
Io comunque non vado a rimorchio di nessuno.

Non condivido il "fare finta di nulla" di Newcastle, molto meglio parlarne.

Eretico, saranno anche tutti pieni come dici tu, io però guardo Cunego, Colli o Nibali e non mi sento di dire che siano pieni.
Non ce la faccio a generalizzare.
Tra le altre cose sono d’accordo con te sull’impunità del doping nel calcio, molto ma molto meno sulle partite truccate. Nel ciclismo abbiamo visto Davitamon e Cofidis lavorare apertamente per la Discovery, idem la CSC l’anno scorso, queste sono alterazioni dei valori sportivi in cambio di denaro, allora sento il dovere di sottolineare tutto quello che non mi garba, anche quando non si solleva una mosca.
Un saluto cordiale.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Luison Bobet




Posts: 774
Registrato: Jan 2005

  postato il 13/07/2005 alle 15:48
Si, ho capito la tua posizione aranciata. Alla domanda che mi fai su Cipollini ti rispondo che secondo me lui e' stato uno dei piu puliti,vista la sua longevita' agonistica. (Anche se in verita' faceva mezze stagioni tranne anni rari,tipo il 2002).
Mi chiedi se e' passato grazie al doping, e non so risponderti, perche non conosco come era il dilettantismo ai suoi tempi.
Se fosse stato un mondo come lo e' oggi, ti direi non che e' passato grazie al doping, ma standone lontano non sarebbe passato.
Intendo dire, e mi ricollego al discorso che fai ad un ipotetico dilettante, che se pensi di essere un campione, "aiutati" il meno possibile, cosicche nei prof avrai del "margine".
Secondo la mia opinione, se pensi di essere un campione, e lo sei, senza aiuti, purtroppo(e sottolineo), non riuscirai a trovare i risultati tra i dilettanti che ti permettano di passare.

Ora ti saluto,
godiamoci questa tappa,finalmente con qualche attacco da lontano!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 193
Registrato: Aug 2004

  postato il 13/07/2005 alle 15:48
Davide_Aranciata,
una precisazione: temo che anche il talento, quello che esce dalla norma, bebba aiutarsi un briciolo, altrimenti viene surclassato da dei cessi pieni all'inverosimile (viva l'elogio alla mediocrità), per ristabilire le distanze artefatte dalla farmacia
ecco che si innesca un circolo vizioso che porta in una spirale perversa dalla quale uscirne è impossibile, in un meccanismo nel quale o ti adegui o viene stritolato (anche finendo in croce per il bene di tutti)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 13/07/2005 alle 16:35
Questo il commento di Ferretti alla notizia.

"E' un danno di immagine enorme. Frigo? Una canaglia. L'avevo ripreso pensando che fosse cambiato dopo i fatti del 2001 ma mi ero sbagliato. Non dovrebbe essere solo allontanato dal ciclismo: neppure a bordo strada dovrebbe stare. Si farà un mese di galera? E' sempre troppo poco".

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 13/07/2005 alle 16:39
Questo, invece, il parere di Jean Marie Leblanc.

"Ci è stato confermato che la signora Frigo è stata fermata ed interrogata ieri perchè trasportava prodotti dopanti sulla sua macchina. Analoga sorte è toccata a Dario Frigo stamane - ha detto - La polizia sta facendo un lavoro importante nella lotta al doping. Se verranno confermate le accuse, il corridore è recidivo visto il precedente del 2001 nel Giro d'Italia. Frigo fa parte di quella generazione di corridori che deve sparire al più presto dalla circolazione a vantaggio di chi rispetta le regole".

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore
Utente del mese Gennaio 2009




Posts: 3948
Registrato: Apr 2005

  postato il 13/07/2005 alle 17:04
Io faccio questo ragionamento:
- Frigo fa uso e abuso di EPO e arriva praticamente fuori classifica.
O gli altri sono dei mostri e lui pedala col freno tirato oppure
il Tour e' sporco......

 
Edit Post Reply With Quote
<<  1    2    3  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.0048630