Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Chi meglio dei due?
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2  >>
Autore: Oggetto: Chi meglio dei due?

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 11/07/2005 alle 16:48
Facciamo un piccolo sondaggio, paragonando due ciclisti anche di epoche diverse e dite chi secondo voi è stato meglio... chiaramente cercando di bilanciare i livelli:

Armstrong/Merckx
Bugno/Pantani
Indurain/Anquetil
Chiappucci/Simoni
Ullrich/Roche
Coppi/Bartali
Leomond/Hinault
Bettini/Argentin
Savoldelli/Gotti
Jalabert/Musseew
Fignon/Rominger
Cipollini/Petacchi

Iniziamo con questi dai!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 522
Registrato: Dec 2004

  postato il 11/07/2005 alle 17:03
Merckx
Bugno
Anquetil
Chiappucci
Roche
Coppi
Hinault
Argentin
Gotti
Jalabert
Fignon
Cipollini

questi i miei...ho dovuto pensarci ma ce l'ho fatta

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 11/07/2005 alle 17:08
Merckx
Bugno
Anquetil
Chiappucci
Roche
Coppi
Hinault
Argentin
Savoldelli
Musseew
Fignon
Cipollini/Petacchi A me non piacciono i veloscisti e non li giudico.

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 11/07/2005 alle 17:13
Se ne trovate qualcuno da paragonare a Freire (al suo livello intendo) lo aggiorno...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 530
Registrato: Oct 2004

  postato il 11/07/2005 alle 17:18
Merckx
Pantani
Anquetil
Chiappucci
Roche
Coppi
Leomond
Bettini
Savoldelli
Musseew
Fignon
Cipollini

Merckx è più completo di Armstrong, Pantani è stato extra,
Anquetil eccelso per 4 anni (vista la concorrenza), Chiappucci aveva una grinta superiore a Gibo, Roche ha avuto due anni indimenticabili, Coppi più completo di Ginettaccio, Lemond più geniale di Hinault, Bettini ha vinto di Argentin, lo stesso per Savoldelli; Musseew vince a mani basse;
tra Fignon e Rominger molto equilibrio, Petacchi deve ancora raggiungere il Maestro. Gli manca una maglia iridata.


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 524
Registrato: Jun 2005

  postato il 11/07/2005 alle 17:23
Armstrong/Merckx
Non ho visto il primo ma il suo palmares parla chiaro, forse l'americano e' paragonabile al cannibale al tour, ma le altre corse?

Bugno/Pantani
Nelle corse a tappe non c'e' quasi paragone.

Indurain/Anquetil
Non ho visto anquetil, gli albi d'oro si somigliano per quanto riguarda le corse a tappe, Anquetil se non sbaglio ha vinto anche altro ma erano altri tempi, non saprei...

Chiappucci/Simoni
Come vittorie direi Simoni, come classe sempre Simoni di poco, come atteggiamento e combattivita' decisamente chiappucci, dal 90 ad oggi e' uno dei tre ad essere salito sul podio al giro e al tour nello stesso anno, gli altri sono Indurain e Pantani, mentre Simoni il tour o lo ha evitato o ci e' andato per fare presenza.

Ullrich/Roche
Roche mi pare una delle piu' clamorose meteore della storia del ciclismo, Ullrich ha vinto un tour e una vuelta e ottenuto ben 5 secondi posti, dietro ad Armstrong e Pantani, o dietro a un Rijs che secondo me avrebbe battuto se non fosse stato il suo gregario, dico Ullrich.

Coppi/Bartali
Lo stop della guerra ha falsato le loro carriere, in ogni caso quello che si puo' evincere dai risultati e dalle leggende e' che bartali fosse un grandissimo, ma che coppi fosse di un altro pianeta.

Lemond/Hinault
Giudico sempre sui risultati, percio' hinault senza ombra di dubbio, ma molti sostengono che Lemond avrebbe potuto dare molto di piu'.

Bettini/Argentin
Argentin.

Savoldelli/Gotti
Gotti lo metto sul livello di Simoni, Savoldelli ha vinto un giro perche' i tre che probabilmente avrebbero occupato il podio erano stati tolti di mezzo, e poi quest'anno contro un simoni al tramonto che secondo me 2 anni prima a questo savoldelli avrebbe dato almeno 5 minuti.
E poi Savoldelli non lo sopporto perche' va veramente forte in discesa invece che in salita, dico Gotti nettamente.

Jalabert/Musseew
Jalabert ha saputo vincere anche la vuelta, ha vinto classiche e tappe in volata nei grandi giri, ma musseuw e' stato magnifico nelle classiche del nord, due grandi, difficile paragonarli, a simpatia dico musseuw

Fignon/Rominger
Rominger andava come una moto quando era in palla, come al giro del 95, fignon non lo ho visto, il palmares e' a favore del francese.

Cipollini/Petacchi
Per ora Cipollini anche per il mondiale, ma Petacchi ha ancora tanti anni di carriera, personalmente mi sta piu' simpatico Petacchi, non ho mai apprezzato le messe in scena di Cipollini.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 11/07/2005 alle 17:26
Sai devo dire una cosa: Bugno è stato molto amato in passato e secondo me al pari di Pantani... di Jalabert ti dimentichi una vuelta forse, cmq ne ha vinte parecchie di corse, anche se Musseew ha vinto un mondiale... Roche ha vinto quasi lo stesso di Ullrich se paragoniamo l'olimpiade al mondiale e la Vuelta al giro forse però è stato + costante il tedesco, Petacchi ha dalla sua ancora l'anagrafe e tra Rominger e Fignon avevano qualcosa in comune: il secondo posto! :-)

Originariamente inviato da Angian

Merckx
Pantani
Anquetil
Chiappucci
Roche
Coppi
Leomond
Bettini
Savoldelli
Musseew
Fignon
Cipollini

Merckx è più completo di Armstrong, Pantani è stato extra,
Anquetil eccelso per 4 anni (vista la concorrenza), Chiappucci aveva una grinta superiore a Gibo, Roche ha avuto due anni indimenticabili, Coppi più completo di Ginettaccio, Lemond più geniale di Hinault, Bettini ha vinto di Argentin, lo stesso per Savoldelli; Musseew vince a mani basse;
tra Fignon e Rominger molto equilibrio, Petacchi deve ancora raggiungere il Maestro. Gli manca una maglia iridata.


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Hugo Koblet




Posts: 413
Registrato: Mar 2005

  postato il 11/07/2005 alle 17:27
Merckx
Pantani
Indurain
Simoni
Ullrich
Coppi
Hinault
Bettini
Savoldelli
Jalabert
Fignon
Cipollini (Grande Re Leone..!!!!!!!)

 

____________________



 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 11/07/2005 alle 17:29
Ma per chi voti dei due?
Un giro, due volte secondo al tour e due mondiali vinti per Gianni Bugno, tanto per ricordare...

Bugno/Pantani
Nelle corse a tappe non c'e' quasi paragone.


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Jaques Anquetil




Posts: 996
Registrato: Apr 2005

  postato il 11/07/2005 alle 17:48
Armstrong-Merckx
Decisamente Merckx ......Armstrong è piu forte solo al Tour .
Bugno-Pantani
Il cuore mi dice Pantani....certo Bugno pur non essendo forte come Marco in salita ha un palmares piu importante e vario. Dico Pantani le sue emozioni sono piu forti di qualsiasi vittoria.
Indurain-Anquetil
Palmares molto simili epoche diverse...Pari ?????
Chiappucci-Simoni
Entrambi hanno perso i primi anni di carriera xvari motivi...
Ma quando hanno cominciato a far vedere il loro valore ci hanno fatto divertire.......Simoni è un grande attaccante...non mi è simpatico ma è molto forte.....Dico chiappucci xche andava forte anche al Tour e poi come non dimenticare la tappa del Sestriere un impresa che vale una carriera..
Ullrich-Roche.
Sicuramente Roche meno classe piu fantasia e poi non faceva una corsa l'anno.
Coppi-Bartali
La Classe contro la tenacia......
Siccome abito a 2Km da Ponte A Ema dove viveva Bartali dico Pari....
Lemond-Hinault
A questa non ci penso nemmeno un Attimo sicuramente il Bretone..
Bettini-Argentin
Xora Argentin .....Ma Bettini è piu combattivo e divertente a fine carriera ne riparliamo.
Savoldelli-Gotti
2 Fortunati...si sono ritrovati a vincere giri che forse non meritavano...e siccome facevano solo quelli dico Gotti xche si è piazzato una volta al Tour.
Jalabert-Musseuw
Il piu grande cacciatore di classiche degli ultimi 10anni...contro un polivalente...entrambi plurivittoriosi..entrambi hanno cambiato con il tempo le loro caratteristiche rimanendo sempre vincenti.
Bravi tutti e due..Dico Musseuw xche si è rialzato da gravi infortuni piu volte.
Fignon-Rominger
Uno andava forte a cronometro e vinceva. L'Altro a cronometro perdeva tutto cio che aveva fatto di buono in salita.
Dico Fignon x la tenacia....
Cipollini-Petacchi
Cipollini x la longevità di vittorie a cominciato nel 1989 ha finito quest'anno...Non so se Petacchi vincera x16anni!!!!!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2490
Registrato: Dec 2004

  postato il 11/07/2005 alle 18:43
Bugno pantani, non ne sono sicura nemmeno io, più che altro Bugno lo metterei con qualcuno più adatto alle corse di un giorno, Marco non era poi il massimo nelle classiche, a parte nella Sanremo che amava profondamente

 

____________________
http://ilmiociclismo.blog.excite.it

"La vita e la morte.La pace e la guerra.La repubblica e la monarchia.Infine Bartali e Coppi e la progressiva identificazione di un popolo, che ripartiva da zero, in una coppia di campioni."Leo Turrini

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Miguel Poblet




Posts: 524
Registrato: Jun 2005

  postato il 11/07/2005 alle 19:57
Nel complesso? Pantani comunque.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Franco Ballerini




Posts: 312
Registrato: May 2005

  postato il 11/07/2005 alle 20:05
Armstrong/Merckx - Merckx
Bugno/Pantani - Pantani
Indurain/Anquetil - Indurain
Chiappucci/Simoni - Chiappucci
Ullrich/Roche - Roche
Coppi/Bartali - Coppi
Leomond/Hinault - Hinault
Bettini/Argentin - Bettini
Savoldelli/Gotti - Savoldelli
Jalabert/Musseew - Musseuw
Fignon/Rominger - Fignon
Cipollini/Petacchi - Cipollini

 

____________________
Carmine Coiro

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1635
Registrato: Apr 2005

  postato il 11/07/2005 alle 20:36
Armstrong/Merckx
Bugno/Pantani
Indurain/Anquetil
Chiappucci/Simoni
Ullrich/Roche
Coppi/Bartali
Leomond/Hinault
Bettini/Argentin
Savoldelli/Gotti
Jalabert/Musseew
Fignon/Rominger
Cipollini/Petacchi


1) Merckx....non ci sono confronti possibili. tre galassie dopo, viene l'americano.
2) Pantani. Giro e tuor hanno un peso. poi il confronto non è adattissimo. Uno scalatore fra i tre di tutti i tempi contro un corridore completo, più adatto alle corse in linea. Bugno in linea avrebbe potuto essere un crack. Meglio di Moser....col quale forse andava fatto il paragone. Ma Bugno era pigro, donnaiolo e......simpatico.
3)Anquetil. Jacquot ha avuto avversari più grandi di Miguelon....e ha saputo dominare a cronometro prima che metodiche dubbie costruissero passistoni ...ed ha dominato molto più a lungo. Umano Jacquot, non imbattibile, ma grandissimo. ha duellato con grandissimi come Gaul, Bahamontes, Nencini, Baldini, Puolidor,Riviere, l'ultimo Bobet....i giovani Gimondi, Motta, Jmenez.....insomma, una levatura di corridori di rispetto assoluto.
4)Chiappucci. Ha vinto meno di Gibo, ma concordo col poeta Morris...la cultura della vittoria non è la sola....anche lottare alla pari o quasi con campioni conta...e Simoni non è mai stato competitivo fuori dall'Italia....
5)Ullrich, bombolo e campione vero. Roche è stato un fragile ed intelligentissimo outsaider, mai un numero 1.....
6) Coppi. Bartali è stato un inarrivabile duro. Coppi un airone. il suo volo è inarrivabile.
7)Hinault. Ha corso di più, ha vinto di più e su tutti i terreni. Nella storia dopo Coppi e Merckx ci sta il Tasso......
8)Argentin. L'artista. L'intelligente. Campione di stile. Dopo Adorni il cervello migliore dei ciclisti italiani. Bravo Bettini, ma un pò inferiore...sfida più equilibrata di tutte a mio avviso, fra le proposte...
9)No no Gotti non mi piace, savoldelli corre ancora.....dovrei dire Falco, ma non mi pronuncio ancora.
10)Altro bel match. Jalabert netto a tappe, Mussew netto in linea. Jalabert mi ha lasciato un pò deluso....ma mi ricordo della sua Vuelta vinta. Mussew non avrebbe mai potuto. Insomma...coppia poco assortita. Gli annali diranno Mussew. Io preferirò sempre Jaja.
11)Fignon. Due tour vinti, uno scippato clamorosamente dalle corna di bue di Lemond...un giro scippato da Moserone e dalle Lenticolari. Insomma Fignon ha un credito con la fortuna. Lo svizzerotto era forte, non fortissimo, poi improvvisamente volava...mmmmm. Fignon. Personalità da campione. Rominger personalità da secondo.
12)Petacchi. Cipo è stato migliore. Ma non lo amo. Ha rovinato gli sprinters...troppi treni...bisogna anche vincere come McEwen...o Maertens..o V.Linden. Insomma, di inventiva. Poi con Simeoni si è giocato ogni mia simpatia. (Cipo è stato più grande di Petacchi ragazzi...molto di più.185 volate vinte....)

 

____________________
pedala che fa bene.....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 333
Registrato: Dec 2004

  postato il 11/07/2005 alle 20:40
Merckx...non c'è paragone
Pantani
Indurain
Simoni...per quello che ha vinto
Roche
Coppi/Bartali...no comment
Hinault
Argentin
Savoldelli...solo perchè è uno spettacolo vederlo in discesa
Musseew
Rominger
Cipollini

 

____________________
antonio

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 522
Registrato: Dec 2004

  postato il 11/07/2005 alle 22:10
jan janssen insomma che Roche non è mai stato un numero uno mi sembra errato...un anno da numero uno l'ha fatto..e che anno!!
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 11/07/2005 alle 22:45
Mi inchino ai verdetti di Jan Janssen, splendidi!
Forse storcerei un po’ il naso su Jaja meglio di Museeuw, ma sono dettagli, sfumature.

Ecco, Bartali è meglio di Coppi, perchè Paolo Conte ha dedicato a Ginettaccio la più bella canzone sul ciclismo, una delle più belle anche in termini assoluti.
Grande Ginettaccio, avrei fatto il tifo per lui, anche se a denti stretti avrei dovuto ammettere che Coppi gli era superiore, di poco comunque, Ginettaccio si gioca il podio con Hinault.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 11/07/2005 alle 23:17
Voilà...

1) Merckx, senza ombra di dubbio: meno programmatore di Armstrong, e dotato di talento eccelso... a differenza dell'americano che è dotato di grande atleticità (vera o fasulla, questo nn lo si saprà mai, credo...)

2) Pantani: in salita andava molto più forte del pur bravo Gianni; se avesse avuto la carriera che meritava di avere, avrebbe vinto molto di più di quello che rimane sugli almanacchi... ma la storia ha voluto così, evidentemente.

3) Indurain, ma solo perchè di Anquetil non ho grandissime conoscenze, data la mia età... quello che ho visto fare a Miguelòn è eccezionale, e già il fatto di battere Pantani al Tour, lo rende un grande!

4) Per il carattere dico Chiappucci, per il talento e l'atleticità dico Simoni... che, a differenza del Diablo, è riuscito a vincere molto.

5) Ullrich: mentre Roche è riuscito a vincere tutto (Giro, Tour e Mondiale nello stesso anno... mi pare sia stato l'unico nella storia a compiere ciò) in una sola stagione, Ullrich ha dimostrato di andar forte pe più anni, anche se poi ad un ottimo talento non ha corrisposto una testa da ciclista.
Se avesse fatto preparazioni come Dio comanda durante l'inverno, secondo me Lèns non avrebbe vinto 6 (7?) Tour di fila...

6) Coppi è il più grande di ogni tempo...

7) Hinault: il tasso francese ha vinto di tutto ed è stato sicuramente il miglior interprete degli anni '80, il classico polivalente capace di vincere grandi giri e grandi classiche, nonche il Mondiale.
Il buon Greg rimane però uno dei più grandi corridori della storia recente di questo sport, a mio parere... ma pur sempre dietro il mitico Bernard!

8) questa è l'unica risposta in cui non mi sento di dare un vincitore... entrambi ottimi corridori, cacciatori di classiche e buoni anche per le corse a tappe (anche se non per la vittoria). Pari.

9) Savoldelli, perchè unisce ad una buona capacità in salita, un ottima intelligenza e una grande capacità da discesista. Mai, da quando seguo questo sport, ho visto fare in discesa i numeri di Savoldelli (prima fra tutti la discesa dal Fauniera verso Borgo San Dalmazzo, nel Giro del 1999... che roba! ).

10) Dico Jalabert, perchè andava forte a tappe e in alcune classiche (Lombardia), Museuuw viveva di classiche.
Comunque anche questa non è una preferenza netta, tutt'altro...

11) Fignon: il professorino francese è stato grande nelle vittorie, e tutto sommato anche nelle sconfitte... provate voi a perdere un Giro e (soprattutto) un Tour all'ultima tappa per poche manciate di secondi!
Me la immagino proprio la sua faccia quando, sulle strade di casa mia, perse all'Arena nel 1984 da Moser, a cronometro!
Rominger non si è mai messo in condizioni simili e ha vinto comunque meno, anche se non poco (Vuelta e Giro non sono briciole...).

12) Cipollini, per forza e carisma: Ale-Jet sarà pur bravo, ma quando lo sento parlare mi viene un attacco di sonno da cui mi riprendo sempre a stento... un po'di vita, Ale!
SuperMario andava veramente forte, e aveva anche più avversari dell'attuale Petacchi, quindi la mia scelta cade su di lui senza storie!

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Member





Posts: -1
Registrato: Aug 2006

  postato il 11/07/2005 alle 23:37
Originariamente inviato da riddler

Facciamo un piccolo sondaggio, paragonando due ciclisti anche di epoche diverse e dite chi secondo voi è stato meglio... chiaramente cercando di bilanciare i livelli:

Armstrong/Merckx
MERCKX
Bugno/Pantani
BUGNO IN LINEA, PANTANI A TAPPE
Indurain/Anquetil
INDURAIN
Chiappucci/Simoni
CHIAPPUCCI
Ullrich/Roche
ULLRICH
Coppi/Bartali
come scegliere fra il padre e la madre! Qua mi astengo!
Leomond/Hinault
HINAULT
Bettini/Argentin
?boh?
Savoldelli/Gotti
SAVOLDELLI TUTTA LA VITA CONTRO QUEL SUKKIARUOTE DI GOTTI
Jalabert/Musseew
Non mi interessa
Fignon/Rominger
ROMINGER
Cipollini/Petacchi
CIPOLLINI

Iniziamo con questi dai!

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Milano-Sanremo




Posts: 120
Registrato: May 2005

  postato il 11/07/2005 alle 23:46
Armstrong/Merckx: Il cannibale tutta la vita per cannibale intendo quello belga

Bugno/Pantani: Pantani, l'ultimo eroe a dipingere il tour con il nostro tricolore

Indurain/Anquetil: Indurain certo non era spettacolare ma il cinismo delle sue crono mi è sempre piaciuto.

Chiappucci/Simoni: El Diablo anche se ha vinto poco ha saputo regalare emozioni.

Ullrich/Roche: Ullrich uno dei miei preferiti

Coppi/Bartali: Coppi

Leomond/Hinault: Hinault
Bettini/Argentin: Bettini
Savoldelli/Gotti: Savoldelli
Jalabert/Musseew: Jalabert anche se mi stava antipatico ammetto che è stato l'ultimo grande ciclista francese. Un genio.

Fignon/Rominger: Rominger

Cipollini/Petacchi: Cipollini

Qualcuno chiedeva con chi si potesse paragonare Freire io forse direi:
Saronni-Freire e sceglierei Saronni senza nulla togliere ai 3 mondiali dello spagnolo


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 11/07/2005 alle 23:54
anch' io quoto completamente janjanssen, in particolare nella passione per jaja.

preferisco invece stephen roche al kaiser, perchè ha fatto un anno irripetibile, perchè è irlandese, ha il figlio pro e ha fatto l' accoppiata giro tour.
invece il tedesco appartiene alla schiera dei passistoni cronomen (sia pure di classe) che preparano solo il tour e nel suo palmares tour e vuelta da soli non bastano a pareggiare l' accoppiata (con in più il mondiale) dell' irlandese nel suo anno magico

un osservazione, anche se credo di aver capito lo spirito del gioco: non si può raffrontare un iperspecialista come il texano al grandissimo cannibale , nella triade dei super con l' airone ed il tasso
ciao
mestatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 530
Registrato: Oct 2004

  postato il 11/07/2005 alle 23:56
Ryo ha scritto:Qualcuno chiedeva con chi si potesse paragonare Freire io forse direi: Saronni-Freire e sceglierei Saronni senza nulla togliere ai 3 mondiali dello spagnolo.

Sottoscrivo: Saronni è stato straordinario (tra il 1980 e il 1985).


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Member





Posts: -1
Registrato: Aug 2006

  postato il 12/07/2005 alle 00:05
x riddler:
dici che nelle corse a tappe non c'è paragone??
prego???
Allora:
innanzitutto puntualizziamo una cosa:
Bugno ha fatto un 2° ed un 3° (91 e 92) e non due secondi.
Pantani oltre al Giro , il TOUR lo ha stravinto
(ricordate Ullrich sotto la pioggia a oltre 9 minuti?)
Pantani ha altresì fatto numerosi piazzamenti,2°al giro '94,e se non erro 3°al tour '94 ,terzo al Tour 95,terzo al tour 97, senza calcolare quelli
che non ha potuto fare perchè la sfiga prima e i giudici poi gli hanno impedito accanendosi contro di lui (ma è storia vekkia).
Per concludere: la salita.
Paragonare Gianni a Pantani in salita, è come paragonare
Indurain e Brochard a cronometro...
Gianni è stato forse il più completo corridore italiano dai tempi di Gimondi, ed in linea straccierebbe Marco quando vuole, ma in salita (sopratutto nei tapponi dei grandi giri) Pantani era altra categoria.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1635
Registrato: Apr 2005

  postato il 12/07/2005 alle 00:08
jan janssen insomma che Roche non è mai stato un numero uno mi sembra errato...un anno da numero uno l'ha fatto..e che anno!!

Caro Tobia, Roche mi era assolutamente simpatico. Lo avevo adocchiato anni prima del suo "magic moment", dopo una Parigi-nizza (1981) vinta bene...cercavo un corridore da contrapporre al grande Tasso....Stephen mi piacque e sperai di avere trovato un grande.
Era troppo fragile, delicato. Nell'87 dominò Giro, ribellandosi al suo capitano Visentini (!!!!!), vinse di una strettissima incollatura un Tour dove brillarono di più Jeff Bernard (Morris, ci racconterai di lui un giorno...) e Perico Delgado. Un tour vinto stringendo i denti e ....approffittando di alcuni scivoloni dei suoi rivali. Fece poi il tris ai mondiali, beffando Argentin e Kelly (anche li, il suo capitano....) in una volata assolutamente anomala. Vinse di testa , più che di gambe. Zucchero per me...Solo Merckx nel 74 aveva fatto tripletta, maciullandomi...i secondi, Tista Baronchelli, e due volte Raymond Poulidor erano miei prediletti...
Stephen nell'anno magico vinse inatteso. Non era il N.1, il favorito. Era l'outsaider che vince. Ecco perchè ho detto che non è mai stato un numero uno. Ha vinto da inatteso, mai da favorito. E causa guai alle ginocchia, non si è mai più ripetuto. E' rimasto un ex incompiuto che canta una inattesa stagione , ed una solamente.
Ciao!!!

 

____________________
pedala che fa bene.....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 524
Registrato: Jun 2005

  postato il 12/07/2005 alle 00:32
Che tra bugno e pantani non c'e' paraone nelle corse a tappe l'avevo scritto io,poi riddler ha ripreso la mia afermazione per chiedermi chi preferivo, ma io intendevo comunque che il paragone nelle corse a tappe non c'e' a favore del pirata chiaramente.
Anche nel complesso dico Pantani, Bugno ha anche vinto corse in linea tra cui due mondiali, ma quello che marco ha fatto vedere e quello che ha solo lasciato intravedere sulle grandi salite dei grandi giri secondo me vale molto,troppo di piu' delle vittorie di Bugno.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 12/07/2005 alle 01:04
Vediamo le mie risposte:
1) Merckx, non c'è paragone con Armstrong in tutti i terreni.
2) Il confronto non è appropriato. I due corridori hanno in comune il fatto di avere vinto meno di quanto avrebbero potuto, Bugno intermante per colpa sua, Pantani interamente per colpe non sue. Confrontando i palmares Bugno ha vinto molto di più. Pantani era enormemente più forte in salita di chiunque abbia forse mai pedalato dopo Coppi e Gaul, mentre Bugno era enormemente più forte in pianura in volata e in discesa.
3) Fra Indurain e Anquetil scelgo Anquetil per il solo fatto che è riuscito a vincere una classica monumento, cosa mai riuscita a Miguelon
4) Simoni più forte di Chiappucci, ma forse è una questione di tempi. Ai tempi del diablo il Giro dava meno spazio agli scalatori i cronomen che venivano al giro erano più forti di quelli che ha fronteggiato Gibo.
5) Ullrich meglio di Roche, perchè l'irlandese è stato fortissimo un anno solo.
6) Coppi più completo di Bartali, ma Bartali per la guerra ha perso gli anni migliori.
7) Hinault meglio di Lemond. Per me il francese è, alla pari di Coppi, il più grande dopo Merckx.
8) Argentin meglio di Bettini, ma Bettini forse riesce ad essere competitivo per un lasso di tempo maggiore nella stagione.
9) Savoldelli meglio di Gotti, però ciascuno dei due ha vinto un giro senza troppo merito (Savoldelli nel 2002 e Gotti nel 1999).
10) Jalabert competitivo a cronometro e nelle grandi salite. Museeuw solo nelle classiche. Però, scusatemi, Jaja con una Vuelta, un Lombardia, un mondiale crono e una Sanremo non passa alla storia. Museeuw con 3 Fiandre e 3 Roubaix entra fra i più grandi di tutti i tempi.
11) Fignon è meglio. Fignon e Rominger hanno vinto un Giro a testa, hanno vinto due classiche monumento a testa (2 Sanremo contro 2 Lombardia). Ma 3 Giri di spagna di rominger non valgono 2 Tour di fignon.
12) Cipollini certamente. Però SuperMario a 31 anni non aveva il palmares di Petacchi...il futuro ci saprà dire.

 

____________________
"Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco-celeste; il suo nome è Fausto Coppi", Mario Ferretti, Radiocronista Rai

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 169
Registrato: Jun 2005

  postato il 12/07/2005 alle 01:17
Armstrong/Merckx LANCE
Bugno/Pantani PIRATA
Indurain/Anquetil INDURAIN
Chiappucci/Simoni CHIAPPUCCI
Ullrich/Roche JAN
Coppi/Bartali BARTALI
Leomond/Hinault HINAULT
Bettini/Argentin IL GRILLO
Savoldelli/Gotti IL FALCO
Jalabert/Musseew jalabert
Fignon/Rominger rominger
Cipollini/Petacchi cipo

p.s.: prima che me lo dite voi ve lo dico io... non ce capisco una mazza

 

____________________
"Il Giro è grande ma ci manca Casagrande"

"Lotito comprace Hincapie"

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 12/07/2005 alle 01:56
Armstrong/Merckx
Merckx: Armstrong sta davanti ad Eddy solo se si segue l’ordine alfabetico. Concordo con le galassie di Jan

Bugno/Pantani
Pantani ha segnato un’epoca, ed ha fatto la doppietta dei grandi, unico scalatore a riuscirci. C’è troppa disparità di caratteristiche fra i due. Bugno mi era simpatico, è stato un grandissimo, ma più come potenziale che per risultati. Un buono distratto da altro, con i muscoli dorsali degni di un corridore dell’epoca eroica.

Indurain/Anquetil
Jacques senza ombra di dubbio. Ho ammirato la signorilità del Navarro, ma Anquetil è stato un divino corridore e, soprattutto uno che sapeva usare il non conformismo. Un personaggio ben aldilà del ciclismo che aveva pure il coraggio, da francese, di tirare le orecchie ai francesi. Un regale che ha segnato un decennio ed aveva degli avversari da primi dieci della storia.

Chiappucci/Simoni
Chiappucci, per la popolarità delle imprese da ciclismo antico e per come ha saputo sopperire alla mancanza di sangue blu. Simoni, un gran bel corridore, limitato dal carattere e dal non aver segnato con una striscia di imprese (magari con azioni un poco da lontano), le sue qualità indubbie. Chiappucci guardava in faccia gli avversari dal polo nord a Città del Capo, Simoni è stato troppo italiano.

Ullrich/Roche
Scelgo Ullrich e senza ombra di dubbio. La differenza di talento fra i due è abissale, altrettanto abissale la differenza delle “teste”, quest’ultima ovviamente a vantaggio dell’irlandese. Ma una stagione, per quanto stellare, non fa una carriera. Piuttosto il tedesco, al pari di Frank Vandenbrouke, sarebbe da prendere a calci nel sedere per aver scialacquato tanto ben di Dio.

Coppi/Bartali
Coppi. La sfortuna di Bartali è stata Fausto, ma fra i due, il verdetto, per quanto contenuto in differenze molto contenute, è chiaro.

Lemond/Hinault
Hinault e non credo ci sia bisogno di aggiungere altro. C’è una gran differenza di pesi nelle corse a tappe e c’è un abisso in quelle di un giorno, nonostante i due mondiali di Greg (ma ci sono solo quelli però).

Bettini/Argentin
Bettini corre ancora e se allargasse tangibilmente il palmares potrebbe pure superare il veneto. Col fermo immagine di oggi però, scelgo Argentin, per palmares e “peso” nelle corse. Argentin era un leader, magari pure ostico. Bettini, un gradevole ragazzo ed una brava persona, ma un leader solo per corridori disponibili, in toto, al gregariato.

Savoldelli/Gotti
Savoldelli, e nemmeno di poco. Non aggiungo altro, basta vederli pedalare, guardare i risultati, i comportamenti e verificare coerenza e valore delle loro parole.

Jalabert/Musseew
In assoluto il confronto che mi è più difficile. Ricordo quando duellavano negli sprint per la maglia verde ai Tour a cavallo degli anni ’90. Sembravano due velocisti…invece. Comunque in considerazione della maggior completezza, scelgo Jalabert, anche se nelle corse in linea Musseew gli è stato superiore.

Fignon/Rominger
Nettamente il professore di filosofia parigino, per intelligenza, valori, completezza. Un corridore sfortunato Laurent: gli manca almeno una doppietta Giro e Tour. Meglio non ricordare i perché, altrimenti mi si contorce lo stomaco. Non dimentichiamo mai un aspetto che gli rende un oggettivo onore: dall’era Merckx ad oggi, nessuno ha dominato un grande Giro come fece Laurent al Tour ’84, dove seppellì a quasi un quarto d’ora ,sia Hinault che Lemond. Rominger? Il numero 3 storico del ciclismo elvetico, punto.

 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 524
Registrato: Jun 2005

  postato il 12/07/2005 alle 09:15
Morris, hai dimenticato Cipollini-Petacchi!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 335
Registrato: Dec 2004

  postato il 12/07/2005 alle 09:45
Armstrong/Merckx Merckx ha vinto di più rispetto a lèns...
Bugno/Pantani il Panta
Indurain/Anquetil Anquetil
Chiappucci/Simoni Chiappucci
Ullrich/Roche Jan
Coppi/Bartali Bartali
Leomond/Hinault Hinault (non c'è paragone)
Bettini/Argentin Bettini
Savoldelli/Gotti se proprio devo scegliere... Savoldelli
Jalabert/Musseew Jaja
Fignon/Rominger Rominger
Cipollini/Petacchi Cipollini, anche se mi sta antipatico... ma fra qualche anno o meglio fra qualche mese vedremo se petacchi riuscirà a vincere qualche altra classica e il mondiale...

 

____________________

"A volte chiudiamo gli occhi perchè la realtà non ci piace...
...se però smettiamo di comunicare non riusciamo più ad assaporare la vita e a scrivere la nostra storia.
Il mio linguaggio è la bici...
e voglio continuare a scrivere quel capitolo del mio libro che da troppo tempo ho lasciato in sospeso..."

Marco Pantani



Il NOCE darà i suoi frutti.




 
Edit Post Reply With Quote

Member





Posts: -1
Registrato: Aug 2006

  postato il 12/07/2005 alle 11:59
Originariamente inviato da Knightlake98

x riddler:
dici che nelle corse a tappe non c'è paragone??
prego???
Allora:
innanzitutto puntualizziamo una cosa:
Bugno ha fatto un 2° ed un 3° (91 e 92) e non due secondi.
Pantani oltre al Giro , il TOUR lo ha stravinto
(ricordate Ullrich sotto la pioggia a oltre 9 minuti?)
Pantani ha altresì fatto numerosi piazzamenti,2°al giro '94,e se non erro 3°al tour '94 ,terzo al Tour 95,terzo al tour 97, senza calcolare quelli
che non ha potuto fare perchè la sfiga prima e i giudici poi gli hanno impedito accanendosi contro di lui (ma è storia vekkia).
Per concludere: la salita.
Paragonare Gianni a Pantani in salita, è come paragonare
Indurain e Brochard a cronometro...
Gianni è stato forse il più completo corridore italiano dai tempi di Gimondi, ed in linea straccierebbe Marco quando vuole, ma in salita (sopratutto nei tapponi dei grandi giri) Pantani era altra categoria.


Errore: 3°al tour 95 fu RIJS.
Ecco i PODI, dall'81:
1981 HINAULT Bernard (Fra) VAN IMPE Lucien (Bel) ALBAN Robert (Fra)
1982 HINAULT Bernard (Fra) ZOETEMELK Joop (Hol) VAN DER VELDE Johan (Hol)
1983 FIGNON Laurent (Fra) ARROYO Angel (Spa) WINNEN Peter (Hol)
1984 FIGNON Laurent (Fra) HINAULT Bernard (Fra) LEMOND Greg (Usa)
1985 HINAULT Bernard (Fra) LEMOND Greg (Usa) ROCHE Stephen (Irl)
1986 LEMOND Greg (Usa) HINAULT Bernard (Fra) ZIMMERMANN Urs (Sui)
1987 ROCHE Stephen (Irl) DELGADO Pedro (Spa) BERNARD Jean-François (Fra)
1988 DELGADO Pedro (Spa) ROOKS Steven (Ola) PARRA Fabio (Col)
1989 LEMOND Greg (Usa) FIGNON Laurent (Fra) DELGADO Pedro (Spa)
1990 LEMOND Greg (Usa) CHIAPPUCCI Claudio (Ita) BREUKINK Erik (Hol)
1991 INDURAIN Miguel (Spa) BUGNO Gianni (Ita) CHIAPPUCCI Claudio (Ita)
1992 INDURAIN Miguel (Spa) CHIAPPUCCI Claudio (Ita) BUGNO Gianni (Ita)
1993 INDURAIN Miguel (Spa) ROMINGER Tony (Sui) JASKULA Zenon (Pol)
1994 INDURAIN Miguel (Spa) UGRUMOV Piotr (Rus) PANTANI Marco (Ita)
1995 INDURAIN Miguel (Spa) ZULLE Alex (Sui) RIIS Bjarne (Dan)
1996 RIIS Bjarne (Dan) ULLRICH Jan (Ger) VIRENQUE Richard (Fra)
1997 ULLRICH Jan (Ger) VIRENQUE Richard (Fra) PANTANI Marco (Ita)
1998 PANTANI Marco (Ita) ULLRICH Jan (Ger) JULICH Bobby (Usa)
1999 ARMSTRONG Lance (Usa) ZULLE Alex (Sui) ESCARTIN Fernando (Spa)
2000 ARMSTRONG Lance (Usa) ULLRICH Jan (Ger) BELOKI Joseba (Spa)
2001 ARMSTRONG Lance (Usa) ULLRICH Jan (Ger) BELOKI Joseba (Spa)
2002 ARMSTRONG Lance (Usa) BELOKI Joseba (Spa) RUMSAS Raimundas (Lit)
2003 ARMSTRONG Lance (Usa) ULLRICH Jan (Ger) VINOKOUROV Alexandre (Kaz)
2004 ARMSTRONG Lance (Usa) KLODEN Andreas (Ger) BASSO Ivan (Ita)

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Member






Posts: -1
Registrato: Aug 2006

  postato il 12/07/2005 alle 12:03
x Emiliano:
Non credo che Bugno fosse più forte di Pantani in discesa.
Marco è stato un grandissimo discesista.
Non al livello di Savoldelli ma poco ci manca.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Professionista




Posts: 38
Registrato: Apr 2005

  postato il 12/07/2005 alle 12:48
Merckx
Pantani
Indurain/Anquetil
Simoni
Roche
Coppi
Leomond/Hinault
Bettini
Savoldelli
Musseew
Fignon
Cipollini

 

[Modificato il 12/07/2005 alle 12:55 by alemara]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 12/07/2005 alle 12:55
Rispondendo un po’ a tutti:
Per Knightlake98 ho solo quotato (maldestramente) un msg precedente, quindi non ho detto che tra Bugno e Pantani non c’è paragone…
Per tutti: Armstrong ricordiamoci che ha vinto anche un mondiale, oltre a sei tour e non ha ancora finito di correre e Rominger è stato anche primatista dell’ora…
Il paragone tra Bugno e Pantani è dettato + dall’affetto dei tifosi che dalle vittorie, ma non ritengo però Bugno al pari di Moser, per me è qualcosa in +…
Per Morris, devo ricordarti che Lemond ha vinto tre tour? E che negli anni di infortunio di Lemond hanno vinto Roche e Delgado? Lemond per problemi fisici s’è ritirato a 31 anni, per me qualcosa in + se sano la poteva dare… che età aveva Lemond nell’84? Poi sono del parere che per i francesi si fanno percorsi appositi, mi ricordo quando fecero un percorso presino per Jalabert, fu nel ’94 se non sbaglio… chi sono i primi due del ciclismo svizzero?
Fignon e Rominger li ho paragonati anche per la loro capacità di arrivare secondi, voi direte pure Ullrich arriva secondo, però secondo me almeno Rominger era + forte del tedesco sia a crono che in salita…
Per janjanssen intanto un grande è stato J.F. Bernard uno dei corridori mai vincenti al pari forse del solo Breukink… per il paragone tra Bugno e Pantani leggi sopra…
Per Agian tre mondiali (per ora) e una milano/sanremo sono tanti, molti!
Per Mestatore, ricordi per caso che Ullrich ha vinto un’olimpiade e un mondiale a crono, tra le altre cose?

Ecco se aggiungessimo Breukink Bernard? Si può fare? Io preferisco l’olandese… ci sarebbe pure Rooks e Theunisse… ma per i buoni di memoria…


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 530
Registrato: Oct 2004

  postato il 12/07/2005 alle 14:41
Riddler scrive (si riferisce a Freire): tre mondiali (per ora) e una milano/sanremo sono tanti, molti!
D'accordo Riddler, tanto di cappello a Freire. Saronni ha fatto una carriera ad alto livello concentrata in cinque anni Però però.
Saronni ha vinto molte gare importanti (195 in carriera tra cui 2 giri d'Italia, 1979 e 1983 e 49 maglie rosa, dimostrandosi bravo anche a cronometro)e poi era di un altro pianeta rispetto al portoghese. Lo sprint iridato di Saronni nell'82(che i giornali chiamarono lo sparo di Goodwood) è una pagina di ciclismo che Freire non riuscirà mai a scrivere.
Il nostro Martini dall'ammiraglia era certo che i tubolari di Saronni sarebbero esplosi per l'attrito dello scatto... Ed a soccombere sul traguardo fu Greg Lemond, non l'ultimo arrivato.


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1635
Registrato: Apr 2005

  postato il 12/07/2005 alle 14:49
chi sono i primi due del ciclismo svizzero?

Bè....Hugo Koblet e Ferdy Kubler................essere terzi dietro di loro mica è un disonore...

 

____________________
pedala che fa bene.....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 12/07/2005 alle 18:20
Scusa non li conoscevo, pensavo Giannetti e Camenzind
Il fatto che seguo il ciclismo dal 1990 con gran passione!
Su Breukink vs Bernard cosa ne pensi? A me piaceva molto l olandese...

Originariamente inviato da janjanssen

chi sono i primi due del ciclismo svizzero?

Bè....Hugo Koblet e Ferdy Kubler................essere terzi dietro di loro mica è un disonore...

 

[Modificato il 12/07/2005 alle 21:43 by Admin]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 12/07/2005 alle 18:24
Rispetto allo spagnolo vorrai dire...
Ma quello che volevo dire io, è che non credo che i due possano essere paragonati Freire si basa su sprint e classiche ha tutt'altra preparazione rispetto a quella che aveva Saronni, almeno questo è mio parere... io penso peraltro che un altro mondiale lo vincerà e per quello passerà alla storia!

Originariamente inviato da Angian

Riddler scrive (si riferisce a Freire): tre mondiali (per ora) e una milano/sanremo sono tanti, molti!
D'accordo Riddler, tanto di cappello a Freire. Saronni ha fatto una carriera ad alto livello concentrata in cinque anni Però però.
Saronni ha vinto molte gare importanti (195 in carriera tra cui 2 giri d'Italia, 1979 e 1983 e 49 maglie rosa, dimostrandosi bravo anche a cronometro)e poi era di un altro pianeta rispetto al portoghese. Lo sprint iridato di Saronni nell'82(che i giornali chiamarono lo sparo di Goodwood) è una pagina di ciclismo che Freire non riuscirà mai a scrivere.
Il nostro Martini dall'ammiraglia era certo che i tubolari di Saronni sarebbero esplosi per l'attrito dello scatto... Ed a soccombere sul traguardo fu Greg Lemond, non l'ultimo arrivato.


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello San Sebastian




Posts: 90
Registrato: Feb 2005

  postato il 12/07/2005 alle 18:25
Merckx
Bugno
Indurain
Chiappucci
Roche
Bartali
Leomond
Argentin
Savoldelli
Musseew
Fignon
Cipollini

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 12/07/2005 alle 18:28
Comunque, prima di assegnare il terzo posto a Rominger, prenderei doverosamente in esame Heiri Suter, fortissimo corridore degli anni venti.
Una Parigi Roubaix, un Giro delle Fiandre, una Bordeaux Parigi , due Parigi Tours e due Campionati del Mondo organizzati dalla Wolber, mica bruscolini.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Member





Posts: -1
Registrato: Aug 2006

  postato il 12/07/2005 alle 18:33
Originariamente inviato da Angian

Riddler scrive (si riferisce a Freire): tre mondiali (per ora) e una milano/sanremo sono tanti, molti!
D'accordo Riddler, tanto di cappello a Freire. Saronni ha fatto una carriera ad alto livello concentrata in cinque anni Però però.
Saronni ha vinto molte gare importanti (195 in carriera tra cui 2 giri d'Italia, 1979 e 1983 e 49 maglie rosa, dimostrandosi bravo anche a cronometro)e poi era di un altro pianeta rispetto al portoghese. Lo sprint iridato di Saronni nell'82(che i giornali chiamarono lo sparo di Goodwood) è una pagina di ciclismo che Freire non riuscirà mai a scrivere.
Il nostro Martini dall'ammiraglia era certo che i tubolari di Saronni sarebbero esplosi per l'attrito dello scatto... Ed a soccombere sul traguardo fu Greg Lemond, non l'ultimo arrivato.


FREIRE GOMEZ è spagnolo e non portoghese.
Quella di Goodwood è LA FUCILATA e non lo sparo.
Greg Lemond era giovanissimo, un secondo ci poteva stare.
saluti
robbo

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3150
Registrato: Jun 2005

  postato il 12/07/2005 alle 18:43
Armstrong/Merckx merckx
Bugno/Pantani bugno
Indurain/Anquetil anquetil
Chiappucci/Simoni non so
Ullrich/Roche roche
Coppi/Bartali =
Leomond/Hinault hinault
Bettini/Argentin per ora argentin
Savoldelli/Gotti savoldelli
Jalabert/Musseew mussew
Fignon/Rominger fignon
Cipollini/Petacchi cipollini


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 12/07/2005 alle 18:58
Originariamente inviato da 27luglio

Morris, hai dimenticato Cipollini-Petacchi!



E’ vero, mi era saltato il copia incolla….

Petacchi – Cipollini
Se ci fermiamo all’oggi, è da preferire Cipollini. Per lui parla un palmares decisamente superiore per numero, un po’ meno per qualità. Cipollini ha segnato un’epoca, esaltando ciò che l’ultimo Maertens aveva inventato: l’uso dei treni. Ne è nata una cultura della velocità che può piacere tanto, o piacere per nulla, ma alla storia passerà come una scuola. In realtà, “Re Leone”, aveva capito bene quanto fosse redditizio per lui partire a velocità lanciatissima, dando così luce alla sua formidabile progressione e attenuando il gap dell’esplosività da sprinter puro. Cipollini, in pista sarebbe stato un ottimo chilometrista, persino un inseguitore, con l’universalizzazione dei 4 km anziché gli originari 5. Petacchi è ancora in corsa, ed ha solo 31 anni, se lo paragoniamo alla longevità di SuperMario. E’ quindi teoricamente ancora in corsa per raggiungerlo e superarlo. Un confine: il prossimo mondiale di Madrid. Se lo vincerà, entrerà definitivamente nella fascia eletta della storia di questo sport. Fascia in cui, fra applausi e arricciamenti di naso, Cipollini c’è già. E lì, poteva starci anche il fratello Cesare, se non fosse stato uno degli zingari ciclisti più grandi che i miei occhi abbian mai visto.

 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 12/07/2005 alle 19:06
Originariamente inviato da riddler
Per Morris, devo ricordarti che Lemond ha vinto tre tour? E che negli anni di infortunio di Lemond hanno vinto Roche e Delgado? Lemond per problemi fisici s’è ritirato a 31 anni, per me qualcosa in + se sano la poteva dare… che età aveva Lemond nell’84? Poi sono del parere che per i francesi si fanno percorsi appositi, mi ricordo quando fecero un percorso presino per Jalabert, fu nel ’94 se non sbaglio… chi sono i primi due del ciclismo svizzero?


Bèh…. so bene che Lemond ha vinto tre Tour e l’ultimo in stile Balmamion, so altrettanto bene dell’incidente di caccia, ma anche se dai a Lemond i Tour di Roche e Delgado non cambia la sostanza. Il confronto era con un uomo, Hinault, che ha vinto questo:
Tour de France: 1978, 1979, 1981, 1982 e 1985
Giro d'Italia: 1980, 1982 e 1985
Vuelta a Espana: 1978, 1983
Gran Premio delle Nazioni: 1977, 1978, 1979, 1982 e 1984
Campionato del Mondo: 1980
Parigi-Roubaix: 1981
Liegi-Bastogne-Liegi: 1977 e 1980
Giro di Lombardia: 1979 e 1984
Freccia Vallone: 1983
Amstel Gold Race: 1981
Oltre 200 corse e, fra queste, 29 a tappe.

Cosa ha vinto Lemond che, tra parentesi, mi era più simpatico di Hinault?
42 corse, compresi i circuiti che rappresentano il 30% del suo palmares. Un grande, che senza l’incidente poteva vincere molto di più, ma è pur vero che in questa rassegna, sono diversi coloro che hanno avuto degli stop lunghi anni.
Non è vero che si è ritirato a 31 anni, ma a 33, mentre Hinault a 32.
Nel 1984 Lemond aveva 23 anni, ma era al quarto di professionismo, ed aveva addosso la maglia iridata. A quei tempi la “specializzazione” non era marcata, ed i talenti avevano assai meno bisogno di svezzarsi. Quindi la vittoria di Fignon (otto mesi in più di Greg...) al Tour di quell’anno, non si discute, tanto più alla luce di un percorso durissimo per salite e per cronometro. Ma il parigino superò Hinault e Lemond, tra l’altro compagni di squadra, su tutti i terreni, spesso umiliandoli.

Riguardo Rominger, i record dell’ora del dopo Merckx, hanno significati ben minori rispetto a prima, per un’infinità di motivi. Tony era un bel perdente, uno battuto da ciclisti superiori, non da artifizi tecnici, come nel caso di quel Fignon che, invece, aveva cervello, personalità e pure gambe da vincente. Sul suo terzo posto in Svizzera, ti ha già risposto Janjanssen.

 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Professionista




Posts: 38
Registrato: Jun 2005

  postato il 12/07/2005 alle 19:56
Nel confronto tra Lemond e Hinault credo non ci sia assolutamente paragone , sicuramente più completo e vincente il bretone , che nella graduatoria di tutti i tempi pongo in assoluto solo dietro a Merckx e forse di poco dietro Coppi , Lemond ha vinto due mondiali al contrario di Hinault che ne ha vinto solo uno a Sallanches , ma che mondiale! Quella fu l'ultimo che possa essere degno di essere chiamato tale .Sicuramente il più duro e selettivo degli ultimi 30 anni.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  1    2  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.8689840