Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Ullrich
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2  >>
Autore: Oggetto: Ullrich

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Mar 2004

  postato il 02/07/2005 alle 21:28
Ullrich deludente nel prologo di oggi? No, Ullrich è un corridore finito, si è visto già l'anno scorso. Finito in relazione al suo passato e alle sue ambizioni: non sarà più quello che è stato fino a due anni fa, non potrà più vincere un tour. Un tempo nelle crono non scendeva mai oltre il terzo posto; controprestazioni come quella di oggi o come quella delle olimpiadi di Atene, per fare due esempi sono un indice inequivocabile.
Se vorrà vincere delle corse minori, col motore che ha potrà ancora riuscirci, ma se insiste nel puntare al tour andrà solo inconttro a delusioni. Ma del resto è normale: qualce altro corridore in attività era già competitivo nelle corse a tappe nel '96? Gli anni passano per tutti, anche (e soprattutto, quando si superano i trenta) per i talenti precoci.
Nella T-mobile il capitano è Vinokourov,che invece è andato piuttosto bene oggi. Se non lo è, dovrà diventarlo necessariamente al più presto.
Peccato che si ritrovi una squadra ridicola (rispetto al potenziale che in teoria potrebbe esprimere) e che nella cronosquadre perderà parecchio. peccato.

 

____________________
Via i dopati dal ciclismo.

Non è che mi sono staccato, è che il gruppo è andato in fuga!


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 02/07/2005 alle 21:40
Aspettiamo ad emettere sentenze, nel ciclismo si rischiano brutte figure.
Però, ho visto tutte le tappe del giro della Svizzera ed in tutte le salite dove c'era battaglia rimaneva inesorabilmente staccato.
Anch'io ho grosse perplessità sul suo Tour.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 02/07/2005 alle 21:59
Io aspetterei a dare Kaiser Ullrich come corridore finito, secondo me può dire ancora molto in questo Tour, nonostante la sua poca brillantezza nella crono di oggi...

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 02/07/2005 alle 22:15
Spero di sbagliarmi ( come nel pronostico di oggi per Rogers ) ma penso anch'io che per Jan sia sempre più buio.
Che fesseria ha fatto due anni fa ad aspettare Armstong ( che era caduto in salita e da solo e non si era fatto male )

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/07/2005 alle 02:18
nn so se Ullrich sia o meno finito,di certo sembra lontano il campione ammirato quasi un decennio fa e poi rivisto in grande spolvero nel 2000(in Bianchi..),però il fatto che la T-Mobile prenda due talenti dalle concrete speranze di esser futuri protagonisti delle corse a tappe come Rogers(nonostante oggi..)e Sinkewitz credo che qualcosa voglia dire....

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 333
Registrato: Dec 2004

  postato il 03/07/2005 alle 09:40
Sicuramente è prematuro parlare di corridore finito; tuttavia non si può negare che da Ullrich ci si aspettava una crono molto diversa. Credo comunque che bisogna aspettare la fine del tour per dare un giudizio su Jan.

 

____________________
antonio

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giro del Lazio




Posts: 60
Registrato: Dec 2004

  postato il 03/07/2005 alle 09:49
per me Ullrich questo sorpasso lo subirà molto psicologicamente, anche perchè in salita non ha speranza di andare forte come Armstrong e anche probabilmente perchè ha una squadra inferiore alla Discovery Channel.
Sicuramente deve arrivare con qualche vantaggio sull'americano prima dell'ultima crono se vuole avere qualche chance.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 03/07/2005 alle 10:58
Originariamente inviato da nino58

Spero di sbagliarmi ( come nel pronostico di oggi per Rogers ) ma penso anch'io che per Jan sia sempre più buio.
Che fesseria ha fatto due anni fa ad aspettare Armstong ( che era caduto in salita e da solo e non si era fatto male )


In generale aspetterei a dare per finito uno alla prima dappa di 20.
In 19 km di crono si può capire ben poco visto che non è ne carne ne pesce.
Il Kaiser ha sicuramente perso molto (ma come tutti i diretti avversari), secondo me a questo punto i suoi problemi potrebbero essere due:
- Essere entrato in condizione presto allo Svizzera e poi saltato.
- E che quest'anno la settimana decisiva sarà la seconda mentre la storia ci insegna che lui raggiunge l'apice alla terza.
Comunque vedremo, la strada da percorrere è lunga e basta una caduta o un ventaglio fatto male e si beccano minuti, questo vale per tutti sia terrestri che marziani.
Caro Nino per il discorso che non doveva aspettarlo quando è caduto, ma non pensi di essere un pò antisportivo e disonesto?
Capisco che con Mayo poi abbiano fatto la stessa cosa, ma io per principio aspetterei.
Ciao

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Poblet




Posts: 530
Registrato: Oct 2004

  postato il 05/07/2005 alle 15:08
Ulrich finito? Non scherziamo. Mi aspetto almeno due vittorie di tappa.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Mar 2004

  postato il 05/07/2005 alle 17:33
io mi auguro che attacchi da lontano e che non si accontenti dell'ennesimo piazzamento. Ma ho forti dubbi...

 

____________________
Via i dopati dal ciclismo.

Non è che mi sono staccato, è che il gruppo è andato in fuga!


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 05/07/2005 alle 18:48
Oggi personalmente ritengo che Jan, Vino e Kloden abbiano sorretto abbondantemente il peso della Cronosquadre in casa T-Mobile e le dichiarazioni del tedesco fatte in seguito alla crono di apertura mi fanno ben sperare.
Secondo me non si da per vinto, lo sa benissimo anche lui che è la sua ultima annata buona per il Tour.

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gand-Wevelvem




Posts: 75
Registrato: May 2005

  postato il 05/07/2005 alle 18:55
secondo me non ne ha tantissime ma bisogna far molta attenzione a vendere la pelle dell'orso prima di catturarlo..
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Miguel Poblet




Posts: 530
Registrato: Oct 2004

  postato il 09/07/2005 alle 16:32
Visto che tappa il vecchio kaiser?
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Professionista




Posts: 36
Registrato: May 2005

  postato il 10/07/2005 alle 00:18
diamo ancora un po di tempo al kaiser, vedremo

 

[Modificato il 10/07/2005 alle 11:18 by Admin]

____________________
Franky

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Federico Bahamontes




Posts: 381
Registrato: Jun 2005

  postato il 10/07/2005 alle 08:06
Nella tappa di ieri direi che Ullrich ha dato segni di ripresa. Le salite non troppo dure dove può tirare il 53 sono ideali!! attenzione a darlo per finito, il texano è superiore e vinokourov è dotato di maggiore scatto e più volgia di attaccare, ma il Kaiser è un diesel che non molla mai!!! lo vedo di nuovo sul podio anche se prob non potrà vincere
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 333
Registrato: Dec 2004

  postato il 10/07/2005 alle 11:57
Jan anche quest'anno c'è, ieri ne abbiamo avuta la conferma. Tutti criticano il tedesco perchè non si allena, tende ad ingrassare e così via.
Non sono di quest'avviso, Jan al tour è sempre arrivato in forma, il suo unico problema è quello di essere meno forte di Armstrong e quindi di conseguenza non è riusciuto a vincere il tour in questi anni. Quindi non riesco a capire poichè ogni anno che Ullrich è arrivato secondo si è detto che era grasso e così via, quando per era al max. Quando Beloki perdeva non si cercavano attenuanti, perchè per Jan la scoffitta deve essere sempre causata da suoi comportamenti e non dalla superiorità dei suoi avversari?

 

____________________
antonio

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Mar 2004

  postato il 10/07/2005 alle 14:17
è proprio quello il problema: non molla mai, ma non attacca nemmeno! Ullrich corre per il piazzamento e si accontenta facilmente.
E' l'esatto contrario di un Simoni, ad esempio. Il trentino quest'anno ha attaccato in tutti i modi, da vicino, da lontano, da solo, in compagnia. Fino all'ultimo metro della tappa del Stsriere non si è accontentato del piazzamento. Di Ullrich invece ricordo soltanto uno scatto da lontano: l'anno scorso, quando ormai aveva perso anche il podio.
Il probelma per lui è che non è lo stesso di qualche hanno fa, per cui ora deve attaccare anche solo per guadagnarsi il podio stesso.

 

____________________
Via i dopati dal ciclismo.

Non è che mi sono staccato, è che il gruppo è andato in fuga!


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3270
Registrato: Jul 2005

  postato il 11/07/2005 alle 16:50
Ullrich già l'ho visto male in Svizzera staccato da Rogers, per me quest'anno ne prende di mazzate se corre per la classifica...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 12/07/2005 alle 12:10
tra l'altro ancora qualcuno mi deve ancora spiegare quell'accellerazione per riportarsi nelle parti migliori del gruppetto di testa quando dietro di lui però c'era un certo Armstrong che si stava rassegnando all'idea di nn poter rispondere a tutti quegli scalatori scatenati sulla pedalabile salita dello Schlucht,tra cui tra l'altro i più inviperiti proprio i suoi due compagni di squadra,Kloden e Vinokourov.
sappiamo che tatticamente il tedescone è tutt'altro che una volpe ma l'altroieri direi che s'è proprio superato,e considerando che per battere il texano con tre punte cosi forti come quelle dello squadrone tedesco eè forse missione nn così impossibile,la tattica sarà di sicuro l'arma principale per provare a far saltare il banco americano e spero che al buon Jan fin da stamane i suoi D.S. lo abbiano svegliato una mezz'ora prima per farci "quattro chiacchere"...

..ecco uno di quelli che,ancor più di Armstrong,avrebbe bisogno dell'auricolare in ogni momento della corsa!

speriamo cmq di vederlo in ottima forma,come tutto sommato credo sarà,perchè per battere l'americano serve la coalizione di molti compagni e nn ,con tattiche comune e trasversali tra le squadre che ambiscono al massimo obiettivo!


vedremo...

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2797
Registrato: Apr 2005

  postato il 12/07/2005 alle 13:00
Pirata sono contento che tu abbia notato l'errore di Ulrich perché non ne ha parlato nessuno. Nel momento di maggiore difficoltà dell'americano, quando era scattato Kloden, il tedesco di è portato dietro Armstrong aiutandolo molto. Non so se Lance si sarebbe staccato, ma questo errore si aggiunge all'enorme serie di stupidaggini tattiche commesse dal tedesco.
Le sue corse infatti le ha vinte solo quando era nettamente superiore agli altri e non aveva bisogno di ragionare.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 12/07/2005 alle 13:52
Originariamente inviato da majurana

Jan anche quest'anno c'è, ieri ne abbiamo avuta la conferma. Tutti criticano il tedesco perchè non si allena, tende ad ingrassare e così via.
Non sono di quest'avviso, Jan al tour è sempre arrivato in forma, il suo unico problema è quello di essere meno forte di Armstrong e quindi di conseguenza non è riusciuto a vincere il tour in questi anni. Quindi non riesco a capire poichè ogni anno che Ullrich è arrivato secondo si è detto che era grasso e così via, quando per era al max. Quando Beloki perdeva non si cercavano attenuanti, perchè per Jan la scoffitta deve essere sempre causata da suoi comportamenti e non dalla superiorità dei suoi avversari?


La risposta é in realtà insita nella tua stessa domanda: molti attribuiscono a Ullrich delle qualità che probabilmente non ha. Per questa ragione non riescono a spiegarsi come mai finisca sempre per buscarle. Tutto qui.

Io a Ullrich faccio (almeno) due rimproveri:
1) Non attacca mai.
2) Quanto a intelligenza non sembra proprio un'aquila.
D'altronde, se avesse cervello e mezzi, perché diamine ogni anno si limita ad andare a prenderle al Tour e non fa quasi nulla d'altro? Vabbeh che si é trovato Robocop tra i piedi, ma non si può certo dire che le presenza di L. A. al di fuori del Tour sia opprimente!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1671
Registrato: Dec 2004

  postato il 13/07/2005 alle 00:14
caro felice,
l' ho scritto in un altro thread, ma le tue considerazioni mi trovano molto d' acordo
1. ullrich non è un aquila, persino cribiori ha detto che dopo 7 o 8 tour non sa una parola di francese
2. in salita da tempo non regge il ritmo dei migliori (vedi svizzera e non voglio infierire sulla prestazione di oggi a courchevel su una salita teoricamente adatta a lui, anche se ieri è caduto)
3. è anni che prepara solo il tour, salvo incidenti di percorso e ha molto limitato la sua carriera (tour e germania, corre quasi solo lì)
4. per me è irrimediabilmente in parabola discendente
ciao
mestatore

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2258
Registrato: Feb 2005

  postato il 25/07/2006 alle 13:47
Originariamente inviato da panta2 in un thread doppione

Ullrich promette: chiuderò vincendo un altro Tour

''L'ho sempre detto, ne sono convinto e lo ripeto: voglio chiudere la mia carriera vincendo un'altra volta il Tour de France''. Coinvolto nell'inchiesta spagnola sul doping 'Operacion Puerto', escluso dall'ultimo Tour alla vigilia della partenza, licenziato dalla T-Mobile che ha atteso invano le sue giustificazioni, Jan Ullrich non si arrende, non pensa di chiudere la sua carriera e rilancia la sfida per la corsa piu' ambita. ''In tutta la mia carriera non ho mai assunto sostanze dopanti'', ha confessato Ullrich al quotidiano svizzero 'Blick'. Il campione tedesco e' convinto che non sara' squalificato: ''Non ne vedo i motivi'', ha detto. Ullrich non cede nemmeno davanti al licenziamento dalla T-Mobile, ''ancora non riesco a comprenderne la motivazione'', ma e' certo che per il futuro dovra' trovarsi una nuova squadra.

GRANDE JAN...

 

____________________
"Se hai la fortuna clamorosa di diventare un cronista di ciclismo, non puoi fare a meno di essere coinvolto, trascinato in una passione infinita, irrinunciabile, che ti segna per sempre" - Pietro Cabras

"C'è una salita? Vai su, arriva in cima, e vedrai che sarai sempre vincitore" - Giordano Cottur

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 25/07/2006 alle 14:00
Allora posto qui il mio commento, che avevo scritto su Doping ecc.ecc.
Vieni in Italia, Jan, almeno qui la cucina è buona


 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Jul 2005

  postato il 25/07/2006 alle 14:12
Ciao a tutti, intervengo in questo thread perché Ullrich è uno dei campioni che ha acceso la mia fantasia, che più mi ha impressionato per doti naturali, e - in negativo - stupidità.

Jan Ullrich è il "Tomba" del ciclismo: talento immenso, poca voglia di metterlo davvero a frutto, solo che nello sci puoi salvarti con la classe, specie se arrivi prima della rivoluzione dei preparatori, e hai doti fisiche nettamente superiori agli altri, mentre nel ciclismo se non fai la classica vita da atleta... non vai da nessuna parte.

A parer mio Jan Ullrich quest'anno avrebbe vinto il Tour de France se avesse potuto correrlo. E' una convinzione, questa, che prescinde da qualsiasi considerazione di carattere etico.

Nel valutare il "Kaiser" tedesco, infatti, bisogna tener conto degli incredibili sbalzi di peso cui si è sottoposto per anni e che - certamente - ne hanno indebolito la fibra. Quando si è costretti a perdere molti kg in poche settimane si finisce, è noto, con il perdere anche potenza. Le perdite di peso devono essere graduali. Non abbiamo la controprova di ciò che accadrebbe se Ullrich per un anno tenesse un atteggiamento disciplinato e diligente, si allenasse con spirito di sacrificio, tenesse sotto controllo il suo peso e svolgesse una preparazione mirata, con mesi di anticipo, alla Grande Boucle.

In linea generale sono d'accordo nel ritenere Ullrich in declino, ma considero un azzardo affermare che non è più in grado di vincere il Tour de France, a prescindere dal suo atteggiamento verso il lavoro.

In altre parole condivido il fatto che sia in declino, ma ritengo che un atleta della sua classe - anche se non più in grado di ripetere le prestazioni del '96 e del '97 - potrebbe, se ben allenato, tenere testa a tutti.

L'unico su cui potrei eccepire, in tal senso, è Ivan Basso. Oggi il miglior Basso è più forte del miglior Ullrich. Ma se il "miglior Basso" viene dal Giro d'Italia vinto a quel punto non è più il "miglior Basso", perché ha speso molto... e in quel caso non sono convinto che potrebbe battere il "miglior Ullrich". Ciao a tutti.

Alex

 

____________________
Fu nel 1982 che capii. Odio le armi, ma la fucilata - quel giorno - mi fece innamorare.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3166
Registrato: Feb 2006

  postato il 25/07/2006 alle 14:19
Originariamente inviato da 55x11grimpeur

Ciao a tutti, intervengo in questo thread perché Ullrich è uno dei campioni che ha acceso la mia fantasia, che più mi ha impressionato per doti naturali, e - in negativo - stupidità.

Jan Ullrich è il "Tomba" del ciclismo: talento immenso, poca voglia di metterlo davvero a frutto, solo che nello sci puoi salvarti con la classe, specie se arrivi prima della rivoluzione dei preparatori, e hai doti fisiche nettamente superiori agli altri, mentre nel ciclismo se non fai la classica vita da atleta... non vai da nessuna parte.

A parer mio Jan Ullrich quest'anno avrebbe vinto il Tour de France se avesse potuto correrlo. E' una convinzione, questa, che prescinde da qualsiasi considerazione di carattere etico.

Nel valutare il "Kaiser" tedesco, infatti, bisogna tener conto degli incredibili sbalzi di peso cui si è sottoposto per anni e che - certamente - ne hanno indebolito la fibra. Quando si è costretti a perdere molti kg in poche settimane si finisce, è noto, con il perdere anche potenza. Le perdite di peso devono essere graduali. Non abbiamo la controprova di ciò che accadrebbe se Ullrich per un anno tenesse un atteggiamento disciplinato e diligente, si allenasse con spirito di sacrificio, tenesse sotto controllo il suo peso e svolgesse una preparazione mirata, con mesi di anticipo, alla Grande Boucle.

In linea generale sono d'accordo nel ritenere Ullrich in declino, ma considero un azzardo affermare che non è più in grado di vincere il Tour de France, a prescindere dal suo atteggiamento verso il lavoro.

In altre parole condivido il fatto che sia in declino, ma ritengo che un atleta della sua classe - anche se non più in grado di ripetere le prestazioni del '96 e del '97 - potrebbe, se ben allenato, tenere testa a tutti.

L'unico su cui potrei eccepire, in tal senso, è Ivan Basso. Oggi il miglior Basso è più forte del miglior Ullrich. Ma se il "miglior Basso" viene dal Giro d'Italia vinto a quel punto non è più il "miglior Basso", perché ha speso molto... e in quel caso non sono convinto che potrebbe battere il "miglior Ullrich". Ciao a tutti.

Alex


Concordo quasi su tutto, a parte sul fatto che il "miglior Ullrich" è più debole del "miglior Basso"...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 8805
Registrato: Dec 2004

  postato il 25/07/2006 alle 14:21
Originariamente inviato da 55x11grimpeur

Ciao a tutti, intervengo in questo thread perché Ullrich è uno dei campioni che ha acceso la mia fantasia, che più mi ha impressionato per doti naturali, e - in negativo - stupidità.


Bentornato Alex

 

____________________
http://www.nicolascattolin.com
Chi non indossa il casco non ha nulla nella testa che valga la pena proteggere.
If you don't have the balls to brake late then that is your problem. L.H. to K.R.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Jul 2005

  postato il 25/07/2006 alle 14:23
Originariamente inviato da panta2

Concordo quasi su tutto, a parte sul fatto che il "miglior Ullrich" è più debole del "miglior Basso"...


Intendo dire oggi. Perché comunque oggi qualcosa ha perso e non potrebbe competere con il Basso visto al Giro. In assoluto, però, concordo sul fatto che l'Ullrich del '96 sia più forte del Basso di oggi. ciao

 

____________________
Fu nel 1982 che capii. Odio le armi, ma la fucilata - quel giorno - mi fece innamorare.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Jul 2005

  postato il 25/07/2006 alle 14:24
Originariamente inviato da Andrea_Web

Bentornato Alex


Ehilà! Ciao grazie!
Sai com'è ho visto che potevo contraddire Mestatore e non ho resistito...

 

____________________
Fu nel 1982 che capii. Odio le armi, ma la fucilata - quel giorno - mi fece innamorare.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 25/07/2006 alle 14:28
Se uscirà dallo scandalo senza squalifiche e trovasse una squadra italiana che lo mettesse in riga per un anno, al prossimo Giro se vedremmo delle belle tra Jan e Ivan.
Se andassero al Tour, poi, penso che non avrebbero rivali comunque.

 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3166
Registrato: Feb 2006

  postato il 25/07/2006 alle 14:31
Originariamente inviato da 55x11grimpeur

Originariamente inviato da panta2

Concordo quasi su tutto, a parte sul fatto che il "miglior Ullrich" è più debole del "miglior Basso"...


Intendo dire oggi. Perché comunque oggi qualcosa ha perso e non potrebbe competere con il Basso visto al Giro. In assoluto, però, concordo sul fatto che l'Ullrich del '96 sia più forte del Basso di oggi. ciao


Io invece penso che anche oggi, il "miglior Ullrich" sia più forte del "miglior Basso"...

Ps: Bentornato...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: May 2006

  postato il 25/07/2006 alle 14:36
Originariamente inviato da 55x11grimpeur

Jan Ullrich è il "Tomba" del ciclismo: talento immenso, poca voglia di metterlo davvero a frutto, solo che nello sci puoi salvarti con la classe, specie se arrivi prima della rivoluzione dei preparatori, e hai doti fisiche nettamente superiori agli altri, mentre nel ciclismo se non fai la classica vita da atleta... non vai da nessuna parte.


Mi scuso se vado OT ma non posso esimermi dal difendere uno dei miei atleti preferiti di tutti i tempi, Alberto Tomba.
A differenza di Ullrich direi che Tomba il suo talento l'ha messo a frutto discretamente: 50 vittorie in coppa del mondo, 1 coppa del mondo generale + 3 secondi posti, 4 coppe di gigante e 4 coppe di slalom, 3 ori e 2 argenti olimpici, 2 ori e 2 bronzi mondiali, ha vinto gare per 11 stagioni di fila, il tutto in uno sport dove comunque c'è un alto margine di errore, tra il vincere una gara e saltare può essere questione di centimetri. Non vinci per 11 anni di fila con la sola classe, in nessuno sport, se lo fai è perché comunque il c**o te lo sei fatto e fisicamente ti sei gestito in una certa maniera. Certo, Tomba avrà fatto la bella vita nei periodi in cui poteva permetterselo, avrà fatto 1000 c****te, aveva 1000 difetti ma quando c'era da mettersi sotto lo faceva e anche alla grande, più dei suoi compagni di squadra sicuramente. Basterebbe chiedere a Thoeni e D'Urbano per avere la conferma.

Scusate ancora per l'OT.

Per il resto secondo me l'Ullrich del '97 è stato il più forte ciclista che ho visto in azione.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 559
Registrato: Jul 2005

  postato il 25/07/2006 alle 14:55
Originariamente inviato da criab

Mi scuso se vado OT ma non posso esimermi dal difendere uno dei miei atleti preferiti di tutti i tempi, Alberto Tomba.
A differenza di Ullrich direi che Tomba il suo talento l'ha messo a frutto discretamente: 50 vittorie in coppa del mondo, 1 coppa del mondo generale + 3 secondi posti, 4 coppe di gigante e 4 coppe di slalom, 3 ori e 2 argenti olimpici, 2 ori e 2 bronzi mondiali, ha vinto gare per 11 stagioni di fila, il tutto in uno sport dove comunque c'è un alto margine di errore, tra il vincere una gara e saltare può essere questione di centimetri. Non vinci per 11 anni di fila con la sola classe, in nessuno sport, se lo fai è perché comunque il c**o te lo sei fatto e fisicamente ti sei gestito in una certa maniera. Certo, Tomba avrà fatto la bella vita nei periodi in cui poteva permetterselo, avrà fatto 1000 c****te, aveva 1000 difetti ma quando c'era da mettersi sotto lo faceva e anche alla grande, più dei suoi compagni di squadra sicuramente. Basterebbe chiedere a Thoeni e D'Urbano per avere la conferma.

Scusate ancora per l'OT.

Per il resto secondo me l'Ullrich del '97 è stato il più forte ciclista che ho visto in azione.


Ciao. Alberto Tomba arrivava a mezzogiorno, spesso, sulle piste d'allenamento. Un'ora in cui, mediamente, gli altri sciatori stanno schiacciando il pisolino del dopo pranzo...

Tomba era un fenomeno. Un mostro. Una specie di Merckx dello sci. Però aveva un quoziente di intelligenza simile a quello di Ullrich e sono convinto che debba per il 90 per cento a madre natura la sua longevità e la sua innata forza fisica. Quella che gli permetteva di tenere una velocità in curva superiore a quella dei rivali, incapaci di reggere a una così elevata forza centrifuga. Il tutto con un talento enorme dal punto di vista tecnico... Girardelli aveva un terzo, più o meno, del suo talento eppure ha vinto cinque coppe del mondo contro una...

Certamente ha fatto dei sacrifici. Ma penso che non abbia esagerato... Lungi da me criticare l'atleta Tomba, comunque, tra i più grandi campioni mai visti all'opera.

Infine un piccolo appunto. L'Ullrich più forte in assoluto è quello del '96, non del '97. Nel '96 arrivò secondo, è vero, ma fece tutto il Tour da gregario, "al vento", per il suo capitano Bjarne Rijs e concluse in crescendo vincendo l'ultima crono...

Nel '97 se ci fosse stata, non dico tanto, ma almeno una montagna degna di questo nome in una delle ultime cinque-sei tappe del Tour Pantani e Virenque lo avrebbero massacrato...

Ciao! e Forza Tomba

 

____________________
Fu nel 1982 che capii. Odio le armi, ma la fucilata - quel giorno - mi fece innamorare.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giuseppe Saronni




Posts: 685
Registrato: May 2006

  postato il 25/07/2006 alle 15:19
Originariamente inviato da 55x11grimpeur

Infine un piccolo appunto. L'Ullrich più forte in assoluto è quello del '96, non del '97. Nel '96 arrivò secondo, è vero, ma fece tutto il Tour da gregario, "al vento", per il suo capitano Bjarne Rijs e concluse in crescendo vincendo l'ultima crono...

Nel '97 se ci fosse stata, non dico tanto, ma almeno una montagna degna di questo nome in una delle ultime cinque-sei tappe del Tour Pantani e Virenque lo avrebbero massacrato...

Ciao! e Forza Tomba


Non saprei, nel '97 Virenque arrivò 2° a 9'09", Pantani 3° a 14'03", credo ci fosse poco da massacrare anche per loro. In salita solo Pantani gli arrivò davanti in un paio di tappe, ma anche Pantani su qualche salita le prese da Ullrich. Diciamo che per Jan il biennio 96/97 è stato il migliore.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2712
Registrato: Mar 2006

  postato il 26/07/2006 alle 00:55
Originariamente inviato da criab

Originariamente inviato da 55x11grimpeur

Infine un piccolo appunto. L'Ullrich più forte in assoluto è quello del '96, non del '97. Nel '96 arrivò secondo, è vero, ma fece tutto il Tour da gregario, "al vento", per il suo capitano Bjarne Rijs e concluse in crescendo vincendo l'ultima crono...

Nel '97 se ci fosse stata, non dico tanto, ma almeno una montagna degna di questo nome in una delle ultime cinque-sei tappe del Tour Pantani e Virenque lo avrebbero massacrato...

Ciao! e Forza Tomba


Non saprei, nel '97 Virenque arrivò 2° a 9'09", Pantani 3° a 14'03", credo ci fosse poco da massacrare anche per loro. In salita solo Pantani gli arrivò davanti in un paio di tappe, ma anche Pantani su qualche salita le prese da Ullrich. Diciamo che per Jan il biennio 96/97 è stato il migliore.
anke pantani era stupito da quell'Ullrich + ke altro x ocme andava andava in salita...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 26/07/2006 alle 01:16
Stupito o impressionato?
Avevo capito che Marco lo considerasse il più forte.

 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 4674
Registrato: Jun 2006

  postato il 26/07/2006 alle 14:39
PROF - Incontro Ullrich T-Mobile, le parti restano distanti

25/07/2006 Bonn (Germania) - martedì 25 luglio 2006 - Incontro a Bonn tra i dirigenti della T-Mobile e Jan Ullrich, ciclista tedesco licenziato dal team la scorsa settimana in seguito all'esclusione dal Tour de France.
Il portavoce della squadra tedesca ha confermato l'incontro tra gli avvocati e l'atleta: «È stato un incontro costruttivo, ma non ci sono commenti su ciò che si è detto. È stata fissata una data per il prossimo appuntamento».
Sulla possibilità che Ullrich cerchi un'altra squadra (come ha detto il ciclista in un'intervista pubblicata oggi da un giornale svizzero, ndr) «dipende da cosa uscirà fuori dai nostri incontri e se potrà ancora correre, secondo le leggi dello sport», ha concluso il portavoce della T-Mobile.

Fonte: Ciclonews.it

 

____________________
Michela
"Stiamo Insieme, Vinciamo Insieme - Ivan Basso"


Vita in te ci credo le nebbie si diradano e oramai ti vedo non è stato facile uscire da un passato che mi ha lavato l'anima fino quasi a renderla un po' sdrucita. Anche gli angeli capita a volte sai si sporcano ma la sofferenza tocca il limite e cosi cancella tutto e rinasce un fiore sopra un fatto brutto



http://www.adidax.com/
resisterai 5 minuti senza sport?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 19/02/2010 alle 14:51
Sono veramente contenta per Jan Ullrich. Se Tuttobiciweb dà la notizia giusta, è stato assolto ( caso archiviato) dalla giustizia sportiva tedesca. potrebbe correre subito.
Ovviamente non lo farà, gli hanno stroncato la carriera,sembrava avessero catturato un mostro. Da quello che si sa ha saputo non farsi sopraffare, non ha parlato, non si è prostrato. E' stato un grande campione e è riuscito a vedere la sconfitta dei Torquemada che volevano l'uccisione del toro nella plaza.
Grande Jan, grande rivale di Marco, bella persona.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Agosto 2009
Utente del mese Luglio 2010




Posts: 289
Registrato: Jul 2009

  postato il 19/02/2010 alle 15:17
Peccato appunto che la difesa ad oltranza gli sia costata, seppure giudicato alfine innocente, un'interruzione della carriera di durata doppia alla squalifica che avrebbe ricevuto se si fosse riconosciuto immediatamente colpevole... misteri della Santa Inquisizione Antidoping
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 19/02/2010 alle 15:55
Per questo è un grande, capace di dissipare una carriera, non farsi travolgere umanamente e non dargliela vinta. E sbattere in faccia al mondo l'ingiustizia subita ( caso archiviato).
Io spero solo sia vero, mi sembra troppo bella 'sta cosa. Speriamo sia vero.

 

____________________
Verità e giustizia per Marco Pantani: una battaglia di civiltà.

Arcana loggia per il ripristino della civiltà dell'ordalia.

IO NON L'HO VOTATO.

IO CORRO DOPATO COME TUTTI.

"E' tutto alla conoscenza di tutti" Marco Pantani,1997 ( tempi non sospetti),parlando di doping in un'intervista televisiva con Gianni Minà.

Non sono a favore del doping. Sono semplicemente contro l'antidoping.

Hypocrisy free.

CAREFUL WITH THAT AXE, EUGENIO.



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2259
Registrato: Apr 2007

  postato il 19/02/2010 alle 15:55
Mi unisco anchio alle felicitazioni per Ian Ullrich, campione che ho sempre apprezzato e che ha forse raccolto meno di quanto meritasse.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 19/02/2010 alle 16:11
Originariamente inviato da peek

Mi unisco anchio alle felicitazioni per Ian Ullrich, campione che ho sempre apprezzato e che ha forse raccolto meno di quanto meritasse.


Un po' di ossigeno, finalmente.
Sul fatto che abbia raccolto meno di quanto meritasse però, la ragione sta molto nella carenza tattica sua e dei suoi DS quindi, in parte, non meritava.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2259
Registrato: Apr 2007

  postato il 19/02/2010 alle 16:18
Originariamente inviato da nino58

Originariamente inviato da peek

Mi unisco anchio alle felicitazioni per Ian Ullrich, campione che ho sempre apprezzato e che ha forse raccolto meno di quanto meritasse.


Un po' di ossigeno, finalmente.
Sul fatto che abbia raccolto meno di quanto meritasse però, la ragione sta molto nella carenza tattica sua e dei suoi DS quindi, in parte, non meritava.


Sì hai ragione, lui di carattere mi ricorda un po' Gianni Bugno, molto diversi come corridori, ma un po' rinunciatari e non abbastanza cattivi. Un modo di interpretare lo sport per il quale ho simpatia, ma non molto redditizio.

La squadra all'epoca aveva mezzi giganteschi malamente sprecati, se non ricordo male l'unica volta che è andato molto vicino alla vittoria su Armstrong è nell'anno in cui ha corso per una Bianchi raccogliticcia.

Spero che questa vicenda dia un po' una calmata anche alla stampa tedesca che ha pesanti responsabilità sulla caduta del ciclismo in Germania - all'epoca di Ullrich l'interesse era andato alle stelle.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gianni Bugno




Posts: 584
Registrato: Jun 2006

  postato il 21/02/2010 alle 16:38
Mi è sempre stato simpatico, sono felice.

Io penso che in carriera abbia raccolto poco perchè non faceva la vita da ciclista.... gli piaceva la birra (e come dargli torto) e la buona cucina, le feste e far tardi la sera, direi che il paragone con bugno forse è solo relativo alla classe in bici.



Originariamente inviato da peek

Spero che questa vicenda dia un po' una calmata anche alla stampa tedesca che ha pesanti responsabilità sulla caduta del ciclismo in Germania - all'epoca di Ullrich l'interesse era andato alle stelle.


ecco su questo non sono molto d'accordo, non voglio fare l'inquisitore ma in germania in pratica hanno confessato (o quasi) tutti di avere preso un pò di tutto con la supervisione della squadra (l'allora telecom).
perfino zabel ha ammesso di aver provato l'epo (tanto di cappello per l'onestà di questo grande campione)

per arrivare poi agli ultimi casi (shumacher su tutti).

in germania la passione per la bici (non per l'agonismo) c'era prima e c'è tuttora... sponsor e tv però non vogliono più esporsi per un movimento che ha tradito lo spirito dello sport pulito.



 

____________________
oltre la cima

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2259
Registrato: Apr 2007

  postato il 21/02/2010 alle 16:53
Originariamente inviato da spino_tk
in germania la passione per la bici (non per l'agonismo) c'era prima e c'è tuttora... sponsor e tv però non vogliono più esporsi per un movimento che ha tradito lo spirito dello sport pulito.


Ma sai, in quegli anni il doping di squadra lo facevano in molti, alcuni li hanno beccati, in Francia e Germania, altri probabilmente no.

Quanto ai casi recenti il ciclismo è sporchino un po' dappertutto, solo a restare in Italia hanno beccato i nostri più grandi campioni, da Basso a Di Luca, da Rebellin a Riccò. Resta fuori Cuneghin e infatti ce lo invidiano tutti.

Però la reazione che c'è stata nella stampa tedesca non ha paragoni con nessun altro paese, hanno chiuso il giro di Germania che era una corsa in rapida espansione, hanno interrotto la trasmissione del tour, nelle trasmissioni televisive sono andati avanti per un po' con il seguente palinsesto: collegamento live per dirti che mancano 30 km all'arrivo, mezzora di servizi sul doping e poi potevi guardarti il finale di tappa registrato. Insomma, sembrava un programma di rieducazione di quelli che hanno fatto da quelle parti dopo il 1945 ...

 
Edit Post Reply With Quote
<<  1    2  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.1929898