Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > TOUR, 1a TAPPA: FROMENTINE-NOIRMOUTIER
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2  >>
Autore: Oggetto: TOUR, 1a TAPPA: FROMENTINE-NOIRMOUTIER

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 02/07/2005 alle 17:45
Facciamo come al Giro, ok?

Tutti qui i commenti sulla prima tappa che per ora vede Zabriskie una spanna su tutti.

A voi.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 169
Registrato: Jun 2005

  postato il 02/07/2005 alle 19:01
che lance!!!!

 

____________________
"Il Giro è grande ma ci manca Casagrande"

"Lotito comprace Hincapie"

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 02/07/2005 alle 19:12
Il primo che dice che è umano lo fulmino.


é un extraterrestre.

Comunque bravi tutti soprattutto il nostro Ivan.

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3579
Registrato: May 2005

  postato il 02/07/2005 alle 19:16
Ragazzi, il texano sarà anche antipatico perchè arrogante e perchè corre poco, ma quando corre... lo fa alla grandissima!

Giù il cappello, prestazione eccezionale!

E un bravo va anche a Basso che comunque ha fatto a mio parere una buona crono...

 

____________________
Lo stupido sa molto, l'intelligente sa poco, il saggio non sa nulla... MA EL MONA EL SA TUTO!!! (copyright sconosciuto)

ADOTTA ANCHE TU UNA AMY WINEHOUSE!!! Mangia poco, non sporca... e aspira tutta la polvere che hai in casa!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 02/07/2005 alle 19:20
Signori allora ricapitoliamo:
1) Vento contro;
2) Tutti gli altri a 1 minuto;
3) lui a 2 (diconsi due) secondi.

???????????????????????????????????????????????????

Sono senza parole e senza risposte. datele voi.

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Octave Lapize




Posts: 473
Registrato: May 2005

  postato il 02/07/2005 alle 19:26
1)da quello ke ha detto riis zabriskie aveva ankora più vento contro di armstrong....
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tirreno-Adriatico




Posts: 58
Registrato: May 2005

  postato il 02/07/2005 alle 19:28
Stress,occhio a come parli,in questo forum c'è odio totale verso Armstrong,frutto di un inossidabile ipocrisia[o invidia?].Però nessuno tocchi Pantani!Povera Italia!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 333
Registrato: Dec 2004

  postato il 02/07/2005 alle 19:37
Francamente mi aspettavo un Basso migliore, credevo che potesse prendere al max 40'' da Armstrong. Per ha una condizione inferiore rispetto al giro! Ottimo invece Vino!

Sono davvero deluso da Contador, gettonatissimo alla vigilia, ormai fuori dai giochi per il podio.

Mi ha stupito Rubiera...

 

____________________
antonio

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Giro del Lazio




Posts: 61
Registrato: Mar 2005

  postato il 02/07/2005 alle 19:39
Ma come fa ad andare cosi forte? ha gia dato + di un minuti a molti pretendenti!
ne particolare ottima la prova di basso, male Ullrich, bene Lendis, male Heras e malissimo Mayo gia a 3 minuti da Lans!
ma cosa aveva, la zavorra?

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 02/07/2005 alle 19:42
Originariamente inviato da motocycling

Stress,occhio a come parli,in questo forum c'è odio totale verso Armstrong,frutto di un inossidabile ipocrisia[o invidia?].Però nessuno tocchi Pantani!Povera Italia!



Guarda che il mio non era un complimento ma una domanda senza risposta.

Nel forum tutti sanno come la penso.
Ripeto:
Parafrasando via colò vento: " 2006 sarà un'altro giorno".

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 02/07/2005 alle 19:42
tappa evidentemente condizionata dal vento,che ha favorito Zabriskie,Vinokourov,Voigt e Karpets tra gli altri e penalizzato gli ultimi 40-50 a partire.diamo i voti:

ZABRISKIE 9:d'accordo,e' stato favorito dal vento,ma questo e' un fenomeno.e poi e' un corridore ancora tutto da scoprire,e se fosse lui il dominatore dei prossimi Tour?non dimentichiamo che e' stato lui a riprendere Simoni e Cunego nel Passo delle Erbe
ARMSTRONG 9:e' sempre il solito Armstrong,forse ancora piu' forte dell'anno scorso.prima tappa e ha massacrato gli avversari
VINOKOUROV 7:anche lui favorito dal vento,comunque non era una prova adatta ai suoi mezzi e cio' nonostante si e' difeso al meglio
HINCAPIE 8,5gni anno che passa va sempre piu' forte,ha battuto nettamente specialisti come Cancellara e McGee partiti nelle sue stesse condizioni.non vorrei che quando in montagna restano in 10 davanti lui ci fosse ancora
BODROGI 7:era ora che si vedesse davanti,in ripresa
LANDIS 8:il migliore tra gli uomini di classifica dopo Armstrong,considerando anche il vento.resta l'incognita della salita,ma ha fatto molto meglio di Botero
CANCELLARA 6:senza infamia e senza lode,certo che il distacco e' importante anche per lui
VOIGT 6,5:anche lui arriva al Tour in ottima condizione,tra l'altro e' stato il migliore tra i reduci del Giro di Svizzera,mentre gli altri hanno deluso
KARPETS 6,5:non credo che dopo gli sforzi del Giro fara' un grande Tour,comunque si e' ben difeso
GALDEANO 7:il miglior Galdeano degli ultimi due anni,certamente lontano da quello del 2002,ma oggi e' andato bene e va detto
ULLRICH 5:niente da dire,le ha beccate di brutto con anche lo smacco del sorpasso di Armstrong.sara' dura anche arrivare sul podio per lui quest'anno
LEIPHEIMER 6+:tutto sommato si e' ben difeso,magari ci si aspettava qualcosa di piu' da lui ma negli ultimi anni l'americano e' migliorato in salita e ha perso qualcosa a cronometro
POPOVYCH 6-:considerato che e' partito tra i primi non ha impressionato,sara' costretto a fare il gregario di Armstrong
MCGEE 5:era il favorito e ha perso nettamente da Hincapie,tanto per dirne una.sara' meglio che cerchi una vittoria di tappa in una fuga lasciando perdere la classifica
BASSO 7:niente di straordinario ma comunque bene,quelli arrivati davanti a lui sono quasi tutti specialisti.lo attendiamo sulle montagne
NOVAL 7:vedi il voto di Petrov,un po' piu' sotto
BENETEAU 7:direte voi,e chi se ne frega di Beneteau?intanto e' stato il miglior francese dopo un Giro del tutto anonimo e dopo aver fatto anche il Giro di Svizzera.una delle grandi sorprese di oggi
BOTERO 5,5:ci si aspettava molto di piu' da lui,invece le ha prese di brutto da Landis
SASTRE 6,5:gia' alla Vuelta dell'anno scorso aveva fatto vedere di essere migliorato a cronometro.ma tutta la CSC e' arrivata in grande forma,come anche tutta la Discovery
FRIGO 6:molto lontano dal Frigo di Salo' ma comunque la sua condizione non e' male,e' in grado di vincere una tappa
SAVOLDELLI 6:di stima,chiaramente anche lui non e' lo stesso del Giro,ed e' stato il 7° della sua squadra.cio' la dice lunga sulla forza della Discovery e sul modo perfetto in cui preparano il Tour
EVANS 6:anche lui tutto sommato non male,non credo fara' sfracelli ma a un posto tra i 10 oppure a una vittoria con una fuga da lontano puo' puntare
CIONI 6:vale lo stesso discorso di Evans
GONCHAR 5:molto deludente,d'accordo che e' il primo giorno e lui viene fuori alla distanza,ma e' andato proprio piano
ROGERS 4,5:spiace dirlo ma su di lui ho avuto ragione,va forte a giugno ma poi al Tour e' l'ombra di quel corridore.sembra che sia cosi' anche quest'anno
CONTADOR 6:di stima,si e' salvato perche' e' partito tra i primi,ma e' giovane e quest'anno deve solo fare esperienza
KLODEN 4:malissimo,se fosse partito al posto di Ullrich ne avrebbe presi 3 e non 2 di minuti
BELOKI 5,5:come al Giro di Svizzera:non pessimo,ma pur sempre il lontano parente del corridore di due anni fa
PEREIRO 5:altra grande delusione,meglio faccia solo il gregario
CASAR-BROCHARD-CHAVANEL 5:questi tre sono le stelle del ciclismo francese,il che la dice lunga sullo stato di questo ciclismo
ZUBELDIA 4,5:dov'e' finito il Zubeldia che staccava Armstrong ad Ax 3 Domaines 2003?
HERAS 5,5:vale il discorso di Beloki:meglio dell'anno scorso,ma ancora non ci siamo
VALVERDE 5:l'impressione e' quest'anno non combinera' niente,semmai lo attendiamo alla Vuelta
PELLIZOTTI 6:non malissimo per uno scalatore,e non e' ancora al 100%.ha tempo per mettersi a posto nei prossimi giorni
GARZELLI 5:lui invece ha deluso parecchio,e' stato salvato dal vento,meglio si dedichi alle vittorie di tappa
MANCEBO 5:negli ultimi Tour e' calato nell'ultima settimana,forse e' una scelta quella di partire un po' piu' in ritardo di condizione quest'anno.per ora delude.
TOTSCHNIG 4,5:inguardabile,forse per lui si fa sentire anche l'eta'
PETROV 5:metto Petrov come esempiovvero,se lui corresse nella Discovery e Noval corresse della Lampre i loro piazzamenti sarebbero invertiti,anzi ancora di piu' visto che Petrov ha molta piu' classe di Noval.di certo i tecnici italiani ci fanno la figura degli idioti.analogamente,se al Giro Simoni fosse stato nella Discovery e Savoldelli nella Lampre la differenza tra i due sarebbe stata come minimo di 10 minuti a favore del trentino
VOECKLER 4,5:il bel corridore dell'anno scorso e' completamente scomparso quest'anno.una meteora?
MAYO 4:un disastro,e si e' detto tutto
PIEPOLI 4:d'accordo che a cronometro non va,d'accordo che la crono era tutta piatta,d'accordo che e' il primo giorno di gara,d'accordo che si risparmia per le tappe di montagna ma fare una figuraccia del genere e' troppo.e lo dico da pugliese e dunque tifoso di Piepoli

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 02/07/2005 alle 19:45
Questo è l'ordine di arrivo della prima tappa:
Points chrono

Pos. N° Nom Prénom Nat. Équipe Temps Écart
1 029 ZABRISKIE David USA CSC 00:20:51:840
2 001 ARMSTRONG Lance USA DSC 00:20:53:810 02"
3 019 VINOKOUROV Alexandre KAZ TMO 00:21:44:970 53"
4 004 HINCAPIE George USA DSC 00:21:48:300 56"
5 102 BODROGI Laszlo HUN C.A 00:21:50:600 59"
6 066 LANDIS Floyd USA PHO 00:21:53:190 01' 01"
7 071 CANCELLARA Fabian SUI FAS 00:21:53:210 01' 01"
8 028 VOIGT Jens GER CSC 00:21:55:760 01' 04"
9 037 KARPETS Vladimir RUS IBA 00:21:56:780 01' 05"
10 095 GONZALEZ GALDEANO Igor ESP LSW 00:21:57:560 01' 06"
11 023 JULICH Bobby USA CSC 00:21:58:040 01' 06"
12 011 ULLRICH Jan GER TMO 00:21:59:340 01' 08"
13 063 GUTIERREZ José Enrique ESP PHO 00:22:03:650 01' 12"
14 164 LEIPHEIMER Levi USA GST 00:22:04:450 01' 13"
15 165 RICH Michael GER GST 00:22:04:760 01' 13"
16 008 RUBIERA José Luis ESP DSC 00:22:07:750 01' 16"
17 007 POPOVYCH Yaroslav UKR DSC 00:22:09:110 01' 17"
18 171 MC GEE Bradley AUS FDJ 00:22:15:350 01' 24"
19 058 WAUTERS Marc BEL RAB 00:22:16:140 01' 24"
20 021 BASSO Ivan ITA CSC 00:22:17:870 01' 26"
21 163 LANG Sebastian GER GST 00:22:18:610 01' 27"
22 005 NOVAL GONZALEZ Benjamin ESP DSC 00:22:19:420 01' 28"
23 064 HUNTER Robert RSA PHO 00:22:21:320 01' 29"
24 142 BENETEAU Walter FRA BTL 00:22:21:440 01' 30"
25 061 BOTERO Santiago COL PHO 00:22:21:550 01' 30"
26 025 ROBERTS Luke AUS CSC 00:22:21:780 01' 30"
27 062 GRABSCH Bert GER PHO 00:22:22:170 01' 30"
28 022 ARVESEN Kurt-Asle NOR CSC 00:22:23:380 01' 32"
29 026 SASTRE Carlos ESP CSC 00:22:23:930 01' 32"
30 076 FRIGO Dario ITA FAS 00:22:25:000 01' 33"
31 006 PADRNOS Pavel CZE DSC 00:22:25:420 01' 34"
32 009 SAVOLDELLI Paolo ITA DSC 00:22:26:630 01' 35"
33 097 SANCHEZ Luis ESP LSW 00:22:30:180 01' 38"
34 002 AZEVEDO José POR DSC 00:22:30:990 01' 39"
35 044 EVANS Cadel AUS DVL 00:22:32:980 01' 41"
36 115 CIONI Dario ITA LIQ 00:22:37:550 01' 46"
37 185 GRIVKO Andriy UKR DOM 00:22:37:670 01' 46"
38 166 SCHOLZ Ronny GER GST 00:22:39:580 01' 48"
39 181 HONCHAR Serhiy UKR DOM 00:22:39:620 01' 48"
40 131 BOONEN Tom BEL QST 00:22:40:800 01' 49"
41 101 MOREAU Christophe FRA C.A 00:22:41:470 01' 50"
42 121 O’GRADY Stuart AUS COF 00:22:41:720 01' 50"
43 134 KNAVEN Servais NED QST 00:22:41:830 01' 50"
44 075 FLECHA Juan Antonio ESP FAS 00:22:42:640 01' 51"
45 135 ROGERS Michael AUS QST 00:22:44:540 01' 53"
46 051 MENCHOV Denis RUS RAB 00:22:46:350 01' 55"
47 072 BERNUCCI Lorenzo ITA FAS 00:22:46:510 01' 55"
48 093 CONTADOR Alberto ESP LSW 00:22:48:260 01' 56"
49 074 FACCI Mauro ITA FAS 00:22:51:550 01' 60"
50 207 KRIVTSOV Yuriy UKR A2R 00:22:51:800 01' 60"
51 014 KLÖDEN Andréas GER TMO 00:22:52:000 02' 00"
52 027 SORENSEN Nicki DEN CSC 00:22:52:100 02' 00"
53 086 HORNER Christopher USA SDV 00:22:52:330 02' 00"
54 169 ZBERG Beat SUI GST 00:22:53:630 02' 02"
55 183 CORTINOVIS Alessandro ITA DOM 00:22:54:030 02' 02"
56 092 BELOKI Joseba ESP LSW 00:22:56:260 02' 04"
57 113 BACKSTEDT Magnus SWE LIQ 00:22:56:690 02' 05"
58 068 PEREIRO SIO Oscar ESP PHO 00:22:57:080 02' 05"
59 177 LÖVKVIST Thomas SWE FDJ 00:22:57:290 02' 05"
60 032 ARRIETA Jose Luis ESP IBA 00:22:59:670 02' 08"
61 141 ROUS Didier FRA BTL 00:22:59:770 02' 08"
62 175 EISEL Bernhard AUT FDJ 00:22:59:940 02' 08"
63 046 RODRIGUEZ Fred USA DVL 00:23:00:250 02' 08"
64 034 BECKE Daniel GER IBA 00:23:02:250 02' 10"
65 056 POSTHUMA Joost NED RAB 00:23:02:830 02' 11"
66 108 KASHECHKIN Andrey KAZ C.A 00:23:03:220 02' 11"
67 137 TANKINK Bram NED QST 00:23:03:290 02' 11"
68 172 CASAR Sandy FRA FDJ 00:23:04:310 02' 12"
69 082 BERTOGLIATI Rubens SUI SDV 00:23:04:710 02' 13"
70 003 BELTRAN Manuel ESP DSC 00:23:05:220 02' 13"
71 112 ALBASINI Michael SUI LIQ 00:23:05:780 02' 14"
72 143 BROCHARD Laurent FRA BTL 00:23:07:670 02' 16"
73 124 CHAVANEL Sylvain FRA COF 00:23:08:380 02' 17"
74 162 FÖRSTER Robert GER GST 00:23:08:730 02' 17"
75 202 ASTARLOZA Mikel ESP A2R 00:23:09:690 02' 18"
76 039 ZANDIO Xabier ESP IBA 00:23:10:740 02' 19"
77 053 DEKKER Erik NED RAB 00:23:10:770 02' 19"
78 199 ZUBELDIA Haimar ESP EUS 00:23:11:200 02' 19"
79 091 HERAS Roberto ESP LSW 00:23:11:990 02' 20"
80 041 MC EWEN Robbie AUS DVL 00:23:12:980 02' 21"
81 077 GIUNTI Massimo ITA FAS 00:23:15:000 02' 23"
82 038 VALVERDE Alejandro ESP IBA 00:23:15:460 02' 24"
83 096 JAKSCHE Jorg GER LSW 00:23:15:500 02' 24"
84 088 QUINZIATO Manuel ITA SDV 00:23:16:970 02' 25"
85 187 LUDEWIG Jorg GER DOM 00:23:19:040 02' 27"
86 126 MONCOUTIE David FRA COF 00:23:19:690 02' 28"
87 146 LEFEVRE Laurent FRA BTL 00:23:20:240 02' 28"
88 016 SCHRECK Stephan GER TMO 00:23:20:390 02' 29"
89 018 STEINHAUSER Tobias GER TMO 00:23:20:670 02' 29"
90 159 STANGELJ Gorazd SLO LAM 00:23:21:030 02' 29"
91 119 PELLIZOTTI Franco ITA LIQ 00:23:21:550 02' 30"
92 111 GARZELLI Stefano ITA LIQ 00:23:21:650 02' 30"
93 065 JALABERT Nicolas FRA PHO 00:23:22:090 02' 30"
94 081 GARATE Juan Manuel ESP SDV 00:23:22:190 02' 30"
95 136 SINKEWITZ Patrik GER QST 00:23:22:210 02' 30"
96 067 MOOS Alexandre SUI PHO 00:23:22:300 02' 30"
97 031 MANCEBO Francisco ESP IBA 00:23:22:620 02' 31"
98 012 GUERINI Giuseppe ITA TMO 00:23:22:840 02' 31"
99 024 LOMBARDI Giovanni ITA CSC 00:23:22:960 02' 31"
100 132 CRETSKENS Wilfried BEL QST 00:23:23:080 02' 31"
101 129 WHITE Matthew AUS COF 00:23:23:220 02' 31"
102 036 GARCIA ACOSTA Vicente ESP IBA 00:23:23:340 02' 31"
103 167 WEGMANN Fabian GER GST 00:23:23:370 02' 32"
104 042 AERTS Mario BEL DVL 00:23:24:180 02' 32"
105 107 JOLY Sébastien FRA C.A 00:23:25:080 02' 33"
106 084 FRITSCH Nicolas FRA SDV 00:23:26:130 02' 34"
107 099 VICIOSO Angel ESP LSW 00:23:26:210 02' 34"
108 047 VAN BON Leon NED DVL 00:23:27:520 02' 36"
109 079 KIRCHEN Kim LUX FAS 00:23:27:880 02' 36"
110 133 HULSMANS Kevin BEL QST 00:23:28:210 02' 36"
111 161 TOTSCHNIG Georg AUT GST 00:23:28:570 02' 37"
112 156 PETROV Evgeni RUS LAM 00:23:30:770 02' 39"
113 152 BORTOLAMI Gianluca ITA LAM 00:23:30:970 02' 39"
114 179 MOUREY Francis FRA FDJ 00:23:31:430 02' 40"
115 085 GOMEZ Jose Angel ESP SDV 00:23:32:240 02' 40"
116 184 FURLAN Angelo ITA DOM 00:23:33:430 02' 42"
117 015 NARDELLO Daniele ITA TMO 00:23:34:460 02' 43"
118 118 PAGLIARINI Luciano BRA LIQ 00:23:34:750 02' 43"
119 196 ISASI Inaki ESP EUS 00:23:34:810 02' 43"
120 145 GESLIN Anthony FRA BTL 00:23:35:240 02' 43"
121 116 GEROSA Mauro ITA LIQ 00:23:35:440 02' 44"
122 209 TURPIN Ludovic FRA A2R 00:23:35:660 02' 44"
123 151 MAZZOLENI Eddy ITA LAM 00:23:35:850 02' 44"
124 094 DAVIS Allan AUS LSW 00:23:35:920 02' 44"
125 017 SEVILLA Oscar ESP TMO 00:23:35:930 02' 44"
126 147 PINEAU Jérôme FRA BTL 00:23:36:340 02' 45"
127 154 GLOMSER Gerrit AUT LAM 00:23:37:240 02' 45"
128 195 HERRERO David ESP EUS 00:23:37:500 02' 46"
129 048 VAN SUMMEREN Johan BEL DVL 00:23:37:680 02' 46"
130 117 LJUNGQVIST Marcus SWE LIQ 00:23:39:120 02' 47"
131 149 VOECKLER Thomas FRA BTL 00:23:39:760 02' 48"
132 192 CAMANO Iker ESP EUS 00:23:40:140 02' 48"
133 049 VANSEVENANT Wim BEL DVL 00:23:40:210 02' 48"
134 078 GUSTOV Volodymir UKR FAS 00:23:40:300 02' 48"
135 122 AUGE Stéphane FRA COF 00:23:42:860 02' 51"
136 069 ZAMPIERI Steve SUI PHO 00:23:43:150 02' 51"
137 083 CANADA David ESP SDV 00:23:43:380 02' 52"
138 178 MENGIN Christophe FRA FDJ 00:23:43:400 02' 52"
139 182 BERTOLINI Alessandro ITA DOM 00:23:43:460 02' 52"
140 208 PORTAL Nicolas FRA A2R 00:23:44:000 02' 52"
141 098 SERRANO Marcos ESP LSW 00:23:44:010 02' 52"
142 158 SPEZIALETTI Alessandro ITA LAM 00:23:44:190 02' 52"
143 109 KIRSIPUU Jaan EST C.A 00:23:45:790 02' 54"
144 103 CAUCCHIOLI Pietro ITA C.A 00:23:45:940 02' 54"
145 052 BOOGERD Michael NED RAB 00:23:46:220 02' 54"
146 089 ZABALLA Constantino ESP SDV 00:23:46:350 02' 55"
147 144 FEDRIGO Pierrick FRA BTL 00:23:47:170 02' 55"
148 148 SPRICK Matthieu FRA BTL 00:23:47:880 02' 56"
149 194 FLORES Iker ESP EUS 00:23:48:400 02' 57"
150 201 NAZON Jean-Patrick FRA A2R 00:23:49:200 02' 57"
151 168 WROLICH Peter AUT GST 00:23:49:270 02' 57"
152 125 MARICHAL Thierry BEL COF 00:23:49:330 02' 57"
153 106 HUSHOVD Thor NOR C.A 00:23:49:890 02' 58"
154 043 BRANDT Christophe BEL DVL 00:23:50:140 02' 58"
155 203 CALZATI Sylvain FRA A2R 00:23:50:410 02' 59"
156 206 GOUBERT Stephane FRA A2R 00:23:50:530 02' 59"
157 157 RIGHI Daniele ITA LAM 00:23:51:890 03' 00"
158 198 MARTINEZ Egoi ESP EUS 00:23:52:470 03' 01"
159 197 LANDALUZE Inigo ESP EUS 00:23:52:580 03' 01"
160 104 HALGAND Patrice FRA C.A 00:23:54:200 03' 02"
161 193 ETXEBARRIA Unai VEN EUS 00:23:54:610 03' 03"
162 035 GALVEZ Isaac ESP IBA 00:23:55:990 03' 04"
163 139 ZANINI Stefano ITA QST 00:23:56:330 03' 04"
164 114 CARLSTRÖM Kjell FIN LIQ 00:23:57:720 03' 06"
165 176 GILBERT Philippe BEL FDJ 00:23:58:040 03' 06"
166 205 GERRANS Simons AUS A2R 00:23:59:660 03' 08"
167 123 BESSY Frédéric FRA COF 00:24:00:020 03' 08"
168 013 KESSLER Matthias GER TMO 00:24:00:420 03' 09"
169 033 ARROYO David ESP IBA 00:24:01:360 03' 10"
170 073 CORIONI Claudio ITA FAS 00:24:02:040 03' 10"
171 153 COMMESSO Salvatore ITA LAM 00:24:02:080 03' 10"
172 204 DUMOULIN Samuel FRA A2R 00:24:02:610 03' 11"
173 186 IGLINSKIY Maxim KAZ DOM 00:24:03:930 03' 12"
174 057 RASMUSSEN Mickael DEN RAB 00:24:05:580 03' 14"
175 191 MAYO Iban ESP EUS 00:24:06:030 03' 14"
176 128 VASSEUR Cédric FRA COF 00:24:09:540 03' 18"
177 155 LOOSLI David SUI LAM 00:24:11:060 03' 19"
178 138 TRENTI Guido USA QST 00:24:12:510 03' 21"
179 127 TOMBAK Janeck EST COF 00:24:14:360 03' 23"
180 174 DA CRUZ Carlos FRA FDJ 00:24:16:370 03' 25"
181 059 WEENING Pieter NED RAB 00:24:18:100 03' 26"
182 055 LÖWIK Gerben NED RAB 00:24:18:760 03' 27"
183 173 COOKE Baden AUS FDJ 00:24:27:590 03' 36"
184 054 KROON Karsten NED RAB 00:24:27:670 03' 36"
185 045 MERCKX Axel BEL DVL 00:24:28:870 03' 37"
186 105 HINAULT Sébastien FRA C.A 00:24:28:900 03' 37"
187 189 VANOTTI Alessandro ITA DOM 00:24:35:250 03' 43"
188 188 NURITDINOV Rafael UZB DOM 00:24:41:880 03' 50"
189 087 PIEPOLI Leonardo ITA SDV 00:25:31:710 04' 40"


 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 02/07/2005 alle 19:46
Mamma mia Piepoli a 4 minuti e 40 secondi!!!!!!!!!!!!!!!!!1

18 secondi al Km a beccato (e che era fermo)

???????????????'

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 02/07/2005 alle 19:48
Mi correggo 14 secondi al Km.

 

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 02/07/2005 alle 19:49
Alcuni commenti:
1) Eccellente prova di Armstrong al di sopra delle previsioni.
2) Disastrosa prova di Ullrich: se non fa forte nelle cronometro piatte prima delle montagne, dove ci aspettiamo che stacchi Armstrong?
3) Buona prova di Vinokourov, il vero capitano della T-Mobile, se ci basaiamo sui risultati di oggi e sulla tradizione delle corse a tappe degli ultimi anni (Ullrich non va mai più forte in salita rispetto a come va nelle crono).
4) Prova di Basso al di sotto delle aspettaive: ha perso 4" a km. Se la tappa di oggi fosse stata la tradizionale maxicrono di 60 km avrebbe perso 4 minuti. Tuttavia per Ivan ci sono alcune attenuanti, prima fra tutte quella che oggi era la prima tappa e che ha corso poco prima del Tour; era quindi possibile che non andasse molto bene. Inoltre la crono era piatta. Queste osservazione attenuano un giudizio che nel complesso non è positivo. Per Basso c'è però il rendimento confortante della squadra in vista della crono a squadre.
5) Iban Mayo disastroso: sembrava proprio fuori forma. E' vero che anche Pantani, un superscalatore anche lui, alla prima crono del Tour '98 era andato molto male, ma Mayo è troppi mesi che non dà cenni di vita.
6) Mirabile la prova di Zabriskie che mi ricorda molto il Gontchar di qaulche anno fa.
In sintesi, per quello che ci riguarda, Ullrich dop la giornata di oggi ha poche possibilità di vittoria finale, non tanto per il minuto preso, ma per il fatto che sul suo terreno forte in condizioni ottimali è stato pessimo. Per Basso diciamo che invece tutto è ancora da vedere: il suo terreno migliore deve ancora arrivare ed inoltre pedalando certamente la sua condizione migliorerà.
Armstrong uomo da battere, ma da 7 anni non è una novità.

 

____________________
"Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco-celeste; il suo nome è Fausto Coppi", Mario Ferretti, Radiocronista Rai

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro del Lazio




Posts: 61
Registrato: Mar 2005

  postato il 02/07/2005 alle 20:02
Secondo me una crono di 20km il primo girno è stata senza dubbio un errore, gia tutti sanno quali i valori in corsa e si correrra sugli altri e non per se stissi!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 02/07/2005 alle 20:08
Fra ivari forumisti, io sono uno di quelli che stimano meno Jan Ullrich. In questo caso, però, direi di aspettare a giudicare.

Ho seguito la cronometro alla televisione francese, dove il telecronista era affiancato da un ex-corridore (forse Jalabert, ma non sono affatto sicuro). Ora il telecronista ha chiesto all'ex-corridore se Ullrich avrebbe risentito dell'incidente che ha avuto. La risposta (senza ombra di esitazione): sì. Perché? Perché dormi male, perché ti restano dolori dappertutto, perché ti sei beccato una bella scarica di adrenalina (leggi fifa)... Tutto ciò mi sembra abbastanza realistico. Quindi aspettiamo a dire che Ullrich non va più a cronometro come gli altri anni.
In salita la sua bella crisi troverà di sicuro il modo di farsela venire, ma questo é un'altro discorso...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 02/07/2005 alle 20:12
Zabriskie!
Guardatelo attentamente, ha le gambe anche da scalatore ed un rapporto altezza/peso ottimo cm.183/kg.67.
Emiliano che dici! Zabriskie è "bello" e "sciolto", Hontchar (cm.176/kg.72) pesante, duro e legato.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 02/07/2005 alle 20:19
Motocycling, non essere sciocco, c’è gente come JanJanssen che non ha mai nascosto i propri dubbi attorno alla figura di Pantani eppure non s’è sollevata una sola mosca in protesta.
Perchè? Perchè Jan Jan è una persona degna di stima e grande rispetto, ha motivato le sue opinioni, non si è iscritto nel forum per lanciare una ruspa contro Pantani ma per condividere impressioni e sensazioni su tutto il mondo del ciclismo, non solo Armstrong e il Pirata.
Le sue parole sono l’esempio di un cervello collegato alla bocca.
Io nel forum non vedo l’ipocrisia cui tu accenni, mi sembra invece che ci sia grande libertà di parola e gli interventi di censura praticati recentemente non hanno lo scopo di condizionare le opinioni ma quello di salvaguardare la serenità e la vivibilità del forum.
Ciao, cordialmente.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Franco Ballerini




Posts: 312
Registrato: May 2005

  postato il 02/07/2005 alle 20:27
Certo c'è da dire che l'impresa auspicata da molti i giorni scorsi, a Lance non è riuscita; parlo di prendere la maglia gialla alla prima tappa e di non lasciarla più.
Speriamo ora in Ivan che cominci ad avere gradualmente una buona condizione.
Peccato per Mayo; a questo punto penso che sia fuori dai giochi al 70%
Spero di sbagliarmi

 

____________________
Carmine Coiro

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 02/07/2005 alle 20:32
Il primo dato è la media 54,670, a dimostrazione che certe riflessioni dell’ottimo Aranciata Bottecchia, sono più pertinenti che mai.
Grande Zabrinskie, che ha corso probabilmente con più vento degli ultimi, come sovente succede per le località sulla costa nel tardo pomeriggio. Le parole di Rijs, anche se qualcuno le vedrà di parte, sono invece credibilissime.
Più che aspettata la prestazione di Armstrong, mentre la sola vera delusione è stato Ullrich, in gran parte spiegata dall’incidente di ieri. Non vedo male la performance di Basso, perché era giusto non partire a tutta, ed un diesel come lui s’è migliorato alquanto, rispetto alla prima cronometro dello scorso anno. Infatti, chiamare prologo la tappa di oggi significa avere una dose di fantasia che rasenta il ridicolo.
Infine, voglio ricordare che sanzionare, crisi o status di fuori forma, a Tizio o Caio, dopo una prova d’esordio così anomala, è sbagliato o perlomeno intempestivo. Quando mai un grande Giro è partito con una prova a cronometro quasi tutta in rettilineo?

A Motocycling, voglio ricordare che discutere con approfondimenti come da nessuna parte si vede, di un certo Lance Armstrong, non è significativo di ipocrisia o di invidia, semmai della maturità necessaria per non adagiarsi alla cultura dell’ovvio, spesso pecora dei media, come mi pare piaccia a te. Non ho dimenticato quando ti domandasti, qui, che ciclismo guardavano i ciclowebbisti. Il tuo intervento testé sopra è infelice, perché nessuno sbrana Stress e ti rammento che il ciclismo, come tutti gli sport, ha un rovescio che è gustoso o interessante conoscere, perlomeno quanto viverlo con l’esaltazione dello sguardo. Il riferimento a Pantani, oltre che essere fuori luogo, sembra adagiarti su posizioni che non hanno nulla a che vedere con il contesto di Armstrong e, semmai, dimostrano solo la tua idiosincrasia verso un personaggio che, tu lo voglia o meno, è stato amato di più all’estero che in Italia. Quindi, anche la tua aggiunta “Povera Italia”, è infelice. Se alludi alla cultura sportiva, invece, il nostro Paese è un fanalino di coda nel cosiddetto mondo evoluto, ed il tuo antipatico Pantani, qui, è stato stecchito.

Morris

 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 02/07/2005 alle 20:37
Ero al telefono e non avevo visto l'intervento di Aranciata e Felice, perciò mi scuso per aver ribadito alcune cose già dette, sulle quali ovviamente concordo. Ho pure notato che è impossibile cancellare....

A stasera.


 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tirreno-Adriatico




Posts: 58
Registrato: May 2005

  postato il 02/07/2005 alle 20:46
Ciao,Aranciata,pensa che pensavo proprio a te nel mio post,nel senso che mi sei sembrato nei tuoi post addirittura allergico a lance.Premetto che Io non sono tifoso di nessuno,e forse ho,in passato, avuto qualche fetta di patata di troppo sugli occhi,ma le prestazioni di Armstrong sinceramente mi affascinano non poco.Checchè se ne dica[e sono il primo a essere stato schifato dal suo comportamento con Simeoni l'Anno scorso],questa sua costanza al Tour mi impressiona,non sbaglia di una virgola,ha una capacità di concentrazione che mi impressiona.Può essere il più antipatico del Mondo,ma Io lo ammiro profondamente,come ammiravo profondamente Marco.L'ipocrisia di cui parlavo é lampante,in questo forum non si fà altro che parlare di Ferrari,di doping etc.Un corridore a cui avevano dato il 50% di possibilità di sopravvivere?Boh?Forse Io continuo ad avere le fette di patate sugli occhi.Ciao!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tirreno-Adriatico




Posts: 58
Registrato: May 2005

  postato il 02/07/2005 alle 21:05
Morris,dove stà l'ovvio?Per quanto riguarda Pantani continuerò a difenderlo come ho sempre fatto,non in questo forum perchè vedo che non ce né bisogno,sarei solo una delle tante voci di parte.Qui invece mi sento di difendere un campione veramente poco apprezzato,che ammiro fin dalla Settimana Bergamasca di molti anni fà.Un fuoriclasse molto discusso che non mi sognerei mai di paragonare ai campioni del passato.Il ciclismo é cambiato,e l'Americano non ha certo la cultura romantica che abbiamo noi.Io per il momento mi accontento e mi godo lo spettacolo.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5547
Registrato: Nov 2004

  postato il 02/07/2005 alle 21:42
Odio verso Armstrong...No non direi almeno da parte mia... Lo avete visto?? Chi capisce di ciclismo dopo due pedalate ha capito come andrà a a finire il Tour...e se non perde l'attacco del pedale al via mette subito la maglia gialla!!!

 

____________________
www.vcoazzurratv.it
...- --- .-.. .-
.--. ..- .--. .. .-.. .-.. .-
...- --- .-.. .- !!!!

LA CAROVANA VA..CONFINI NON NE HA..E TUTTE LE DISTANZE ANNULLERA'!!
"..Dinnanzi a me non fuor cose create se non etterne.. Ed io in etterno duro!!
Lasciate ogni speranza voi ch'entrate...!!!

"C'è Bugno in testaaaa!!! è Bugnoooo!!! ed è campione del mondo Bugno su Jalabert!!!"

"...ma ti sollevero' tutte le volte che cadrai
e raccogliero' i tuoi fiori che per strada perderai
e seguiro' il tuo volo senza interferire mai
perche' quello che voglio e' stare insieme a te
senza catene stare insieme a te"...

"Cascata ha un pregio non da poco. ama il ciclismo e però lo riesce a guardare con l'occhio dello scienziato. informatissimo, sa sceglire personaggi sempre di levatira superiore, pur non "scadendo" nello scontato.
un bravo di cuore.
(post di Ilic JanJansen, nel Thread "Un ricordo: Pedro Delgado, il capitano di Indurain")

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2475
Registrato: Sep 2004

  postato il 02/07/2005 alle 21:42
in prospettiva cronosquadre ho fatto un giochetto:ho sommato i tempi dei 9 corridori di ciascuna squadra e poi diviso per 9,poi ho moltiplicato i risultati ottenuti per 3,5(che e' il risultato di 67/19,intendendo con 67 i km della cronosquadre e con 19 quelli di oggi);ecco cosa ne uscirebbe

1)Discovery
2)CSC a 14''
3)Phonak a 1'45''
4)Gerolsteiner a 2'20''
5)Fassa a 2'48''
6)Liberty a 2'55''
7)T-Mobile a 3'09''
8)Illes Baleares a 3'37''
9)Quick Step a 3'47''
10)Liquigas a 4'01''
11)Boygues a 4'01''
12)Credit Agricole a 4'15''
13)Davitamon a 4'26''
14)FDJ a 4'26''
15)Domina a 4'47''
16)Rabobank a 4'47''
17)Cofidis a 4'54''
18)Saunier a 4'57''
19)AG2R a 5'04''
20)Lampre a 5'15''
21)Euskaltel a 5'22''

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 02/07/2005 alle 21:53
Macumbe, fratelli, macumbe.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 2848
Registrato: Nov 2004

  postato il 02/07/2005 alle 22:05
Complimenti davvero a Zabriskie e Armstrong che hanno dominato la crono, magari se il texano anzichè salutare Sheryl si controllava di più la scarpetta avrebbe anche vinto! Tolti i due mostri della prova di oggi la classifica è comunque abbastanza corta.
A questo punto qualcuno deve inventarsi un'impresa sulle montagne se vuole provare a impensierire Lance, se in 19km ha preso almeno 1 minuto a tutti chissà cosa potrebbe succedere a Saint Etienne!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Campionato di Zurigo




Posts: 68
Registrato: Apr 2005

  postato il 02/07/2005 alle 22:06
Si prospetta l'ennesimo tour entusiasmante...

Quintultimo MERCKX e quartultimo HINAULT......come cambiano i tempi

 

____________________
Caught in the afterlife
I've gone too far
When sorrow sang softly and sweet
The air was filled with tears
Full of sadness and grief
When sorrow sang softly and sweet

 
Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 02/07/2005 alle 22:08
Bellissima questa, Aresius, grazie per avercelo fatto notare!
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 02/07/2005 alle 23:41
Ciao Motocycling, io non discuto che le prestazioni di Lance ti colpiscano, in fondo ne sono colpito anche io, solo diversamente, ne sono colpito negativamente, che problema c’è? Non lo aspetto alla curva per sputargli addosso e non applaudo chi lo fa.
Fifty fifty? Naaa, dai, queste storie se le beve solo BulbaRally, prova a chiedere a qualche oncologo se le cose stanno così per davvero.
Prendo atto che mi giudichi un ipocrita, ma la cosa non mi turba, a proposito del forum vedi però di cambiare idea, io ipocrisia non ne vedo, mi sembra che le voci degli estimatori di Armstrong non manchino, forse sono in minoranza, ma mi sembra che nessuno abbia impedito loro di esprimersi. Ma che vuoi, che gli facessi pure l’inchino? Allora sì che sarei stato un ipocrita.
Tu vedi almeno di riconoscere che io sono adirato contro una categoria precisa di corridori (sai bene quale) e che stuzzico Armstrong in particolare, in quanto a mio avviso egli è una clamorosa estremizzazione degli eccessi della suddetta categoria, alla quale egli appartiene.
Tutto il resto, le satire e gli sberleffi, è folklore e io ci gioco sopra, divertendomi.
Un saluto cordiale.

E un abbraccio a Super Morris!

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Amstel Gold Race




Posts: 99
Registrato: Jun 2005

  postato il 03/07/2005 alle 00:25
Originariamente inviato da aresius

Si prospetta l'ennesimo tour entusiasmante...

Quintultimo MERCKX e quartultimo HINAULT......come cambiano i tempi


Complimenti!!! Che occhio!!!

Certe "trenate" di Ulrich (non oggi) a fine stagione 2004 mi lasciavano senza fiato tant'era "mostruosa" la sua potenza, oltretutto accompagnata da un fisico che così bene la rappresenta.

Ma...oggi Lance...l'ha raggiunto!

Speriamo, e lo spero veramente per il solito motivo che la forma si raggiunge pedalando, che Ulrich non sia ancora in forma. Altrimenti assisteremo alle solite fughe di comprimari e classifica già definita. Mi auguro anche che salti fuori qualche outsider tipo, perchè no?, Basso!
Vorrei un Tour interessante, altrimenti al pomeriggio, invece di guardare la tappa, prendo la bici e vado a sciropparmi qualche salita nei dintorni e respirare la frescura dei monti. (abito ad Ivrea)

Ciao!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 03/07/2005 alle 01:01
Originariamente inviato da motocycling

Morris,dove stà l'ovvio?


Non sono Morris e, ovviamente, non mi permetto di rispondere al posto suo. Però vorrei dirti dove sta, a mio parere, l'ovvio di cui parla Morris. Ebbene l'ovvio sta nel falso sillogismo: il Tour é la corsa più importante del mondo; Armstrong vince il Tour; dunque Armstrong é il corridore più forte del mondo. Che mi ricorda appunto gli esempi di sillogismi falsi che ci davano al liceo. Del tipo: tutti i treni fumano; mio nonno fuma; quindi mio nonno é un treno. Perché si tratta di un sillogismo falso? Ma, tanto per cominciare, perché il Tour non é tutto il ciclismo, é solo una sua particolarissima componente. E poi perché il Tour non é qualcosa di oggettivo: attualmente é essenzialmente il tandem Leblanc-Armstrong. Con tutto quello che ciò comporta in termini di percorsi e (per i sospettosi) in termini di controlli.

Direi che l'eccellente sintesi del tutto é stata fatta da Cascata del Toce: "dalle prime pedalate si é capito come finirà il Tour". Appunto. E' proprio qui che sta il nocciolo della questione. Tutto é già scritto, almeno per chi organizza. Spegnete i televisori amici miei: la fine della storia é già nota. Non é più eccitante di Dallas o di una qualsiasi delle tante baggianate che la televisione ci propina. A meno che... a meno che il classico granello di sabbia inceppi l'ingranaggio perfetto. Non resta che sperare...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/07/2005 alle 09:19
Ciao Felice, devo dire che io do molta importanza sia alla tappe del Giro che a quelle del Tour, quindi i motivi di interesse, per il sottoscritto, non si riducono alla lotta per la classifica, mi diverto comunque parecchio.
Per il resto che dire, la mia posizione estrema contro il cronometro è assai nota, figurati cosa posso pensare di una corsa come il Tour de France: dici bene sul tandem Armstrong Leblanc, perchè non si tratta solamente del texano, ma soprattutto dell’organizzazione di questa corsa, così incline verso quel terreno, tra tutti quelli del ciclismo il più barbarizzato dalla chimica.
La mia vera felicità, inoltre, sta nel ritiro di Armstrong, nella cancellazione di un’attitudine squallida verso la storia del ciclismo, un’attitudine che purtroppo ha fatto scuola e contro la quale il Pro-Tour, da solo, poco può fare.
Penso che dobbiamo ringraziare il braccialetto giallo, perchè fino a due anni fa l’immagine di Lance Armstrong non era così appetita dagli inserzionisti pubblicitari americani, sembra incredibile ma è quanto risultava da una ricerca sui beniamini sportivi del pubblico a stelle strisce.
Ovviamente parlo in termini relativi, non è che il Padrino non se lo filasse nessuno, anzi.
Ma la popolarità che gli ha donato il braccialetto giallo è stata rivoluzionaria, una popolarità che si è alimentata della sua storia di sopravvissuto al cancro, restituendo alla sua stessa storia ulteriore pubblicità, facendo di Armstrong un’icona più grande di quanto già non fosse.
Più grande anche in termini di contratti pubblcitari e di denaro incassato, visto che nel 2004 i suoi guadagni gli sono valsi il nono posto tra gli sportivi più pagati del mondo, ex aequo con Valentino Rossi.
Grazie al braccialetto giallo Armstrong è sazio.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 03/07/2005 alle 10:51
D'altronde Davide (Aranciata), il potere enorme di Armstrong nel ciclismo non si fonda nella passione degli americani per questo sport ( a loro del ciclismo importa poco o nulla),si fonda su quello che lui rappresenta per la sua storia personale, la malattia, il superamento della malattia (primo miracolo considerato lo stato avanzato di questa) e la trasformazione im fuoriclasse ( secondo miracolo). Una storia esaltante per gli americani e il loro modo di concepire la vita ( se vuoi puoi, la scienza che può tutto ecc.).
Per questo hanno occupato il Tour e il ciclismo con sponsor fortissimi ( Coca cola, Nike, prima la US Postal ecc.) e hanno assoggettato Leblanc e l'organizzazione alle loro esigenze.
Le loro esigenze non sono quelle di vedere un Tour spettacolare ( agli americani frega nulla del Tour) ma di vedere Armstrong (icona del modo di vivere americano che sconfigge anche la natura) vincere.
Per questo abbondanza di crono ( non so se il doping si vede soprattutto a cronomotro), percorsi per Armstrong e, so che il motivo non è solo questo ma è ANCHE questo, se nel 2000, a Morzine un funambolo splendidamente impazzito ( definizione di Sergio Neri, su BS che ho comprato l'altro ieri, nell'articolo in cui analizzava Armstrong e la sua storia al Tour) mette in difficoltà la organizzazione mentale dell'americano, lo manda nel panico di non riuscire a controllare la corsa perfettamente dominata anche psicologicamente da lui,sconvolge le carte in tavola già preordinate e, alla fine, induce pure Ullrich il sedentario a staccare Armstrong in quella tappa, beh..... è meglio che quel funambolo splendidamente impazzito al Tour non si faccia vedere mai più.
Sono convinta che il ritiro di Armstrong farà bene al ciclismo, era fra le poche oasi dove l'Impero ameriKano non faceva sentire il suo fiato pesante di potere e arroganza, sono sei anni che anche questa oasi non c'è più. Molto meglio che se ne vada Armstrong anche se ormai il ciclismo eroico, avventuroso, dei funamboli impazziti è morto per sempre.
Maria Rita di Nessuno tocchi Pantani

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani
Utente del mese Febbraio 2009
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 2093
Registrato: Sep 2004

  postato il 03/07/2005 alle 10:56
Ovviamente dopo la tappa di ieri Armstrong il Toue ce l'abbia in tasca alla grande, ci sono altre cronometro e in salita dovrebbe perdere troppo, mi sembra impossibile.
Ci potrebbe essere qualche discontinuità dovuta all'età ( visto che ha 34 anni, ma credo che non ci sarà , avrà un rendimento da fuoriclasse giovane ( terzo miracolo). Tre miracoli sono tanti per un uomo solo, vero?

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 03/07/2005 alle 10:59
Originariamente inviato da Felice

Originariamente inviato da motocycling

Morris,dove stà l'ovvio?


Non sono Morris e, ovviamente, non mi permetto di rispondere al posto suo. Però vorrei dirti dove sta, a mio parere, l'ovvio di cui parla Morris. Ebbene l'ovvio sta nel falso sillogismo: il Tour é la corsa più importante del mondo; Armstrong vince il Tour; dunque Armstrong é il corridore più forte del mondo. Che mi ricorda appunto gli esempi di sillogismi falsi che ci davano al liceo. Del tipo: tutti i treni fumano; mio nonno fuma; quindi mio nonno é un treno. Perché si tratta di un sillogismo falso? Ma, tanto per cominciare, perché il Tour non é tutto il ciclismo, é solo una sua particolarissima componente. E poi perché il Tour non é qualcosa di oggettivo: attualmente é essenzialmente il tandem Leblanc-Armstrong. Con tutto quello che ciò comporta in termini di percorsi e (per i sospettosi) in termini di controlli.

Direi che l'eccellente sintesi del tutto é stata fatta da Cascata del Toce: "dalle prime pedalate si é capito come finirà il Tour". Appunto. E' proprio qui che sta il nocciolo della questione. Tutto é già scritto, almeno per chi organizza. Spegnete i televisori amici miei: la fine della storia é già nota. Non é più eccitante di Dallas o di una qualsiasi delle tante baggianate che la televisione ci propina. A meno che... a meno che il classico granello di sabbia inceppi l'ingranaggio perfetto. Non resta che sperare...


Caro Felice, certo che è stato ed è Armstrong il più forte corridore di questi ultimi anni sillogismi o non sillogismi di sorta.
Lo sanno e lo dicono tutti i corridori professionisti.
Solo noi appassionati lo ignoriamo.
Tutti i campioni o presunti tali in attività, se lo potessero, preparerebbero solo il Tour se fossero convinti di poterlo vincere almeno una volta da Ulrich (che una volta l'ha vinto) a Basso, da Vinokourov a Cunego, da Simoni ad Heras, da Di Luca a Boonem, da Freire e Botero, da Savoldelli a Valverde a Bogaerd, ecc.ecc.
Ma..........
Ciao.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/07/2005 alle 12:34
Un’altra considerazione per l’Ambasciatore Felice: Armstrong e Ullrich, entrambi, durante l’inverno accumulano cinque o sei Kg di peso, ed entrambi si sottopongono a dimagrimenti forzati nei due mesi che precedono il Tour (Armstrong riesce a perderli sempre, Ullrich se ne porta dietro quasi sempre uno o due da smaltire strada facendo).
C’è una differenza tuttavia.
Ullrich, tra la fine del Tour e la primavera, accumulerebbe cinque o sei Kg andando in sovrappeso di cinque o sei Kg.
Armstrong, tra la fine del Tour e la primavera, accumulerebbe cinque o sei Kg raggiungendo il peso forma.
Il nocciolo della questione è questo, Armstrong sembra correre sottopeso di almeno cinque o sei Kg, stando alle parole del medico/professore universitario che lo aveva in cura (nelle rappresentative giovanili del Texas) fino al giorno prima che partisse per l’avventura europea all’inizio degli anni novanta.
La condizione di sottopeso è assai pericolosa, Armstrong la mantiene per due mesi scarsi all’anno e gli altri dieci mesi sono impostati come un periodo di recupero, secondo me anche per questo motivo (ANCHE, NON SOLO) il famoso "cruccio dei 27 giorni" è una regola ferrea che renderebbe ridicole le ipotesi attorno alla possibilità di Armstrong di affrontare competitivamente due Grandi Corse a tappe nello stesso anno (dicono "se solo volesse"....io dico "se solo potesse", una volta volere era potere, dagli anni ’90 in poi potere è volere).
Certo, se preparasse solo il Giro anche per me vincerebbe, forse soffrendo un po’ di più rispetto al Tour, ma vincerebbe. Nelle Grandi Corse a tappe Armstrong può vincere qualsiasi corsa, purchè sia una e programmata a dovere, e purchè non ci sia un Pantani a schiacciargli il marrone. Ma poi? Rimedia una figuraccia nel Tour? Rischia di compromettere la preparazione invernale?
Comunque la questione che a me interessa è un’altra: lo stile di Armstrong, che poi era quello del preparatore che ufficialmente l’ha seguito fino all’anno scorso, sta facendo scuola, e quasi tutti i corridori (tranne Ullrich) che vogliono sfidare Lance arrivano al Tour sottopeso, con il Tour come unico obbiettivo stagionale, e se ne vedono di tutti i colori.
Io ribadisco che nell’impossibilità di combattere alla pari le intrusioni chimiche nello sport, bisognerebbe cominciare anche a fissare dei parametri che siano indice della salute del corridore.
I famosi diari clinici, per come li intendo io, dovrebbero anche fissare quale sarebbe il peso forma di un corridore, e se per il sovrappeso non ci sono problemi (a rimetterci sono le prestazioni sportive), per il sottopeso il discorso cambia, gli scarti tollerati verso il basso dovrebbero essere minimi.
Non mi sembra cosa corretta che il Tour sia diventato una Roulette della salute, dove il più bravo è quello che rischia di più o che, in condizioni di rischio, riporta le minori conseguenze, indipendentemente da Armstrong.
Il Tour, sotto la triade ARM - FER - LEB, è diventato una corsa per cavalli, nel senso peggiore che si possa attribuire a questa espressione.
Un saluto cordiale.

Ps Cosa costa in Francia un etto di Roquefort?

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Amstel Gold Race




Posts: 99
Registrato: Jun 2005

  postato il 03/07/2005 alle 12:48
Allora...tutto preordinato!
Una immensa messa in scena ad uso e consumo degli ingenui appassionati di questo sport?
Le gambe, allora non contano più di un fico secco!
Siamo ad un tale livello di antipatia verso uno sportivo che si ipotizzano di lui e del suo entourage le cose più nefaste e più fuori dal mondo e che solo qui, e solo noi fossimo depositari della verità..

E si fanno confronti improponibili.
Armstrong è il dominatore assoluto (e che dominio!) degli ultimi 6 Tour. Punto

Bene o male Armstrong è un umano (con doti eccezzionali, ma anatomicamente come noi) ma qua sembra che abbiano scatenato la sua presenza sulla scena del Tour usandolo come se fosse un robot dimenticando le sue doti sicuramente da fuori della classe.
Non ci sto!

Ed in quanto al doping! Da tempo non ho più un mio beniamino tra gli sportivi perchè chi oggi mi esalta magari domani risulterà (ufficialmente) dopato.
Ma qua si dà per scontato che il texano si "aiuti"! E che non si "aiutino" o si siano "aiutati" i corridori che vogliamo noi!
Stando a certe letture: Armstrong non è stato trovato con le mani nel sacco ma si droga. Altri sono stati trovati con le mani nel sacco ma non si drogano.

L'antipatia che sfiora o raggiunge l'odio che noto verso questo corridore non ha niente a che vedere la sana antipatia sportiva che si appllca normalmente.
Si ha l'impressione che si cerchi sempre e comunque il motivo per cui: Vince ma...
Si scovano le illazioni più assurde proponendole come fatti scontati.
E non gli si riconosce nulla di nulla e non si vede l'ora che appenda la bici al chiodo!
Per favore un minimo di raziocinio.

In questo forum puoi e devi solo parlare bene di Pantani e male di Armstrong altrimento sei un fuoriuscito. Al riguardo in altro post mi sono permesso di dire la mia sulla mitizzazione del povero Pantani e sono stato coperto da sberleffi e insulti.

Buona domenica a tutti e...buon Tour de France! Vinca il migliore!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1635
Registrato: Apr 2005

  postato il 03/07/2005 alle 12:53
Mah.....Armstrong ha già vinto il Tour? Piano....
Ha fatto una grande cronometro. Non è la prima, ma vedremo andando avanti.
Ho visto crollare troppi favoriti in corse a tappe di tre settimane, che avevano iniziato alla grandissima. Lo styesso Basso al recente giro d'Italia. Saranno le montagne a dare il vero responso.Come sempre. E' strafavorito, ma vedremo.
Ah...lance ha due record a portata di gomme.
7 tour di fila non li ha vinti mai nessuno.
Nessuno ha vinto mai il tour senza avere prima vinto nella stessa stagione neanche un circuito.NEANCHE UN CIRCUITO.
Vedremo............

 

____________________
pedala che fa bene.....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/07/2005 alle 12:58
Ciao Maria Rita, non mi ero accorto del tuo intervento che, indipendentemente dalle mie considerazioni sui passisti e sul cronometro, posso solo condividere completamente (con solo qualche dubbio indottomi dalla sazietà di Lèns, post braccialetto boom, sai com’è, in God we trust...).

Ciclgian, ti faccio notare che non hai preso un granchio, di più, c’hai un barracuda sul calcagno.
Chi mai s’è sognato di dire che Armstrong non è fortissimo?
Misura i suoi watt, certo che è fortissimo, chi può negarlo, è una bella caldaia a vapore.
Forse ti da fastidio che qualcuno discuta sul perchè è fortissimo.
Un saluto cordiale.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1446
Registrato: Oct 2004

  postato il 03/07/2005 alle 13:00
In quei 19 Km Armstrong è andato troppo forte, mi sa che andrà un po' più piano in salita anche se al Delfinato ha pedalato bene.
Può darsi che sia solo una speranza, ma il segnale di qualche scricchiolio verrà proprio su una salita come è successo per Merckx, per Indurain e per quasi tutti i campioni.
E' imminente ed anche Armstrong lo sa.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Amstel Gold Race




Posts: 99
Registrato: Jun 2005

  postato il 03/07/2005 alle 13:01
c.v.d.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/07/2005 alle 14:15
Povero Orsoold, siamo proprio dei bastardelli eh?
Oh che cattivaccio il Bottecchia!

Quanti scherzi ai neuroni fa la SOP

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Elite




Posts: 23
Registrato: May 2005

  postato il 03/07/2005 alle 15:41
Originariamente inviato da ciclgian

In quei 19 Km Armstrong è andato troppo forte, mi sa che andrà un po' più piano in salita anche se al Delfinato ha pedalato bene.
Può darsi che sia solo una speranza, ma il segnale di qualche scricchiolio verrà proprio su una salita come è successo per Merckx, per Indurain e per quasi tutti i campioni.
E' imminente ed anche Armstrong lo sa.


Osti che gufata

... però sotto sotto mi associo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
<<  1    2  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.0724289