Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > terza guerra mondiale
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2  >>
Autore: Oggetto: terza guerra mondiale

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 26/07/2004 alle 12:04
Ho sempre pensato che il successo nel ciclismo dipendesse da 4 qualità: primo, le capacità che la natura dona differentemente al fisico di ciascun singolo atleta; secondo, la determinazione, la fermezza d'animo, la disposizione al sacrificio in allenamento e in gara; terzo, l'intelligenza in corsa, l'astuzia tattica; quarto, il fattore X, la fortuna, la carenza di avversari competitivi, oppure affiatate partnership chimiche.
Detestare Armstrong è facile, perchè il texano è arrogante e dell'odio del pubblico egli si nutre, ne ricava stimoli; Pantani lo definì "eroe da fumetto", non eroe vero, direi una caricatura, la parodia del campione e del cannibale.
Ma non avrebbe dovuto avere il fisico debilitato dalle chemioterapie? E l'asportazione di un testicolo non avrebbe dovuto far crollare i valori del testosterone nel suo corpo? L'U.C.I. non avrebbe dovuto giudicare inidoneo alle competizioni agonistiche quest'uomo anziché permettergli di assumere qualunque pozione di asterix dietro giustificazioni terapeutiche? Credo che Armstrong dal 1998 in poi abbia avuto un rapporto privilegiato con il fattore X, credo che abbia goduto e goda di agevolazioni e protezioni speciali mai concesse ad altri. La reazione isterica e infantile nei confronti di Simeoni rendono di ferro questa mia convinzione.
La seconda guerra mondiale si é portata via sette tour de france, sospeso tra il 1940 e il 1946, non credete che Bartali e Coppi ne avrebbero vinti almeno quattro o cinque?
Lance Armstrong, come una terza guerra mondiale, ha reso nulle sei edizioni del tour, non credete che Ciccio Ullrich di queste sei ne avrebbe vinte almeno due o tre?
Un abbraccio fraterno a tutti gli innamorati pazzi del ciclismo.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 26/07/2004 alle 22:21
Effettivamente è una possibilità: bisognerebbe chiedere ad un medico perchè ammetto di non essere informato su cosa Armstrong possa prendere dopo il tumore; è lecito cmq nutrire da profani della scienza medica qualche dubbio
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 26/07/2004 alle 23:14
Penso che la stessa UCI ci tenga a mantenere le ombre a proposito di tale argomento, Lance è per tutti un dollarificio vivente. Comunque uno dei miei miti, Greg Lemond, dopo essersi preso in corpo una fucilata di pallettoni, impiegò due anni per tornare competitivo e comunque, a suo dire, senza mai raggiungere il livello precedente.
Greg: "in bicicletta non esistono miracoli".
Quando Armstrong dice che passa il natale e anche capodanno in bicicletta, e che questo è il segreto del suo successo, penso che ci saranno almeno due o trecento gregari professionisti, che si consumano la prostata sul sellino anche il giorno del compleanno, che si sentono presi in giro (questo non giustifica chiaramente Ciccio Ullrich, lui sì poco serio).

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Campionato di Zurigo




Posts: 68
Registrato: Jun 2004

  postato il 26/07/2004 alle 23:26
Si ma gli altri ciclisti quando si dopano comunque non riescono a fare queste gare. Ma che gli danno ad Armstrong l'acqua di Lourdes?
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 27/07/2004 alle 00:04
Capisco lo scetticismo, ma l'ipotesi è proprio che Armstrong possa giocare con il doping come nessun altro: prendi il caso Beloki, licenziato dalla Boulangere perchè voleva curare l'asma con prodotti concessi dall?UCI ma non dalla federazione francese.
I metodi del dottor Michele Ferrari funzionano alla grande su tutta la US Postal (vedi locomotiva Landis, vedi la debacle dei transfughi Hamilton e Heras) ma a Lance é concesso ancora un qualcosa in più.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1134
Registrato: Nov 2003

  postato il 29/07/2004 alle 23:34
quanto a Ullrich, se si allenasse con maggiore assiduità se la sarebbe battuta alla pari di armstrong ogni volta, con un dualismo tipo coppi-bartali. ricordo che Ullrich a 22anni ha fatto secondo al Tour dopo aver rischiato di vincerlo battendo il suo capitano riis (e battendo a crono Indurain) e ha 23 lo ha dominato dando 9minuti a Virenque (Armstrong non ha mai dato così tanto distacco al secondo) e 14 al terzo,il Pantani del record sull'alpe d'huez. poi non è più tornato lo stesso, e Armstrong c'entra relativamente: anche nel 1998 sembrava lontano anni luce dall'anno passato. quanto a coppi, io lo considero al pari di chi ha vinto 5 tour, perche almeno altri3 li vinceva in sei anni
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/09/2004 alle 15:15
Riporto avanti questo vecchio thread cui tenevo particolarmente, soprattutto perché lo legga acmb, giacchè in altre circostanze considererei Armstrong un campionissimo e me ne infischierei del suo rapporto esclusivo con il tour de france.
Invece per me é un personaggio tremendamente oscuro che si veste di perbenismo.
Tra le altre cose anche il patron della Amore&vita, che pure sembra un Don Chisciotte contro il doping, ha sostenuto che bisogna finirla con i corridori che si presentano al via con certificati medici tesi a consentire loro l'assunzione di farmaci vietati per i sani.
Bisogna finirla con il ciclismo dove vincono gli ammalati.
Chi sta male si fermi e si curi.
Se la malattia diventa cronica che cambi mestiere, mica é umiliante.
Guardate Armstrong, aveva più muscoli ai tempi del mondiale, ora ne ha di meno ed é più potente...
Poi la verità la sanno solo lui e Ferrari, ci mancherebbe, ma non mi si può chiedere di credere alle favole.
Giù dalla pianta.

 

[Modificato il 03/09/2004 alle 15:18 by aranciata_bottecchia]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/09/2004 alle 16:11
MA PRIMA DI AVERE IL CANCRO, ARMSTRONG NON ERA UNO SCALATORE. GLI SACALATORI HANNO LE GAMBE PIU' PICCOLE.E COMUNQUE, L'HA DETTO LUI STESSO: "QUANDO AVEVO IL TUMORE, I MUSCOLI CHE AVEVO SONO SCOMPARSI COMPLETAMENTE,E QUELLI NUOVI NON SI SONO FORMATI ALLA STESSA MANIERA" E A PROPOSITO DEL DOPING: NON CREDO CHE SI DOPASE ANCHE NEL 1.993, QUANDO VINSE IL MONDIALE A OSLO, DOVE ERANO PIU' QUELLI RITIRATI CHE QUELLI ARRIVATI. ARMSTRONG HA UNA GRANDE DETERMINAZIONE IN QUELO CHE FA, SE HAI LETTO QUALCHE SUO LIBRO, LEGGI DELLE TESTIMONIANZE CHE DICONO CHE IN TUTTI GLI SPORT CHE HA PRATICATO, LANCE NON HA MAI MOLLATO. IL MONDIALE DI 11 ANNI FA NON E' STATA UN'IMPRESA DA POCO, E RIBADISCO CHE A MIO AVVISO CHE NON ERA DOPATO, PRIMA COME ADESSO. NEGLI ULTIMI ANNI, CON TUTTI QUESTI CASI, HANNO INTESIFICATO I CONTROLLI, E IL FATTO CHE LANCE SIA RISULATO POSITIVO SOLO NEL 1.999, VORRA' DIRE QUALCOSA...

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/09/2004 alle 16:14
Originariamente inviato da lubat

e ha 23 lo ha dominato dando 9minuti a Virenque (Armstrong non ha mai dato così tanto distacco al secondo) e 14 al terzo,il Pantani del record sull'alpe d'huez.

MA NE VIRENQUE NE PANTANI ERANOD DEI CRONOMEN, VIRENQUE NON SO COME ABBIA FATTO AD ARRIVARE 2°8LUI CHE E'UN FUGGITIVO) E PANTANI ERA TROPPO GIOVANE. ARMSTRONG HA SEMPRE INCONTRATOBRAVI CRONOMEN, OTTIMI SCALATORI E GENTE ESPERTA. CON QUESTO NON VOGLIO SMINUIRE L'IMPRESA DI ULLRICH

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/09/2004 alle 16:20
In quanto al fatto che Hamilton da quando sia andato via dalla U.S.POSTAL non sia più forte, beh, devo dirti che stavolta hai sbagliato: l'anno scorso, con una clavicola rotta riuscì a vincere 2 bellissime tappe e ad entrare tra i primi 5. Comunque, sembra che faccia bene andare alla CSC: l'anno scorso Hamilton ha ottenuto grandi risultati, alla Phonak no, e la stessa cosa si può dire per il passaggio di Basso dalla Fassa ai danesi

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/09/2004 alle 16:32
no aspetta chiariamo,il pantani che si presento' al via nel '97 era un pantani caduto al giro d'italia(il famoso gatto centrato sulla discesa del chiunzi) e assolutamente fuori forma al rientro(mi pare in svizzera,se nn al tour stesso),se poi con la sua grande classe e'riuscito cmq a fare il recoird di scalata all'alpe e'un altro discorso,per di piu' il giorno dopo ebbe gravi problemi di respirazione ed ha chourchevel prese piu'di 3min. per poi rinascere come solo lui sapeva fare il giorno dopo sullo joux-plane!nn oso pensare che tempo avrebbe potuto fare nel'98 se ci fosse stata l'halpe d'huez(e nn les deux-alpes,ben diversa),questo per dire che nn era un problema di eta'ma di condizione e dare merito al grandissimo tour di ullrich!diciamo che il pantani del'97 e'paragonabile a quello del 2000,e le figuracce rimediate sulle alpi,ma con grande dignita',sia da ullrich che da armstrong sono molto simili!io penso infatti che l'ullrich del'97 sia molto simile all'armstrong del 2000,e piu'in generale con quella forma potrebbe sicuramente giocarsela alla pari col texano!che pero'lance sia risultato positivo nel1999,che prenda prodotti per il tumore che diano contemporaneamente vantaggi in corsa,che ci siano testimonianze di persone a lui molto vicine di un'esagerato uso di farmaci,e che abbia un medico dapprima sportivo,poi viste le sue 17 cause per doping,"solo" personale che si chiama ferrari e che negli anni e'stato capace di trasformare ugrumov(a 36anni)berzin(una meteora)e furlan,dico furlan in autentici fenomeni e che predica l'uso della medicina come aiuto per gli sportivi,e'un fatto,inconfutabile!
i miracoli nn esistono!!!!

p.s.certo nn sarebbe l'unico,questo e'certo!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/09/2004 alle 18:40
ah mi son dimenticato di finire la mia precisazione;dati per certi ed assodati tali fatti,purtroppo x chi vuol bene al ciclismo,ognuno cmq tragga le conclusioni a taluno piu'plausibili,guidati pero',spero,dalla ricerca della verita',e nn annebbiati dalla grande prova di forza di volonta' che il buon lance ha dimostrato vincendo la sua corsa piu'importante e sconfiggendo il cancro!

 

[Modificato il 03/09/2004 alle 18:42 by Pirata x sempre]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/09/2004 alle 18:55
Caro acmb, sei caduto nella bocca del lupo e non te ne sei accorto, ahi ahi, Hamilton con la clavicola rotta...pensaci...un altro ammalato che corre come un missile...fai uno più uno...(poi ha vinto una tappa, non due).
Lascia perdere l'Armstrong prima del 1999, qui si discute di quello dei sei tour.
Pensaci, ha gambe più piccole che sviluppano più potenza...pensa ai centometristi...pensa ai maratoneti...percepisci la differenza? non cogli il controsenso?
Tu dici che solo una volta é stato trovato positivo.
Ma lo sai che esistono due categorie di farmaci?
Quelli severamente vietati e quelli concessi solo agli ammalati, rilevati nei test antidoping e non segnalati.
Quale deve essere il livello di testosterone di un monopalla come Armstrong? quello naturale del suo corpo o quello consentito dal regolamento?
Ha ragione Ferrari quando in una famosa intervista diceva che il solo doping che esiste è quello rilevato dai controlli antidoping?
Tu cosa ne pensi?
Ti faccio due nomi di corridori che non sono mai stati trovati positivi ai controlli antidoping: Richard Virenque e David Millar.
Senza dimenticare il buon Pippo Simeoni, reo confesso senza essere stato testato positivo.
Pensaci...

Quanto a Basso dai danesi, mi fa piacere che pensi in questo modo, perché lo pensi vero? io non scommetterei sulla limpidezza di Riis, conosciuto nel plotone come mister 65% (sai in che senso vero? ematocrito...).

 

[Modificato il 03/09/2004 alle 18:58 by aranciata_bottecchia]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 250
Registrato: Sep 2004

  postato il 03/09/2004 alle 22:50
Credo che il doping sia molto più diffuso di quanto si crede e di quanto le stesse istituzioni del ciclismo mondiale vogliono far credere, assicurandoci per esempio che l'EPO è stata sconfitta attraverso i controlli del sangue. L'EPO non solo è diffusissima ma addirittura è possibile trovarla semplicemente con il controllo delle urine (parola del mio prof. di Tossicologia Forense). Questo dimostra che la regola del 50% è una regola-spettacolo fatta per far finta di ripulire il ciclismo.

A me non sembra normale che le gare degli allievi finiscano a 41 Km/h di media; non mi sembra normale che Moser a 43 anni migliori il suo record dell'ora del 1984; non mi sembra minimamente credibile che Armstrong dopo la durissima malattia diventi molto più forte di quando era sano.
Ho dei sospetti sul fatto che l'americano corra un solo mese all'anno...forse il suo fisico esploderebbe alle "cure" se tali cure fossero fatte 12 mesi all'anno?

Ma non dobbiamo neanche cadere nell'errore di condannare solo chi vince. Solo chi vince è dopato? No.
Sono tutti dopati? No, ma parecchi lo sono. E una grande percentuale dei dopati lo fa per autodifesa, cioè per non vedere la propria ruota essere sempre l'ultima, insomma per non fare i "fessi".

Un'ultima cosa: è deprecabile vedere i direttori sportivi cadere dalle nuvole quando i propri corridori vengono trovati positivi all'antidoping. E' davvero una scena pietosa. E poi questi corridori vengono anche espulsi dalle loro squadre e dai loro sponsor che sono la vera causa del doping perché pretendono sempre e con ogni mezzo le vittorie..in sintesi squadre e sponsor esasperano il mondo del ciclsimo.

Scusate lo sfogo


 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 03/09/2004 alle 23:05
Ma figurati, il tuo sfogo é graditissimo e oltre al sottoscritto credo che molti nel forum siano più o meno d'accordo su questo argomento.
Inoltre fà piacere avere in questa combriccola qualcuno che ne sappia un po' di più di biologia o medicina (io ho solo "antiche" rimembranze del liceo).
Sono anche d'accordo che non si può vivere col pallino che tutti gli assi siano ai patti col demonio, ci tengo a precisare che il mio accanimento é principalmente contro i reduci dal cancro e gli asmatici che assumono impunemente cortisonici (ma ci pensi, un asmatico professionista di ciclismo? come se un claustrofobico facesse il palombaro...per me sono tutte balle).

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 04/09/2004 alle 12:36
l'hai notato anche tu che la csc assomiglia ad una certa squadra di postini americani che come se avessero la bacchetta magica,con tutti i corridori che se ne entrano a far parte trasforma in piccoli-grandi campioni....ecco perche'in parte diffido di basso,rispetto a quello,sicuramente piu'trasparente,che lottava per entrare nei primi 10 al tour con la fassa di ferretti(antipatico si,ma una garanzia in fatto di doping),e dubito che l'hamilton capace di arrivare secondo dopo mille cadute al giro e quarto con una clavicola rotta facendo per di piu'un'impresa memorabile a bayonne in quelle condizioni al tour,difficilmente lo rivedremo....d'altronde e'stata l'unica squadra capace di ridare un certo livello di competitivita'ad una meteora(chissa perche'...)come julich...che bravi!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 05/09/2004 alle 01:30
C'é il rischio di pensare sempre male di chi vince, ma d'altra parte c'é anche il rischio di fare gli struzzi con la testa nella sabbia, cosa che non mi piace perché ho una mia dignità di pensiero e la difendo.
Comunque lo stesso Ferretti ha sempre detto che Ivan é un gran bravo ragazzo e un serio professionista (che però non vince mai), mi sforzo di credere che Riis conosca sistemi di allenamento rivoluzionari e che sia bravo a creare stimoli.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 06/09/2004 alle 16:16
IO NON DICO CHE ARMSTRONG SIA NA COLOMBA E NON PRENDA ASSOLUTAMENTE NIENTE, MA CREDO CHE TUTTI I CORRIDORI PRENDINO QUALCHE SOSTANZA PROIBITA O QUASI, E DUNQUE RITORNANO TUTTI ALLO STESSO LIVELLO. E VISTO CHE NESSUNO E' PULITO FINO IN FONDO, NON MI APRE GIUSTO CHE QUELLO A RIMETTERCI IN TERMINE DI IMMAGINI SIA SOLO ARMSTRONG, COSI' COME NON MI E' SEMBRATO GIUSTO CHE ABBIA PAGATO SOLO PANTANI...

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 06/09/2004 alle 17:10
Carissimo acmb, forse non hai letto bene il thread iniziale, dove sostengo il dubbio e l'ipotesi che Armstrong abbia potuto fare pratiche negate ad altri, grazie ai certificati medici che poteva esibire (e ti dirò anche: secondo te la federciclismo americana effettua test a sorpresa sull'amicone di Bush e orgoglio dello stato con la stella solitaria???).
Poi tu puoi non essere d'accordo e, da buon tifoso di Armstrong quale sei, sentirti offeso da Me e da Pippo Simeoni, é tuo diritto sacrosanto, ci mancherebbe.

ps Pantani non ha mai fatto ricorso al doping sistematico, questo é emerso dall'autopsia, ma anche se avesse voluto farlo non avrebbe mai potuto assumere liberamente i farmaci presi da Armstrong.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 06/09/2004 alle 21:53
Originariamente inviato da aranciata_bottecchia

Carissimo acmb, forse non hai letto bene il thread iniziale, dove sostengo il dubbio e l'ipotesi che Armstrong abbia potuto fare pratiche negate ad altri, grazie ai certificati medici che poteva esibire (e ti dirò anche: secondo te la federciclismo americana effettua test a sorpresa sull'amicone di Bush e orgoglio dello stato con la stella solitaria???).
Poi tu puoi non essere d'accordo e, da buon tifoso di Armstrong quale sei, sentirti offeso da Me e da Pippo Simeoni, é tuo diritto sacrosanto, ci mancherebbe.

ps Pantani non ha mai fatto ricorso al doping sistematico, questo é emerso dall'autopsia, ma anche se avesse voluto farlo non avrebbe mai potuto assumere liberamente i farmaci presi da Armstrong.


Esemplare!

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 07/09/2004 alle 16:13
se armstron fosse veramente dopato, non andrebbe a provare l'alpe d'huez 15 volte, non rifiuterebbe il nuovo orlogio della nike perchè pesa 20 grammi in più rispetto al precedente, non userebbe bici in carbonio, non studierebbe la posizione più aereodinamica nella galleria del vento, no n lavorerebbe sull'agilità, tanto, se è dopato, cosa gli serve fare tutta quella fatica? E non ditemi che è tutta scena, perchè fare 3 volte l'alpe d'huez in un giorno non è una passeggiata neanche per amstrong, invece di andare a provare le tappe più importanti del tour, potrebbe starsene nelle sue ville per 1 mese e il mese successivo andare alle Hawaii, tanto, se è dopato, a cosa gli servirebbe allenarsi anche 8 ore al giorno sulle Alpi?
Scusate anche il MIO sfogo.
Un 'ultima cosa: sono sì un tifoso di Armstrong, ma anche da buon sportivo non approvo del tutto il gesto che ha fatto a Lons le Saunier.

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 07/09/2004 alle 16:53
Oilà Nicolò, io credo che Tu ti sia risposto da solo, credi che un corridore così maniaco come lo descrivi Tu rinuncerebbe a sfruttare l'opportunità che gli offre la copertura delle terapie contro il cancro?
Non credere alle fole.
Salutoni e buone cose.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/09/2004 alle 15:15
ma io avevo già scritto che non poteva essere una copertura, perchè a scalare l'Alphe si fa fatica

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/09/2004 alle 15:22
E POI NON E' VERO CHE ARMSTRONG HA INIZIATO A VINCERE SOLO DOPO IL TUMORE E DUNQUE, SECONDO VOI, SOLO DOPO CHE HA INIZIATO A DOPARSI. IL MITICO MONDIALE DI OSLO 93, S.SEBASTIAN 95, LA FRECCIA 96 E IL 4°POSTO ALLA VUELTA 98 DOVE LI METTETE? PRIMA DEL CANCRO LANCE ERA UNA FUTURA PROMESSA PER LE CLASSICHE E I MONDIALI, IO LO PARAGONEREI A FREIRE, VISTO CHE AVEVA(E HA ANCORA) UN OTTIMO SPUNTO IN VOLATA.DOPO IL TUOMRE, I SUOI MUSCOLI SI SONO FORMATI IN MODO DIVERSO ED' E' DIVENTATO DA PASSISTA-VELOCISTA A SCALATORE-CRONOMEN. IN QUANTO A PANTANI, ERA STATO ESCLUSO AL GIRO 1999 PER L'EMATOCRITO NON NATURALMENTE ALTO, E INTENDEVO DIRE CHE I MEDIA LO HANNO SEPOLTO DI TITOLONI, MENTRE SE TROVANO UN ALTRO CON L'EMATOCRITO A 52, UN TRAFILETTO SU TELEVIDEO E NIENTE DI PIU'. QUESTI SONO GLI SVANTAGGI DI ESSERE VINCENTI. PRENDETE PER ESEMPIO MILLAR: CAMPIONE DEL MPNDO A CRONO, HA CONFESSATO E LUI NON L'HANNO MESSO IN PRIOMA PAGINA NEANCHE SULLA GAZZETTA. CERTO, PUO' INFLUIRE IL FATTO CHE NON SIA ITALIANO, MA INFLUSICE FINO AD UN CERTO PUNTO. IL FATTO E' CHE I MEDIA DANNO SEMPRE PIU' RISALTO AL CALCIO, DANNO PIU' RISALTO AL FATTO DELLA NASCITA DI UN FIGLIO DI UN CALCIATORE CHE ALLA REVOCA MONDIALE, E QUANDO DANNO PIU' RISALTO AL CICLISMO GLIELO DANNO SOLO PARLANDONE MALE O SOLO QUANDO E' TROPPO TARDI.

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/09/2004 alle 16:09
Caro acmb, ti difendi con l'enfasi della passione ma non riesci a scardinare con la logica le mie insinuazioni, che continuo a ritenere plausibilissime, e penso che non percepisci il senso del ridicolo stimolato da certe affermazioni di Armstrong.
Per me finisce qui, quello che "dovevo" dirti l'ho detto, ma tu prova a rileggere questo thread fra qualche mese, o magari alla vigilia del prossimo tour, con animo più sereno e meno fazioso.

 

[Modificato il 13/09/2004 alle 16:11 by aranciata_bottecchia]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/09/2004 alle 16:20
io rimango con i miei pensieri tu con i tuoi. Io non mi fermo qui, voglio portare avanti questo treahd da te creato finchè tu e gli altri non vi convincerete di sbagliare. Anzi, non potrò portare avanti questo terahd perchè non potrò purtroppo scrivere più su questo forum. Ciao!!!
by nicolò

 

[Modificato il 13/09/2004 alle 16:27 by acmb]

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/09/2004 alle 16:29
Mi dispiace, spero che cambierai idea e che tornerai a scrivere in questo forum per difendere le tue idee, sarebbe un gesto di classe e di umiltà.
Ciao ancora

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 13/09/2004 alle 16:36
non dipende da me

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 250
Registrato: Sep 2004

  postato il 14/09/2004 alle 14:54
Il ciclista professionista non può non allenarsi seriamente. L'allenamento è la base minima per potere eventualmente ottenere qualche risultato.
Armstrong se si dopasse e basta, non andrebbe da nessuna parte: questo mi pare scontato.

Come dicevo nella mio messaggio in alto, non si possono avanzare sospetti solo sui più forti. Ma non si può neanche dire che, siccome un ciclista si allena seriamente, allora di certo non si dopa.

Sappiamo tutti bene quanto sia diffuso il doping nel ciclismo. Sul caso Pantani, sarebbe bastato che Marco avesse ammesso pubblicamente le sue colpe e avesse fatto i nomi di chi gli forniva l'EPO: ne sarebbe uscito da gran signore.
Devo comunque dire che, in assenza totale di doping nel ciclismo, Pantani e altri campioni avrebbero molto probabilmente fatto le stesse imprese...semplicemnte ad uno o due Kilometri orari di media in meno.

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 14/09/2004 alle 15:07
Caro Acmb,
nei post scritti ormai qualche mese fa su Armstrong non ho mai preso una netta posizione, ritenendolo dopato: ho esmpresso si qualche perplessità sulla Us Postal ed in effetti se uno guarda la classifica della Vuelta scopre che le performance di Landis, Beltran e Pena stupiscono molto. Chi va alla Us Postal sembra che sia toccato dalla bacchetta magica, vedi Heras, Hamilton, Hincapie, Ekimov che vince oro a sidney ed argento a 38 anni suonati ad Atene. Tuttavia dal dibattito e dagli sviluppi successivi è emerso che anche le mie tesi erano materia opinabile, perchè Hamilton ha vinto Liegi e Oro olimpico dopo avere lasciato la Us Postal, Heras sta disputando un'ottima Vuelta; mi si è fatto notare che Azevedo già prima di passare alla Us Postal aveva fatto sesto nella classifica generale del tour. Su Armstrong ho letto con passione le solide argomentazioni di aranciata bottecchia senza però dichiararmi dalla sua e così hanno fatto anche altri utenti; del resto questa non è sede di un tribunale sportivo e lungi da noi tutti formulare condanne; semplicemente ho ritienuto opportuno, per quello che mi riguarda personalmente, in via cautelativa sospendere giudizi morali di Armstrong. Mi spiego: dopo che Armstrong tornò a correre fortissimo vincendo i primi Tour ritenevo che fosse un grand emotivo d'orgoglio per il ciclismo, successivamente i suoi comportamenti un po' megalomani e un po' scorretti (ricordiamo tutti cosa è successo a Simeoni al tour) hanno gettato un po' un'ombra sul personaggio e in Armstrong la psicologia del personaggio è fondamentale, perchè la sua storia di persona che sconfigge il cancro e trona in sella non è solo una storia sportiva, ma anche umana e l'uomo conta molto. Inoltre sotto il profilo sportivo il suo concentrarsi solo sul tour e boicoattare misteriosamente le olimpiadi che necessitavano solo di pochi giorni di preparazione non mi è piaciuto molto. Dal dire questo a puntare il dito su Armstrong come dopato ce ne passa molto, certo non ci metto più una mano sul fuoco sulla sua pulizia, ma non ce la metterei nemmeno su altri atleti (vedi Camenzind per esempio...).
Quindi non devi convincere nessuno di nulla, tuttavia mi farebbe piacere se tu potessi continuare a seguire questo forum. Aprezzo molto i tuoi intevrenti.
Un caro saluto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 14/09/2004 alle 15:11
A el diablo: quello che dici potrebbe avere un senso e qui un pantani assomiglierebbe qausi ad un virenque, peccato che in nessun controllo antidoping e peccato che anche nell'esame dell'autopsia siano emerse tracce di Epo. Quello che abbiamo è solo un ematocrito un po' sballato e, ripeto ciò che ho già detto, un ematocrito sballato per qualsivoglia motivo ce l'anno decine di migliaia di persone che non usano sostanze dopanti. Per la cronaca il mio ematocrito è 49%; se fossi un corridore con un po' di disidratazione psot gara sarei squalificato!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 14/09/2004 alle 18:35
Ciao Emiliano, condivido gran parte di quello che hai scritto, solo due precisazioni:
1) Cunego corre in una situazione simile alla tua, ma i suoi valori sono monitorati da tempo così come le relative variazioni, sicchè può correre tranquillamente.
Su bicisport ho invece letto della particolare situazione dell'under 23 Riccardo Riccò i cui valori ematici sono soggetti a sbalzi notevoli.
Riccò stà cercando di raccogliere autorevoli pareri medici che inducano i commissari UCI ad accettare la sua anomalia ed a consentirgli di passare serenamente tra i professionisti.
Di sicuro in merito la medicina ha ancora molto da scoprire e da raccontare.
2) L'autopsia ha escluso che il Pirata fosse ricorso al doping sistematico, non a quello occasionale.
Piuttosto è la logica che induce a domandarci perchè mai, in quel di campiglio, un Pantani all'apice del suo strapotere si sarebbe dovuto fare una pera di epo.
Cannavò dice "perchè voleva strafare", insomma voleva fare lo "sborone", ma a crederci si passa per fessi e io sono molto orgoglioso.

Ciao ElDiablo, ti ringrazio per il tuo esercizio di logica di cui condivido in pieno la prima parte.
Ma quando poi scrivi che, in assenza di doping, i grandi campioni avrebbero fatto le stesse imprese, allora ho qualcosa da ridire:

1)Se io sono un corridore sano e vengo pizzicato con dei valori oltre la norma, sto commettendo doping?
2) Se io sono un corridore ammalato e vengo pizzicato con valori oltre la norma, ma ho un certificato sanitario che mi discolpa, sto commettendo doping?
3) Il dilemma è tutto qua, è una questione di etica e ciascuno può esprimere il proprio rispettabilissimo sentire.
Non scrivo per fare proseliti ma per far nascere dubbi, un po' come Socrate, sicchè credo che balzi agli occhi di tutti che la posizione di Lance è assolutamente singolare e differente da qualsiasi altro caso, e questo lo si può serenamente affermare anche prima di formulare un qualsiasi giudizio di colpevolezza, di innocenza, di sospensione o chissà cos'altro.
Era lo scopo di questo thread.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/09/2004 alle 13:11
penso di poter rispondere io,conoscendo(come tutti i suoi fan,ma quelli"veri"..) come amava marco le imprese i tifosi ed il ciclismo in generale:da quel famoso 5 giugno '94 marco nn passava piu'sul mortirolo che l'aveva reso stella di assoluta lucentezza e aveva mostrato le sue uniche qualita'in salita,tali da staccare(x2volte,mortirolo e s.cristina!),sua maesta'indurain,ma che cmq nn gli aveva permesso di vincere(come meritava)quel giro causa nubifragi e tappe falsate sulle alpi e uno dei piu'grandi bluff medico-sportivi della storia del ciclismo come berzin!fatta questa premessa mi sembra naturale come nascesse in marco la voglia di stupire tutti,ancor di piu'e di tornare indietro di una cinquantina di anni nel ciclismo ai tempi dei coppi,bartali e magni onorando a suo modo una tappa degna di tale sport magari con un attacco sul gavia e una cavalcata trionfale nei 100 e piu'km.che mancavano all'arrivo e sai nn e'che marco in pianura (e son piu'di 30km.per salire sul mortirolo tra bormio e mazzo di valtellina,ce ne e'in abbondanza,e la stessa aprica versante edolo di fatto e'un falsopiano)andasse come un treno,tutt'altro,ecco magari il peccato,assolutamente veniale(visto che pure uno come cassani ha ammesso di aver fatto saltuariamente uso di doping,cercando di salvaguadare la propria salute;parole sue;anche varriale,dico varriale,qual'e'il ciclista che nn l'ha mai fatto?)di prender tale sostanza!e dopo tutto quello che aveva fatto per il ciclismo,lo sport e l'italia in generale,in una tappa a lui dedicata,nn meritava(come fanno per tutti,chiedere a cipollini...)d'essere coperto?????? ERA IL SUO MORTIROLO,e mai parola fu piu'azzeccata...!chi ne assume quotidianamente e per questo puo'far gare solo per pochissime settimane,merita tutto un'altro discorso,ma su questo siamo tutti d'accordo....

 

[Modificato il 15/09/2004 alle 14:58 by Pirata x sempre]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/09/2004 alle 15:58
Originariamente inviato da acmb

non dipende da me

...ma dalla scuola!

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/09/2004 alle 16:31
Ciao Nicolò, ho letto sul tuo blog che vai in prima superiore, dacci dentro!
Un piccolissimo consiglio da uno che ha più del doppio dei tuoi anni: stai attentissimo in classe, é il trucco per studiare poi con facilità senza perdere troppo tempo, e se non hai capito qualcosa non avere timore di fare domande ai professori, anche se questi sembrano scocciati o se qualche cretino sogghigna alle tue spalle.
In gambissima e buone cose.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/09/2004 alle 16:52
gRAZIE PER I CONSIGLI!

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 15/09/2004 alle 17:01
Ma il nostro ACMB si farà grande onore e prenderà ottimi voti studiando poco, così conserverà del tempo per frequentarci. Che scuola fai?
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/09/2004 alle 17:05
ragioneria

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 04/11/2004 alle 11:59
Come in incubo ogni tanto torna a galla questo thread di quel rompipalle di Aranciata Bottecchia.
E' incredibile questo ragazzo, nessuno riesce a togliergli dalla testa che Armstrong sia un pataccaro.
Roba da matti.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 04/11/2004 alle 12:07
In puro stile ciclgian, vorrei ricordare la trasformazione di Armstrong da "Fondriest del texas" a cannibalino.
1993 si ritira dal tour dopo l'11° tappa
1994 si ritira dal tour dopo la 14° tappa
1995 36° a un'ora e mezza
1996 abbandona durante la 6° tappa
1997 e 1998 aveva altro da fare

Venghino siore e siori, il circo è aperto.

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 04/11/2004 alle 13:50
eh ma lui ti risponderebbe..."son morte e rinate le mie fibre muscolari,di diverso tipo e che ora mi permettono questi risultati..."

..al circo c'e'pure armstrong il clown...!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 04/11/2004 alle 18:34
Questo thread mi ha fatto venir voglia di giocare un po' al gioco con cui il thread e' cominciato: la seconda guerra mondiale si e' portata via 7 Tours. Quanti ne avrebbero vinti Coppi e Bartali? Certamente tanti... In piu', a quei tempi, era quasi impossibile sopportare le fatiche di Giro e Tour nello stesso anno e, come ha in diverse occasioni detto Aranciata, i corridori italiani privilegiavano (e privilegiano) il Giro. Quando Fausto, nel 49, ha vinto Giro e Tour e' stata un'impresa straordinaria.

Continuando il gioco, ci si puo' chiedere anche quanti Tours avrebbe vinto un certo Felice (oltre a quello del 65) se non avesse incontrato un certo Merckx sulla sua strada. Almeno un paio direi... E si', perche' gli avversari che si incontrano contano non poco nel palmarès di un campione.

Quali sono stati gli avversari al Tour di Armstrong? Spazzato via Pantani nel modo che sappiamo, e' rimaso Ullrich. Un po' pochino, non e' vero? Tanto piu' che Armstrong, a differenza di Merckx che soffocava tutti quanti, partecipando a tutto e vincendo (quasi) tutto, non si puo' dire che non lasci agli altri delle occaioni per manifestare il loro valore...

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 07/02/2005 alle 21:15
Eh beh, il primo post non si scorda mai!
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 07/02/2005 alle 21:16

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 08/02/2005 alle 00:29
Originariamente inviato da aranciata_bottecchia

Eh beh, il primo post non si scorda mai!


E' vero! Infatti il mio primo post era nel thread "vueltina", una lunga disquisizione su confronti e meriti relativi dei vari vincitori di Giro, Tour e Vuelta... Un post che ricordo con grande piacere!

Ciao!

 
Edit Post Reply With Quote
<<  1    2  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.0190730