Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Conferenza stampa Lance.
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2  >>

Warning: mysql_result(): Unable to jump to row 0 on MySQL result index 60 in /var/www/html/functions.php on line 515

Warning: mysql_result(): Unable to jump to row 0 on MySQL result index 255 in /var/www/html/functions.php on line 515
Autore: Oggetto: Conferenza stampa Lance.

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 329
Registrato: Feb 2005

  postato il 18/04/2005 alle 22:12

Preso da Gazzetta.it e lo ha detto anche Radio Capital.

CICLISMO
21.34 Armstrong, addio alle corse dopo il Tour
A 33 anni la decisione; ha vinto la Grande Boucle sei volte
AUGUSTA (Usa) - Lance Armstrong, 33 anni, si ritira dalle corse. Il sei volte vincitore del Tour de France chiuderà subito dopo la prossima Grande Boucle.


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 18/04/2005 alle 22:15
Capperi che tristezza...
Rimarrà un mezzo campione incompiuto per conto mio!!!

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1825
Registrato: Jan 2005

  postato il 18/04/2005 alle 22:19
C'era bisogno di fare una conferenza in aprile per dire che si ritirava a fine Tour de France?
Ha annunciato questo evento che sembrava che dovesse fare chissa che ed invece tutto qua? Ma vaaaaa... Le solite Americanate!!

 

____________________
Il sito di Superandyweb

CAMPIONI IN CARICA

Team Raff
monsieur soixante
Dejanira
SuperSkunk
Pitoro
Zello Bike
Vigor cicling team
Silvia Team
Mercatone1
Pitoro
dmau
Ceramiche_Cauz
Superskunk

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Member





Posts: -1
Registrato: Aug 2006

  postato il 18/04/2005 alle 22:39
Ecco la tanto sospirata "fumata bianca" per Lance.
Il re se ne va.
W il re.
Sono anch'io dell'opinione che rimanga un campione...a metà.
E questo per la mancanza di rispetto verso una grandissima
corsa che
nessuno nella STORIA DEL PEDALE aveva mai osato:
IL GIRO D'ITALIA.
Da Coppi a Bartali, da Merchkx a Indurain, per passare ad Hinault
e Fignon etc.
Da questo punto di vista il suo RECORD di 6 Tour rimane assolutamente
inferiore alle splendide vittorie degli altri fuoriclasse
della storia.
Certo però....che se pensiamo alla condizione di Lance (o Lèns come lo chiamano molti) attorno alle fine del '96 in quella famosa conferenza
stampa prima del mondiale di Lugano...beh ALLORA LèNS.....ha fatto FIN TROPPO.
I metodi....
beh, arricciamoci il naso quanto vogliamo, ma positivo non l'hanno mai
trovato (a parte quell'episodio al tour '99 che però gli venne "abbuonato").
Non è mai stato simpatico...
E Simeoni ne sa qualkosa.
Cmq a prescindere da tutto, se non ci fosse stato lui....avremmo magari
visto vincere il tour....Joseba Beloki....:-(
E allora teniamoci l'ammeregano...
Mitica la sua immagine di quella vittoria di tappa al Tour quando
alzò le braccia al cielo per Casartelli...
Quell'immagine vale più di tutte le maglie gialle del "LANCE 2 la vendetta"
Il secondo , controverso, ambiguo ma vincente periodo della sua
carriera sportiva.

 

[Modificato il 18/04/2005 alle 22:43 by ]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 18/04/2005 alle 22:40
Non ci strapperemo i capelli.
Lui ha ottenuto i suoi obiettivi, noi le nostre arrabbiature ( soprattutto al Tour 2000 ) per la supponenza verso Marco.
Non ci mancherà proprio ( e gufiamo per il Tour n.7 )

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Roger De Vlaeminck




Posts: 640
Registrato: Sep 2004

  postato il 18/04/2005 alle 22:45
Almeno dal prossimo tour si vedranno edizioni più combattute.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Federico Bahamontes




Posts: 392
Registrato: Feb 2005

  postato il 18/04/2005 alle 22:53
ai posteri rimarranno i 6 Tour,

ma al cuore dei tifosi rimarrà ben poco. Imprese sì, ma troppo meccaniche, troppo calcolate, troppo distanti da quelle di un certo Marco che fece nascere (inutile che ce lo nascondiamo) in tutti noi, forza giovane di cicloweb, la passione per la sacra arte del pedalare.

Buena suerte, Lance!

 

____________________


Crono-Campione-Nazionale 2005 US ACLI

Attenzione!! Vieni a trovarmi su

http://www.cycling-checco.tk

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1635
Registrato: Apr 2005

  postato il 18/04/2005 alle 23:01
Distinguerei.
Umanamente Lance non può che commuovere. Giovane e forte, un male tremendo lo aggredisce. Le cure, tremende, lo salvano.
Cure tremende. E lo dico con convinzione di causa.
Torna al ciclismo. E' cambiato. Vince. E vince. E vince. E vince. Solo il tour, ma vince.
Il primo tour ho tifato per lui. Vincere una grande Boucle per un "miracolato" era straordinario, una vera favola.
Poi si è mostrato un Cyborg.
Ricostruito. Costruito.
Ciorrere in modo bionico 25-30 giorni l'anno. Non poteva piacere.
Poi l'antipatia, nuova, non sua. L'acidità contro giuggiolone Ullrich, contro Pantani, gli atteggiamenti da ras del quartiere.
Atteggiamenti vecchi come il ciclismo, ma sempre antipatici.
Ha vino sei tour. Resterà nella storia. spèero perda il settimo, anche se non ci credo. Lo dimenticherò senza fatica. E Beloki non sarebbe stato peggio di Walkowiak...Lance non ci ha evitato l'eresia sportiva.. Ed il Tour è sopravvissuto a Walkowiak...Ad Aimar (che era meno forte di Beloki...), a Pingeon.....
Ciao caw-boy. Torna a casa.
E dopo raccontaci, che c'è da ridere (o rabbrividire), come cura il dottor Mengele....

 

____________________
pedala che fa bene.....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 19/04/2005 alle 00:20
Sono sempre stato morbido e moderato verso Armstrong. Mi era poco simpatico prima che si ammalasse per i suoi modi da cow boy e perchè vinse un mondiale un po' per caso. Mi è diventato umanamente molto simpatico nel momento in cui, ammalatosi di tumore e cacciato come un ferro vecchio dalla Cofidis, è tornato grande e ha vinto i primi due tour. Più tardi ho notato in lui sempre di più crescere l'arroganza (emblematico il caso di Simeoni) e l'imbarazzante disprezzo verso le altre corse che non ha disputato. Ho creduto, invano, che dopo l'inseguimento del record di sei tour vinti dedicasse un paio di stagioni per rivincere il mondiale, per correre il Giro e le grandi classiche. Mi sono per un attimo illuso che la necessità di correre il settimo tour fosse imposta dalla discovery channel e che nel 2006 finalmente, rimossi gli obblighi dello sponsor, potesse correre una vera stagione. Invece no. A questo punto mi trovo costretto a rivedere radicalmente l'opinione positiva che avevo di lui. Per come ha corso negli ultimi anni non può essere considerato un vero professionista e credo che gli appassionati debbano presto dimenticarsi di lui (così non succederà in USA dove l'alfabetizzazione ciclistica è quella che è). Tuttavia nella storia del ciclismo non si è mai visto un uomo che corresse solo il Tour e nulla d'altro nella stagione. La sua carriera resterà sempre una carriera incompiuta, per certi versi oscura. Un uomo che non c'è tutto l'anno, un uomo che corre solo a luglio, che domina stravince e poi torna nell'oblio. A questo punto è meglio che si ritiri e che non venga a raccontare la favola dei bambini da accudire a casa. Che sia almeno la fine del finto buonismo. Come uomo di sport doveva sentire la necessità di provare a correre una qualsiasi corsa di rango che non è il tour per vincerla e per sfiorare almeno la condizione di corridore vero e completo. All'apice della carriera e della condizione ha insultato il ciclismo, spuntando contro le corse del resto del mondo.
Oggi il Tour esce più debole, perchè il vincitore delle ultime sei edizioni è in realtà un fantasma. Armstrong resta un Non corridore, perchè le normalissime persone che sono solite andare al mare a luglio negli ultimi anni...difatto non lo hanno mai visto correre.
Abbiamo due consolazioni:
1. sappiamo che la terza guerra mondiale finirà nel 2005,
2. simeoni potrà, dal 2006, correre il Tour.
Si chiude finalmente il siparietto di un uomo piccolo. Certo si tratta di un uomo che è riuscito a sconfiggere il cancro e che merita ammirazione per questo e per come è tornato in sella, ma che, per quello che ha mostrato, resta un mezzo figurante della storia del ciclismo, un uomo la cui carriera non è all'altezza del 7 Tour e che perciò va fortemente svalutata.

 

____________________
"Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco-celeste; il suo nome è Fausto Coppi", Mario Ferretti, Radiocronista Rai

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1409
Registrato: Nov 2004

  postato il 19/04/2005 alle 00:38
Mi accodo a tutti voi.
Rispetto per l'uomo che ha dovuto battersi contro la malattia.
Antipatia per colui che si é comportato come si é comportato in particolare all'ultimo Tour.
Per lo sportivo e le sue imprese, condivido al 100% quanto detto da Emiliano.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Luison Bobet




Posts: 774
Registrato: Jan 2005

  postato il 19/04/2005 alle 01:43
Sono veramente dispiaciuto che non faccia un altro anno,magari senza il tuor come obiettivo solitario.
Cmq e' un campione, un fuoriclasse che anche se solo per un mese all'anno, ha saputo dare emozioni...attaccare in salita, a cronometro, addirittura cimentarsi nel ciclocross (qnd beloki e' caduto)
rinunciando ad un paio di tour penso avrebbe potuto vincere quasi tutto, anche al fiandre quest'anno seppur lontano dalla condizione non ha sfigurato in appoggio a hincapie.

Campione lo e' ancora di piu al di fuori della vita,per la sua storia, per il suo attaccamento ai figli.

Una grande sconfitta,aver inseguito Simeoni in quello squallido teatrino (da parte sua).Ma penso l'abbia capito anche lui.

Ciao Lance, e benvenuto a Basso..il tour ti aspetta.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 229
Registrato: Apr 2005

  postato il 19/04/2005 alle 07:03
l´ ammerregano si ritira? finalmente! cosi´ non dovremo piu´ sorbirci questo robocop presuntuoso. se ne stia negli show ammerregani o a cena con qualche star.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 329
Registrato: Feb 2005

  postato il 19/04/2005 alle 08:54
Provocazione.

Infondo anche Indurain, un gran Signore, ha vinto 5 Tour, 2 Giri ma in previsione Tour, ma niente grandi classiche ecc. ecc. e poi a 30 anni ha tagliato la corda.......e di lui cosa è rimasto?.......


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Moreno Argentin




Posts: 372
Registrato: Oct 2004

  postato il 19/04/2005 alle 09:10
Intanto complimenti a emiliano.
Indurain ha vinto 5 tour e due giri\tour nello stesso anno, ha ottenuto il record dell'ora ed ha perso un mondiale a favore di un compagno e di lui rimane in tutti la consapevolezza di aver visto correre uno dei quattro più grandi corridori di ogni epoca.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 241
Registrato: Mar 2005

  postato il 19/04/2005 alle 09:12
Mi associo a tutti coloro che si rammaricano per questo campione a metà. Spero solo che in questo tour prenda una batosta colossale, ma credo proprio che non sarà così.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 178
Registrato: Apr 2005

  postato il 19/04/2005 alle 09:37
Il mio ricordo di Indurain è di un campione, un fenomeno. Fortissimo a cronometro, però umano in salita. Un corridore saggio, che faceva vincere anche gli altri senza voler attirare troppo l' attenzione su di sè. Umile. Ricordo quando disse che in salita lui non poteva seguire Pantani perchè scattava troppo forte per lui che era un cronoman. Ricordo che il gruppo lo rispettava perchè era un signore, non perchè se dicevi qualcosa contro di lui metteva tutta la squadra a tirare se scattavi. Se poi non ha vinto classiche pazienza, basta pensare che è stato competitivo a Giro e Tour....
Amstrong sta confermando di essere un americano....

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 19/04/2005 alle 09:49
Ehi Ehi...non offendete gli Americani,,,non tutti noi siamo come Armstrong!!!
Cmq sono d'accordo con ciò che dice kaisermax....Indurain ha sempre avuto il rispetto di tutti ed era una persona molto umile e disponibile..lui ha lasciato il ciclismo a testa alta e da campione....non potrò dire lo stesso di Lance!!!!
Secondo me fa meglio lasciare perdere addesso......di lui non mi riccorderò altro che essere un gran BUFFONE!!!!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Francesco Moser




Posts: 730
Registrato: Jan 2005

  postato il 19/04/2005 alle 10:22
A proposito di Indurain, tra le sue 132 vittorie: un Tour de l’Avenir, due Parigi-Nizza, Critérium Internacional, Clásica de San Sebastian, 5 Tour de France, 2 Giri d’Italia, Campionato di Spagna in linea, Récord dell’ora (53.040), Campionato del Mondo a cronometro, Olimpiade a cronometro, 3 Volta a Cataluña, 2 Dauphiné Liberé, Midi-Libre, Bicicleta Vasca.
Per quanto riguarda le corse in linea, se non fosse stato così fesso da farsi fregare il mondiale dal superbluff Olano, sarebbe stato ricordato anche per quelle. Ai mondiali comunque ha due secondi e un terzo, secondo anche ad una Liegi.



 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 19/04/2005 alle 10:44
http://img256.echo.cx/my.php?image=coniglioarmstrong0jv.jpg
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1635
Registrato: Apr 2005

  postato il 19/04/2005 alle 10:48
Indurain è il corridore che più di ogni altro mi ha ricordato Anquetil.
Senza spunto veloce, poche corse in linea, ma non correva un mese all'anno....
Cronomen incantevole, unico ad essere paragonabile al normanno.
Anzi, forse più potente del normanno e più resistente in salita (a parte Pantani chi lo staccava?).
Tifavo Bugno, ma Miguelon era proprio forte....

 

____________________
pedala che fa bene.....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 19/04/2005 alle 10:50



il CONIGLIO della ROSA.....................

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 19/04/2005 alle 10:55
Per me chi corre 25 giorni l'anno non è un campione... è solo il dominatore di quei 25 giorni.
Negli anni '90 ci lamentavamo già di Indurain che correva meno dei nostri campioni. Ma almeno lui, nelle stagioni 92, 93, 94 ha corso Giro (due vittorie e un podio), Tour (tre vittorie) e mondiale (un podio e due volte con il gruppetto dei primi). Significava essere al pezzo da maggio a settembre. E' stato protagonista anche ai mondiali del 1991 e del 1995, in più ci sono un sacco di corse in cui ha vinto e che qualcuno ha già elencato.
L'ultimo vero grande campione è stato Hinault, gli altri sono stati chi più chi meno dominatori di settori della stagione.
Armstrong ha commosso tutti per il male che lo ha colpito e per la sua reazione. Da questo punto di vista non lo dimenticheremo mai e sarà una grande perdita. Ma nel complesso la sua filosofia del ciclismo solo a luglio, la difesa di Michele Ferrari, la fuga di Simeoni, una cattiveria che eccedeva rispetto all'agonismo lo rendono definitivamente antisportivo.

 
Edit Post Reply With Quote

Juniores




Posts: 5
Registrato: Apr 2005

  postato il 19/04/2005 alle 10:56
Originariamente inviato da alu

l´ ammerregano si ritira? finalmente! cosi´ non dovremo piu´ sorbirci questo robocop presuntuoso. se ne stia negli show ammerregani o a cena con qualche star.


*

<-- ehi ma senza questa faccina come fate?

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Raymond Poulidor




Posts: 356
Registrato: Dec 2004

  postato il 19/04/2005 alle 11:04
Un grandissimo campione che ha perso una grande occasione.
Doveva vincere il Giro.

 

____________________
Ale

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 225
Registrato: Jan 2005

  postato il 19/04/2005 alle 11:09
sicuramente un campione incompiuto. avrebbe almeno dovuto partecipare al giro e provare a vincerlo. spero proprio che qualuno lo privi della gioia di vincere il suo 7° tour, non mi importa sia esso basso, cunego, ullrich o chiunque altro.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Juniores




Posts: 5
Registrato: Apr 2005

  postato il 19/04/2005 alle 12:10
siamo tutti qui a parlare male di armstrong : mezzo campione ,incompiuto corridore da tre settimane ...ok non è stato un campione vecchio stampo ma chi lo è nel ciclismo moderno?
Abbiamo in italia corridori che vivono un anno con in testa una sola corsa... vedi Pieri alla roubaix e poi magari neanche la corrono perchè fuori forma... gli altri del tour come beloki e ullrich e lo stesso basso dove corrono con una forma accettabile? solo al tour come lance ... almeno lui il tour l'ha vinto ...e rivinto... e vinto ancora. oltre a un mondiale a 21 anni , san sebastian freccia vallone delfinato giro di svizzera...
si è vero poteva correre di più ma mi sembra che non sia poco quello che ha fatto

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Gianni Bugno




Posts: 588
Registrato: Mar 2005

  postato il 19/04/2005 alle 12:14
Il ciclismo NON e' solo Tour de france...

 

____________________
"Quel naso triste come una salita
Quegli occhi allegri da italiano in gita!"

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/04/2005 alle 12:21
Lans si esprime come se fosse una vittima, lascia intendere che certe scelte sono state obbligate.
E il Tour de France me lo preparano su misura, e il pubblico francese mi applaude sportivamente, e il campionato del mondo viene troppo tardi, e il Lombardia è la mia corsa preferita ma viene dopo il mondiale, e sulle Ardenne fa troppo freddo per essere competitivi, e la Tirreno non può essere affrontata a cuor leggero, e il Giro d’Italia è una corsa mitica ma Schumi mi ha sconsigliato di correrla, e la Vuelta merita rispetto ma non ci vado, e io credo in una competizione pulita e leale e infatti ho convinto Leblanc a invitare Cipollini, etc etc.
Le finte vittime mi irritano, trattasi di gente che non sa fornire risposte credibili e resistenti al vaglio della logica, trattasi di gente che definitivamente ha qualcosa da nascondere.
Lans si è dimostrato un marziano sulle strade del Tour, anche a mezzo servizio avrebbe potuto sbaragliare chiunque, dice bene Leo quando confessa di essere rimasto suggestionato dal texano fino a rimanere convinto che egli potesse vincere qualunque corsa invece, dopo l’incontro epocale con doctor Schumi, l’uomo in questione ha ottenuto solo dei piazzamenti all’Amstel e a Zurigo, ah però.
È stato un fuoriclasse del ciclismo dai metodi scientifici, come candidamente ha ammesso, una cavia da laboratorio ricoperta d’oro, dico io, della quale sentiranno la mancanza gli organizzatori del Tour e pochi altri.
Ovviamente, per chi sostiene che i ciclisti siano tutti dopati, Lans sarà semplicemente uno che ristabiliva le distanze "naturali", opinione che si veste del qualunquismo tipico dell’immaginario collettivo, ignorando volutamente le peculiarità che il fenomeno doping implica.
E spero anche che gli Americani, dopo aver perso Lans e pure Hamilton, si rompano le balle per il ciclismo, spero che tornino ad ignorarci, senza l’invasività economica del loro pubblico che si beve fior di pubblicità e non possiede la cultura e la tradizione per reagire col cervello, quando sul pennone sventolano stars & stripes.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Gianni Bugno




Posts: 588
Registrato: Mar 2005

  postato il 19/04/2005 alle 13:07
"Chapeau, Come dicono i francesi!"
(A. De Zan)

 

____________________
"Quel naso triste come una salita
Quegli occhi allegri da italiano in gita!"

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/04/2005 alle 13:18
Cara Laperla, ma tu non sei Canadese?
Dovremmo scrivere "statunitensi", va bene, ma con "Americani" intendiamo appunto quello, non canadesi o messicani, ma appunto statunitensi.
Poi tutti sanno che all’interno degli stessi U.S.A. esistono molteplici modi di vedere sport, vita e politica, ci mancherebbe altro.
Grandissimo rispetto per la Cultura americana, larghisima parte della musica che più amo viene dall’America, e di grande rilievo è pure il contributo al cinema e alla letteratura.
L’America produce fenomeni massificanti ma anche i movimenti culturali più attivi nel contrastarli.
Purtroppo gli idioti medioevali che si sono schiantati contro le Twin Towers non hanno capito di avere colpito la parte progressista dell’America, non hanno capito di averla imbavagliata, e i risultati si sono visti, hanno ottenuto un effetto contrario a quello desiderato, hanno davvero fatto uscire le belve dallo zoo.
Tragico, perchè il solo rivale credibile della sottocultura massificante americana è semplicemente la Cultura americana stessa.


Ps ti ringrazio Gru-nt, un saluto.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/04/2005 alle 14:07
...per smaltire la troppa gioia nel leggere una rivelazione,o meglio,una liberazione cosi grande,ho seguito il consiglio che si da nei casi di estrema depressione,malattia o nervosismo e che a Napoli apostroferebbero con la frase:"a da passa'a nuttata"!
ma siceramente proprio nn ci riesco a tornare obiettivo e valutare con altrettanta lucidita'la scelta del texano,la clamorosa notizia,magari ci riusciro'nei prossimi giorni ma ora posso solo invitare "virtualmente" chi come Aranciata,Mario,Morris,Felice,un Emiliano che ha ribadito la sua grandezza nel confermare cio'che sempre diceva e cioe'di attendere la fine della sua carriera per una valutazione sportiva che mi sembra riconoscere a pieno nelle parole del suo bellissimo post in commento del lieto evento(quella etica e morale gliel'abbiamo gia'fatta da tempo,purtroppo pero'solo qui dentro..)e tutti gli altri,che anche in tempi piu'recenti nel forum hanno sempre ricercato,urlato la verita',contro il conformismo dei media,della stampa e del mondo sportivo stesso nei confronti del "miracolato"(e nn miracoloso..),a stappare una bella bottiglia di cio'che ognuno preferisce per aver preso atto della fine di questa pagliacciata pazzesca che dallo scorso millennio ci toglieva il sorriso....

 

[Modificato il 19/04/2005 alle 15:59 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 218
Registrato: Feb 2005

  postato il 19/04/2005 alle 14:39
Complimenti Emiliano...


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 19/04/2005 alle 14:55
Un inchino ad Emiliano!
Il suo è un intervento da incorniciare, da prima pagina di un grande quotidiano di un paese davvero libero!

Sulla conferenza del Santo, a livello personale, e per aggiungere una battuta a quanto già sostenuto su queste pagine.....posso dire che oggi ho una certezza in più, sul trovarmi di fronte ad un "eroe da fumetto".
Il signore avrebbe potuto provare, quattro giorni dopo il Tour (per stare nel periodo dell'incantesimo Cenerentolance dei 27gg...), quel record dell'ora che lo avrebbe elevato un poco, dal tratto grigio dei suoi anni dopo la malattia.
....Ma evidentemente, erano troppi certi rischi.... ed a pensarci bene, la mia speranza era dovuta agli incubi dati dall'indigestione.....

 
Edit Post Reply With Quote

Member





Posts: -1
Registrato: Aug 2006

  postato il 19/04/2005 alle 14:57
E' vero che Armstrong ha vinto anche delle corse in linea, ma quasi esclusivamente nella sua prima fase ante-96...
Il paragone con INDURAIN non regge.
Aggiungerei al palmares di MIGUELON (già ampiamente annotato da qualkuno)
un ottimo secondo posto alla VUELTA del 1991.
Quando ancora la si correva ad aprile.
Quell'edizione venne vinta dal suo connazionale MELCHIOR MAURI, ma
Miguel almeno fino al 95/96 ha SEMPRE PARTECIPATO ad almeno 2 grandi corse a tappe.
Non ricordo se dopo la sconfitta da RIJS al Tour '96, partecipò alla Vuelta a settembre. Forse si ritirò dopo qualke tappa.
Cmq abbiamo sportivamente "odiato" quel ragazzone che puntualmente schiantava in salita e a cronometro le velleità dei nostri beneamati Bugno, Chiappucci e Pantani.
Ma era un signore.
Forse fin troppo zelante nella diplomazia, e qualkuno gli rimproverò
persino di essere uno che si accontentava di poche corse l'anno.
Quasi tutte a cronometro.
Sembra uno strano parallelismo.
In 2 fanno 11 Tour de France (forse 12 se Lance vincerà anche quest'anno)
e a fine carriera gli si dice che hanno vinto poco...
Curioso...

AD AVERCELI IN ITALIA CORRIDORI CHE VINCONO COSì POCO!!!

Cmq non è da escludere che l'ammeregano ci ripensi, Cipollini
l'ha fatto anni fa.
Chissà forse dipenderà da come infittiranno i....controlli anti-doping.
Leggevo poco fa sul Televideo che Guariniello si lamenta dei controlli
del calcio, inutili per rintracciare l'EPO....
Il ciclismo è cmq AVANTI.
Però in giro sono i ciclisti a passare per....drog...
Che schifo!

 

[Modificato il 19/04/2005 alle 15:02 by ]


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 19/04/2005 alle 15:03
aranciata, in teoria sono Americana,di preciso vengo dal Canada...e come tu hai fatto ben notare, NON sono "statiunitense",,,,,,
un caro saluto

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 19/04/2005 alle 15:57
Originariamente inviato da Emiliano

Oggi il Tour esce più debole, perchè il vincitore delle ultime sei edizioni è in realtà un fantasma.


Emiliano, evito i complimenti perchè già Pirata, Ruskita e Morris hanno preceduto il sottoscritto, ma mi preme riportare la frase più bella, secondo me, del tuo post.

Questo in barba agli sciovinisti francesi (ma c'è anche qualche forestiero che si accoda) che dicono che non baratterebbero 1 Tour con 5 Giro d'Italia. Questo in contraddizione ai "grandeur" che si preparano per quella sfida troppo impari da qualche anno a questa parte.

Anch'io, dopo aver letto la dichiarazione, ho pensato la stessa cosa di Morris: evidentemente il "dosaggio dell'attività" di Lèns stava raschiando il barile, rischiando conseguenze troppo gravi per arrivare all'ottavo Tour, o alla prima Liegi (illusione).

<>, ha dichiarato Braccioforte, e da qui due considerazioni (scusa Emiliano se ti rubo l'idea dei punti):
1 - L'ultima? L'UNICA corsa da professionista!!
2 - Non è che ce lo ritroveremo a far compagnia ad un certo lituano in una di quelle manifestazioni che tanto rammaricano tondani, cunego83 e i "granfondisti"/"amatori" del Forum di Cicloweb e non?!

Ah no, scusate, che sbadato: lì arriva 15esimo...


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 19/04/2005 alle 16:34
Carissimo Emiliano, ti ho sempre rispettato per la tua posizione "scettica", mai colpevolista, mai innocentista, pronto a valutare e soppesare ogni indizio senza sentire la necessità di schierarti da una parte o dall’altra, un perfetto osservatore neutrale senza pregiudizi di sorta.
Quindi comprendo che la notizia del ritiro di Armstrong finisca per indispettire soprattutto coloro che ancora attendevano delle risposte che potessero risolvere l’enigma.
Io l’ho condannato (e con me molti forumisti), alcuni l’hanno assolto e giustificato, per altri rimarrà il dubbio, e la rabbia verso una condotta, quella di Lans, che non si riesce a comprendere ad a capire, al di là delle ridicole spiegazioni che egli da sempre ha avanzato.
La tua rabbia è Santa, perchè è la rabbia della ragione libera da pregiudizi ed anche chi, non volendo abbracciare le tesi colpevoliste, non fosse d’accordo con me, dovrebbe come minimo condividere il tuo stato d’animo, se ama il ciclismo e tutto ciò che il ciclismo rappresenta.
E ti ringrazio per la citazione della "terza guerra mondiale".
Un saluto, con grandissima stima

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2432
Registrato: Jan 2005

  postato il 19/04/2005 alle 17:17
certo la cosa che più fa rabbia di questa grottesca commediola texana e sentire parlare del lèns come di un campione addirittura leggendario nei tg di oggi pomeriggio...i miopi paragoni che lo innalzano al dì sopra di anquetill, merkx, hinault e indurain (anch'essi sentiti al tiggì) solo per le 6 vittorie al tour.......mahhh si commentano da soli no?! come concludere insomma? di sicuro non ne sentiremo la mancanza (soprattutto in italia!), spiace solo il fatto di non poterlo andare a sputacchiare a superga (avevo già in mente di fare una siringa di cartapesta gigante con cui rincorrerlo al suo passaggio...vabbè poco male). speriamo che arrivi presto un campione vero che senza troppi freddi calcoli e con molta passione in più riesca a vincere sette boucle di fila e cancellare il suo odioso nome dal guinnes!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Alfredo Binda




Posts: 1101
Registrato: May 2004

  postato il 19/04/2005 alle 22:59
Grazie a tutte le persone del forum che hanno apprezzato il mio intervento.
A Davide: io avrei dovuto dare maggiore ascolto alle parole tue, di Morris, di Giuseppe perchè voi foste grandi e veritieri profeti sul comportamento del Santo.
Io, dal lato mio, penso che oggi si possa dire qualcosa di definitivamente negativo sul suo senso dello sport e sulla sua carriera agonistica, senza anche il bisogno di pronunciare la parola "doping": abbiamo già abbastanza argomenti per giudicarlo.
Fra tutti i suoi rifiuti vero le grandi corse c'è un caso ancora più emblematico che è quello delle olimpiadi del 2004. Veramente per non allenarsi due settimane ancora dopo il Tour e partecipare ad un'edizione dei giochi che per un americano vuol dire molto doveva davvero essere nagtico il suo atteggiamento verso lo sport in generale e il ciclismo in partiolcare.

Ora credo che la cosa migliore e più saggia che si possa fare è dimenticarlo in fretta. E non credo che ci sarà difficile...tanto lo vedevamo già poco prima, perchè come un santo centellinava le sue apparizioni.

Un'ultima invettiva va lanciata verso Ullrich e Beloki, dignitari alla corte francese del re-mistico Lance: davvero è convenuto a questi due atleti sbattere per 7 anni la testa contro il tour per farsi regolarmente battere da un Armstrong e salire su un poco gratificante secondo gradino del podio? Davvero non conveniva loro provare a venire al Giro o alla Vuelta seriamente preparati per vincerla e lasciare davvero il loro nome nell'albo d'oro delle prime posizioni dei grandi giri (l'unico che davvero conta per pesare una grande carriera)?

Dopo il ritiro di Lance l'unica corsa che ci apparirà diversa sarà il Tour, privo di un monopolizzatore e di una guida che è andata sempre di più ad identificarsi con la corsa francese dove i duelli sono stati sempre più finti quanto monotoni, eccezion fatta per i tour del 2000 e del 2003. Davvero i tour degli ultimi anni sono stati tutti grigi uguali con un copione così monotono che non disntinguo nella mia mente i ricordi del tour del 2001 da quello del 2002. Ora il tour senza il suo direttore di orchestra sarà diverso e non so che emozioni mi susciterà dopo 7 anni di dittatura texana. Certo a luglio 2006 ci accorgeremo della sua mancanza, ma in tutti gli altri mesi sarà come se non fosse mai esistito!

 

____________________
"Un uomo solo è al comando; la sua maglia è bianco-celeste; il suo nome è Fausto Coppi", Mario Ferretti, Radiocronista Rai

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Gianni Bugno




Posts: 588
Registrato: Mar 2005

  postato il 19/04/2005 alle 23:51
Chissa come sara' inca@@ato Leblanc..
Lui che e' convinto di metter su il vero Campionato del mondo..mentre il tutto risulta il solito teatrino..con tanti comprimari per le tappe, e i soliti noti da premiare sui Campi Elisi..
MAVALA'!

 

____________________
"Quel naso triste come una salita
Quegli occhi allegri da italiano in gita!"

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 178
Registrato: Apr 2005

  postato il 19/04/2005 alle 23:53
Non so voi, ma io guando guardavo trionfare Indurain quasi lo odiavo per essere così forte, per dare 20min a cronometro a Pantani e così via...Poi un giorno crollò sui pirenei(credo Utacam) e mi parve umano, non più l'invicibile cronoman. E lì disse basta, non sono più all' altezza. E lì ho capito che era un grande. Amstrong..., se salterà, penso che godrò, punto e basta.
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/04/2005 alle 15:40
Originariamente inviato da nino58

Non ci strapperemo i capelli.
Lui ha ottenuto i suoi obiettivi, noi le nostre arrabbiature ( soprattutto al Tour 2000 ) per la supponenza verso Marco.
Non ci mancherà proprio ( e gufiamo per il Tour n.7 )


SE AVESSI PARLATO AL SINGOLARE SAREBBE STATO MEGLIO; MOLTO MEGLIO.

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/04/2005 alle 15:41
Originariamente inviato da nino58

Non vi strapperete i capelli.
Lui ha ottenuto i suoi obiettivi, voi le vostre arrabbiature ( soprattutto al Tour 2000 ) per la supponenza verso Marco.
Non vi mancherà proprio ( e gufate per il Tour n.7 ).
.

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Jul 2004

  postato il 20/04/2005 alle 15:42


Originariamente inviato da nino58

Non ci strapperemo i capelli.
Lui ha ottenuto i suoi obiettivi, noi le nostre arrabbiature ( soprattutto al Tour 2000 ) per la supponenza verso Marco.
Non ci mancherà proprio ( e gufiamo per il Tour n.7 ).
.

SE AVESSI PARLATO AL SINGOLARE SAREBBE STATO MEGLIO; MOLTO MEGLIO.

 

____________________
http://www.bloggers.it/bici



 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 174
Registrato: Feb 2005

  postato il 20/04/2005 alle 21:39
grande lance , ha vinto (anche se non tutto ) e straguadagnato migliardi, evidentemente gli stimoli ora vengono meno e se ritiene giusto riposarsi fa benissimo, non vedo dove sia il problema .
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote
<<  1    2  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.0465629