Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > 20° tappa Giro 2010 : Bormio- Passo del Tonale
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2    3    4  >>
Autore: Oggetto: 20° tappa Giro 2010 : Bormio- Passo del Tonale

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 25/05/2010 alle 19:09
Si sa già quale percorso alternativo è previsto in caso di intransitabilità del Gavia ?
Non sarebbe neanche male l'arrivo al passo Gavia stesso.
O no ?

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1669
Registrato: Sep 2008

  postato il 26/05/2010 alle 00:28
Le previsioni del tempo non sono per niente incoraggianti: per sabato, ma anche per venerdì, a Ponte di Legno è prevista pioggia, il che vuol dire che sul Gavia nevica (Dio... come mi sento AuroDavide...).

L'unica alternativa al Gavia sarebbe di fargli fare il Mortirolo prima di salire sul Tonale, oppure l'Aprica, ma la tappa si allungherebbe di più e si impoverirebbe dal punto di vista tecnico.

Io spero per i corridori che le previsioni siano sbagliate...

 

____________________
"Per aspera ad astra" Seneca o Eros Poli ... non ricordo

Ad imperitura memoria di quando, dal 4 al 14 marzo 2009, fu "Livello Sean Kelly",
queste stelline pose:

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 26/05/2010 alle 01:29


con questa carta c'e'il rischio pioggia.ma non entra l'aria fredda.certo potrebbe nevicare proprio in cima.ma non son previsioni apocalittiche finora.
fermo restando che fino a sabato potrebbero subire dei cambiamenti,specie a livello locale,sostanziali..

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3502
Registrato: Jun 2007

  postato il 26/05/2010 alle 09:17
Ma che è? la cartina del risiko?
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 206
Registrato: May 2010

  postato il 26/05/2010 alle 09:22
Originariamente inviato da Serpa

Ma che è? la cartina del risiko?



 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 26/05/2010 alle 10:28
Originariamente inviato da Serpa

Ma che è? la cartina del risiko?


scusate..avete ragione..allora.l'italia del nord e' individuabile nel basso.
l'azzurrino ed il blu sono le precipitazioni ed i numerini sopra sono i mm di pioggia previsti in 3 ore.le linee gialle indicano la quota dello zero termico.i puntini rossi sono la possibilita' di fenemoni termoconvettivi,rovesci e temporali in sostanza.
con questa cartina lo zero termico sulle Alpi sarebbe a piu' di 3000 metri,nella zona della tappa vi sarebbero possibilita' di rovesci.una probabita' nemmeno troppo alta di neve credo che ci sarebbe verso i 2500- 2600 metri.

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 26/05/2010 alle 15:20
allora, riprendo il discorso interrotto nel 3D della tappa di Pejo...

Tranchèe da un certo punto di vista ti do ragione, la tappa è strana e il Gavia è dal versante meno duro, però ci son parecchie variabili che ti spiego:

1. FONDAMENTALE, siamo a fine giro e le energie son quelle che sono

2. Non c'è solo il Gavia, c'è un dislivello pazzesco in nemmeno troppi km, si va da fondovalle a ben sopra i 2000 mt per ben due volte!

3. è sbagliao pensare che il versantre del Gavia da Bormio sia "facile"...è chiaramente meno duro del versante da Ponte però, da Bormio a S.ta Caterina ci sono tratti comunque tosti e poi quel fondovalle si presta a far corsa durissima con una squadra (penso la Liquigas) che vuol far gara dura

4. Da S.ta Caterina Valfurva fino a dove inizia poi l'altipiano che poi conduce al passo la salita è tutt'altro che semplice...ci aggiriamo sempre intorno al 8-9% per una decina di km abbondanti, occhio a prendere sta salita sotto gamba, l'ho fatta una volta sola, mi son detto, ma sì dai, tanto è il versante facile, son arivato in cima stramazzato!

io rimango nell'idea di sperare nel meteo, e poi dai se ci fosse di nuovo il mortirolo sarebbe un giro troppo cicloalpinistico dai, Zoncolan, Kronplatz, e due mortirolo?? eccheccacchio!

Confido nell'ottimo lavoro fatto per mettere in sicurezza la transitabilità dei corridori

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 26/05/2010 alle 15:52
ma prevedete un cambiamento dell' itinerario di questa tappa???
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 4030
Registrato: Oct 2007

  postato il 26/05/2010 alle 16:38
robby, sul fatto che sia una tappa terrificante sono d'accordo, nessun dubbio in merito a prescindere dalla questione Gavia/Mortirolo. E sono d'accordo anche sul fatto che da qualsiasi versante lo si faccia, il Gavia è tosto. Penso anche però che un eventuale cambio con il Mortirolo invece del Gavia non addolcirebbe la tappa.
Ad ogni modo spero anche io che rimanga nel percorso il Gavia, perchè altrimenti il Giro resterebbe orfano della lunghissima salita che di solito c'è sempre.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro di Romandia




Posts: 54
Registrato: May 2009

  postato il 26/05/2010 alle 16:44
Originariamente inviato da robby


io rimango nell'idea di sperare nel meteo, e poi dai se ci fosse di nuovo il mortirolo sarebbe un giro troppo cicloalpinistico dai, Zoncolan, Kronplatz, e due mortirolo?? eccheccacchio!


Concordo in pieno. Non so quale sia il motivo di questa smodata ricerca iniziata negli ultimi 10 15 anni di scovare salite al limite della percorribilità. Per lo spettacolo? Sarà, ma io ad esempio mi diverto di piu a vedere Contador salire a Verbier piuttosto che veder arrancare su strade al 25%.. Poi, de gustibus..

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 165
Registrato: Sep 2008

  postato il 27/05/2010 alle 09:08
Nella prima pagina del "Tuttosport" di oggi intitolano "Il Gavia a rischio Mortirolo-bis per il Basso show".
Il problema è che da Edolo a Ponte di Legno sono 20 km di pianura...

 

____________________
"..La corsa nel tempo in salita forse è la mia preferita
È pure oggi mi dovrò affilare i denti
La luce rossa dice " c'è corrente "
Perché qualcosa nasce nella mente
Il mio cammino nel passato è già presente.."

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 206
Registrato: May 2010

  postato il 27/05/2010 alle 09:18
speriamo che il Gavia non sia eliminato dalla corsa,il doppio mortirolo e' comunque interessante ma preferirei evitare.
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 27/05/2010 alle 09:29
Mortirolo se dovesse subentrare sarebbe da affrontare dal versante di GROSIO non quello classico di Mazzo di Valtellina; FONTE GAZZETTA CARTACEA ODIERNA
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 27/05/2010 alle 09:40
Originariamente inviato da roberto79

Mortirolo se dovesse subentrare sarebbe da affrontare dal versante di GROSIO non quello classico di Mazzo di Valtellina; FONTE GAZZETTA CARTACEA ODIERNA


bellissimo versante, più panoramico (non si è sempre immersi nel bosco, ci sono ampie aperture sulla vallata), meno duro ma fottutamente irregolare!
salita tostissima...lo farebbero tanto per differenziare dal mortirolo di mazzo del giorno prima (con il quale però ha in comune gli ultimi 3 km circa)...io cmq confido sempre nel gavia!

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 27/05/2010 alle 09:41
Gavia a mille! Molto molto meglio! Niente contro il Mortirolo eh, ma si fa già il giorno prima!

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 27/05/2010 alle 11:26
ovviamente spero nel Gavia anche io! magari questo versante di Grosio potrebbero inserirlo in un altra occasione....
che dite, per esempio fra un anno sarebbe impossibile fare due volte il mortirolo da due differenti versanti (Prima Grosio e poi Mazzo?)

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Settembre 2009, Marzo 2010, Maggio 2010




Posts: 2421
Registrato: Oct 2007

  postato il 27/05/2010 alle 11:50
Originariamente inviato da Cacciatore di tappe

Nella prima pagina del "Tuttosport" di oggi intitolano "Il Gavia a rischio Mortirolo-bis per il Basso show".
Il problema è che da Edolo a Ponte di Legno sono 20 km di pianura...


da Incudine a Ponte di Legno sono 15 km. con 400 metri di dislivello circa, meno km. e perfino un pò più pendenza dell'Aprica il giorno prima. E poi c'è il Tonale..a me l'ipotesi Mortirolo da Grosio non discpiace, e si eviterebbe un discesa dove si rischia tantissimo e SOPRATTUTTO magari c'è la possibilità di vedere qualcosa in più in tv.
Chiaro che con il bel tempo il Gavia è di una spettacolarità ineguagliabile.

 

____________________
FANTACICLISMO CICLOWEB 2008

Terzo posto classifica finale
Vincitrice Memorial Pantani e tappa Alpe d'Huez al Tour

FANTACICLISMO CICLOWEB 2009

Vittorie: Tappa di Barcellona Tour de France e Giro del Veneto
7 TITOLI QUIZ DELLE SALITE

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 27/05/2010 alle 12:20
se mi ricordo bene il versante di Grosio lo fecero la prima volta che si scalo' il Mortirolo al Giro. scollino' per primo Sierra che poi vinse quella tappa.nella successiva discesa il venezuelano cadde un paio di volte..anche quella discesa mi sembra difficilotta.
al secondo posto nella tappa,che si concludeva all'Aprica,si classifico' Volpi,sempre se la memoria non mi tradisce,luogotentente della maglia rosa Gianni Bugno,che stravinse poi quel Giro..e' una salita comunque tosta.anche se non paragonabile con il versante di Mazzo.da dove si sali' la prima volta l'anno successivo,almeno che io ricordi,con Chioccioli che si rese protagonista di un gran numero..

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1669
Registrato: Sep 2008

  postato il 27/05/2010 alle 12:32
Originariamente inviato da barrylyndon
se mi ricordo bene il versante di Grosio lo fecero la prima volta che si scalo' il Mortirolo al Giro. scollino' per primo Sierra che poi vinse quella tappa.nella successiva discesa il venezuelano cadde un paio di volte..anche quella discesa mi sembra difficilotta.
al secondo posto nella tappa,che si concludeva all'Aprica,si classifico' Volpi,sempre se la memoria non mi tradisce,luogotentente della maglia rosa Gianni Bugno,che stravinse poi quel Giro..e' una salita comunque tosta.anche se non paragonabile con il versante di Mazzo.da dove si sali' la prima volta l'anno successivo,almeno che io ricordi,con Chioccioli che si rese protagonista di un gran numero..


La prima volta che il Giro è passato sul Mortirolo sono saliti dal versante di Monno e sono scesi da Mazzo ed effettivamente Sierra si è schiantato un paio di volte. L'anno dopo sono saliti da Mazzo con fuoco e fiamme di Chioccioli.
Non credo che siano mai saliti da Grosio, però forse mi sbaglio...

 

____________________
"Per aspera ad astra" Seneca o Eros Poli ... non ricordo

Ad imperitura memoria di quando, dal 4 al 14 marzo 2009, fu "Livello Sean Kelly",
queste stelline pose:

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2337
Registrato: Jan 2007

  postato il 27/05/2010 alle 12:34
ma che è il giro del mortirolo??
mica lo posson fare tutti i giorni!
ce ne saranno mille di salite li in giro in alternativa!
non lamentiamoci se fra un paio d'anni al giro gli stranieri ( quelli che contano ) se ne staranno a casa ( o al california ! )

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1669
Registrato: Sep 2008

  postato il 27/05/2010 alle 12:38
Originariamente inviato da elisamorbidona
Originariamente inviato da Cacciatore di tappe
Nella prima pagina del "Tuttosport" di oggi intitolano "Il Gavia a rischio Mortirolo-bis per il Basso show".
Il problema è che da Edolo a Ponte di Legno sono 20 km di pianura...

da Incudine a Ponte di Legno sono 15 km. con 400 metri di dislivello circa, meno km. e perfino un pò più pendenza dell'Aprica il giorno prima. E poi c'è il Tonale..a me l'ipotesi Mortirolo da Grosio non discpiace, e si eviterebbe un discesa dove si rischia tantissimo e SOPRATTUTTO magari c'è la possibilità di vedere qualcosa in più in tv.
Chiaro che con il bel tempo il Gavia è di una spettacolarità ineguagliabile.

Tutto molto giusto. Se il Gavia si può fare in condizioni di sicurezza, allora sarà uno spettacolo; se le condizioni di sicurezza non sono garantite, l'alternativa non è male.

Comunque ho visto sul sito della Gazzetta che il percorso alternativo prevede Trivigno, Aprica e Mortirolo, mentre il percorso originale dovrebbe passare su Livigno Eira e Foscagno, passi che superano ampiamente i 2000 metri. Probabilmente le previsioni sono davvero pessime e il rischio neve non c'è solo sul Gavia.

 

____________________
"Per aspera ad astra" Seneca o Eros Poli ... non ricordo

Ad imperitura memoria di quando, dal 4 al 14 marzo 2009, fu "Livello Sean Kelly",
queste stelline pose:

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 27/05/2010 alle 12:45
i versanti del Mortirolo sono 3.almeno da quel che leggo da salite ch.
grosio,grosiotto e Mazzo.nella mia ignoranza pensavo che il versante di Monno fosse lo stesso di Grosio.
per quel che riguarda il tempo,a veder le carte il pericolo neve ci sarebbe eventualmente da una quota di 2500 metri in su.lo zero termico non dovrebbe andar sotto i 3000m.
insomma il tempo sara' probabilmente brutto,forse con un po' di neve sul Gavia ma non sara' paragonabile con il maltempo che c'e' stato nell'88..ma si sa che la prudenza non e' mai troppa.

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5156
Registrato: Apr 2005

  postato il 27/05/2010 alle 12:48
L'ho già scritto e lo ripeto. '
Perchè, in caso di maltempo, non mettere l'arrivo a passo Gavia ?
Anche se c'è nevischio la tappa finirebbe lì, senza pericoli di cadute e di freddo in discesa.

 

____________________
nino58

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2010




Posts: 1882
Registrato: May 2006

  postato il 27/05/2010 alle 12:57
dal live Gazzetta:

ORE 11,50 Gli organizzatori del Giro hanno preparato una tappa di riserva, per sabato, nel caso in cui il Gavia diventasse impercorribile. Al momento però, nonostante i 4/6 metri di neve a bordo strada, il tracciato è praticabile. Il Gavia (Cima Coppi - 2618 metri - di questo Giro d’Italia) è l’ultima salita prima dell’arrivo di sabato a Ponte di Legno/Tonale. Il percorso alternativo, in caso di peggioramento del meteo, prevede la partenza sempre da Bormio, giro di boa dopo Tirano con la salita di Trivigno (percorsa in discesa il giorno prima) per proseguire verso Aprica e quindi, scendendo ancora su Tirano, raggiungere Grosio per affrontare il Mortirolo dal versante nord - ovest, inedito per il Giro d’Italia. A 3 chilometri dalla vetta la strada si ricongiunge al “Mortirolo Classico”. Poi discesa impegnativa verso Monno per affrontare infine la salita che porta all’arrivo di Ponte di Legno/Tonale.

devo confessare che questo percorso alternativo non mi dispiace.

 

____________________
Se insisti e persisti, raggiungi e conquisti

Campione Fantaciclismo di Cicloweb 2008

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 27/05/2010 alle 13:00
Originariamente inviato da febbra

dal live Gazzetta:

ORE 11,50 Gli organizzatori del Giro hanno preparato una tappa di riserva, per sabato, nel caso in cui il Gavia diventasse impercorribile. Al momento però, nonostante i 4/6 metri di neve a bordo strada, il tracciato è praticabile. Il Gavia (Cima Coppi - 2618 metri - di questo Giro d’Italia) è l’ultima salita prima dell’arrivo di sabato a Ponte di Legno/Tonale. Il percorso alternativo, in caso di peggioramento del meteo, prevede la partenza sempre da Bormio, giro di boa dopo Tirano con la salita di Trivigno (percorsa in discesa il giorno prima) per proseguire verso Aprica e quindi, scendendo ancora su Tirano, raggiungere Grosio per affrontare il Mortirolo dal versante nord - ovest, inedito per il Giro d’Italia. A 3 chilometri dalla vetta la strada si ricongiunge al “Mortirolo Classico”. Poi discesa impegnativa verso Monno per affrontare infine la salita che porta all’arrivo di Ponte di Legno/Tonale.



devo confessare che questo percorso alternativo non mi dispiace.


chiedo,e' il versante di grosotto quello dell'ascesa?

 

[Modificato il 27/05/2010 alle 13:07 by barrylyndon]

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6314
Registrato: Jun 2005

  postato il 27/05/2010 alle 13:07
Originariamente inviato da barrylyndon

Originariamente inviato da febbra

dal live Gazzetta:

ORE 11,50 Gli organizzatori del Giro hanno preparato una tappa di riserva, per sabato, nel caso in cui il Gavia diventasse impercorribile. Al momento però, nonostante i 4/6 metri di neve a bordo strada, il tracciato è praticabile. Il Gavia (Cima Coppi - 2618 metri - di questo Giro d’Italia) è l’ultima salita prima dell’arrivo di sabato a Ponte di Legno/Tonale. Il percorso alternativo, in caso di peggioramento del meteo, prevede la partenza sempre da Bormio, giro di boa dopo Tirano con la salita di Trivigno (percorsa in discesa il giorno prima) per proseguire verso Aprica e quindi, scendendo ancora su Tirano, raggiungere Grosio per affrontare il Mortirolo dal versante nord - ovest, inedito per il Giro d’Italia. A 3 chilometri dalla vetta la strada si ricongiunge al “Mortirolo Classico”. Poi discesa impegnativa verso Monno per affrontare infine la salita che porta all’arrivo di Ponte di Legno/Tonale.


devo confessare che questo percorso alternativo non mi dispiace.
chiedo,e' il versante di grosiotto quello dell'ascesa?

No salgono da GROSIO.
Il mortirolo ha 3 versanti in valtellina ovvero Mazzo, Grosotto e Grosio mentre quello dall'altra valle viene definito versante di Monno.

La salita di Trivigno dovrebbe essere questa fino al Km 12: http://www.salite.ch/trivigno.asp

 

[Modificato il 27/05/2010 alle 13:17 by stress]

____________________
"MEGLIO NON ESSERE RICONOSCIUTO PER STRADA CHE ESSERLO ALL'OBITORIO.
IL CASCO SALVA LA VITA, LA CHIOMA VA BENE PER LA FOTO SULLA TOMBA"!!!


Articolo 27 della costituzione Italiana

La responsabilità penale è personale.
L'IMPUTATO NON E' CONSIDERATO COLPEVOLE SINO ALLA CONDANNA DEFINITIVA.
Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
Non è ammessa la pena di morte.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 27/05/2010 alle 13:47
Originariamente inviato da febbra

dal live Gazzetta:

ORE 11,50 Gli organizzatori del Giro hanno preparato una tappa di riserva, per sabato, nel caso in cui il Gavia diventasse impercorribile. Al momento però, nonostante i 4/6 metri di neve a bordo strada, il tracciato è praticabile. Il Gavia (Cima Coppi - 2618 metri - di questo Giro d’Italia) è l’ultima salita prima dell’arrivo di sabato a Ponte di Legno/Tonale. Il percorso alternativo, in caso di peggioramento del meteo, prevede la partenza sempre da Bormio, giro di boa dopo Tirano con la salita di Trivigno (percorsa in discesa il giorno prima) per proseguire verso Aprica e quindi, scendendo ancora su Tirano, raggiungere Grosio per affrontare il Mortirolo dal versante nord - ovest, inedito per il Giro d’Italia. A 3 chilometri dalla vetta la strada si ricongiunge al “Mortirolo Classico”. Poi discesa impegnativa verso Monno per affrontare infine la salita che porta all’arrivo di Ponte di Legno/Tonale.

devo confessare che questo percorso alternativo non mi dispiace.


sì ok ma ad occhio e croce non diventerebbe un percorso corto?

facciamo un calcolo approssimativo:
bormio tirano circa 56 km
+ 12 km di salita circa
+ strada che porta all'Aprica 10 km circa
+ discesa Aprica, rientro a Tirano e po verso Grosio circa 29 km
+ salita del mortirolo da Grosio + discesa del mortirolo andiamo sui 30 km
+ strada verso Ponte di Legno circa 15 km
+ Tonale 10 km

andiamo ad un totale di tappa di 162 km e con salite mai sopra i 2000 mt quindi nemmeno troppo dislivello, si snaturerebbe la natura del tappone che era previsto....quanto sperio che il gavia sia percorribile!!!!! cmq ovvio, in caso di non sicurezza del Gavia, ci accontenteremo

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 675
Registrato: Jan 2009

  postato il 27/05/2010 alle 13:51
Il trivigno è bello duro,
il Mortirolo da Grosio è più morbido di quello di Mazzo ma simile al Gavia da Bormio, solo che tra Monno e Ponte il falsopiano facilita i recuperi: tra Gavia e Ponte non c'è pianura, quindi la nuova tappa non solo sarebbe più corta ma anche diventerebbe più focalizzata sulla salita finale.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 27/05/2010 alle 13:58
Originariamente inviato da Maìno della Spinetta

Il trivigno è bello duro,
il Mortirolo da Grosio è più morbido di quello di Mazzo ma simile al Gavia da Bormio, solo che tra Monno e Ponte il falsopiano facilita i recuperi: tra Gavia e Ponte non c'è pianura, quindi la nuova tappa non solo sarebbe più corta ma anche diventerebbe più focalizzata sulla salita finale.


Infatti...e vedrei un arroyo ancora con qualche possibilità in più di giocarsi sto Giro. Cmq è tutto da vedere, dipende la situazione in classifica che si andrà a delineare potremmo assistere ad attacchi dal mortirolo da Grosio e la formazione di gruppetti prima della scalata finale

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2312
Registrato: Oct 2007

  postato il 27/05/2010 alle 14:36
si Arroyo non puo' essere escluso dai proniostici. certo rispetto a Basso ed Evans ha meno chanches ma dobbiamo aspettare, puo' accadere di tutto su quelle salite....

Ricordiamoci il GAVIA 1988

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Miguel Indurain




Posts: 677
Registrato: Jul 2006

  postato il 27/05/2010 alle 16:50
infatti non sarebbe male comunque un Mortirol - bis anche se fatto su un verante più "facile"

 

____________________
W IL CICLISMO


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 27/05/2010 alle 18:07
Originariamente inviato da stress

La salita di Trivigno dovrebbe essere questa fino al Km 12: http://www.salite.ch/trivigno.asp

Che domani faranno in discesa, no?

Per quel che riguarda il Mortirolo, va precisato che il versante di Grosotto sta a metà tra quello di Mazzo e quello di Grosio: in pratica è un sentiero asfaltato che si congiunge con la strada da Grosio, ovviamente prima del successivo ricongiungimento con la strada da Mazzo.
Non è praticabile da un Grande Giro...

In più, c'è la "direttissima", che è una variante di quella di Mazzo, passando per il paese invece di evitarlo.

Infine faccio notare che al Mortirolo si può arrivare anche da Trivigno (cioè dall'Aprica, da Tirano o dal S. Cristina) e dalla salita del Monte Padrio, anche se in questi casi le salite sono praticamente finite prima e c'è solo da percorrere il falsopiano che porta al bivio del Passo...

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2432
Registrato: Jan 2005

  postato il 27/05/2010 alle 18:09
Originariamente inviato da Bitossi

Originariamente inviato da stress

La salita di Trivigno dovrebbe essere questa fino al Km 12: http://www.salite.ch/trivigno.asp

Che domani faranno in discesa, no?

Per quel che riguarda il Mortirolo, va precisato che il versante di Grosotto sta a metà tra quello di Mazzo e quello di Grosio: in pratica è un sentiero asfaltato che si congiunge con la strada da Grosio, ovviamente prima del successivo ricongiungimento con la strada da Mazzo.
Non è praticabile da un Grande Giro...

In più, c'è la "direttissima", che è una variante di quella di Mazzo, passando per il paese invece di evitarlo.

Infine faccio notare che al Mortirolo si può arrivare anche da Trivigno (cioè dall'Aprica, da Tirano o dal S. Cristina) e dalla salita del Monte Padrio, anche se in questi casi le salite sono praticamente finite prima e c'è solo da percorrere il falsopiano che porta al bivio del Passo...



Enciclopedico. Riguardo alla direttissima, è vivamente sconsigliata
Fatta per sbaglio con Andre nel 2005.

 

____________________
Eugenio Vittone, EROE DEL GAVIA

E' famosa la risposta che George Leigh Mallory diede ai giornalisti che gli domandavano perchè volesse andare sull'Everest. "Perchè c'è", disse semplicemente.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2950
Registrato: Dec 2004

  postato il 27/05/2010 alle 18:13
Ilmeteo.it da 0 termica a 3000 , quota neve a 2600 , non vedo grossi problemi (speriamo..)
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 27/05/2010 alle 20:41
Originariamente inviato da forzainter

Ilmeteo.it da 0 termica a 3000 , quota neve a 2600 ,


e' almeno 2 giorni che lo vado ripetendo.nulla a che vedere con il Gavia 1988.non c'e' nessuna irruzione di aria fredda.potrebbe nevicare verso la cima,ma il punto e'quanto e quando potrebbe piovere?
le ultime emissioni dalle 14 alle 17 indicano possibilita'di precipitazioni nell'ordine dei 2- 4 mm di pioggia.che non e' di sicuro un nubifragio considerato l'intervallo delle 3 ore.facile che il tutto si possa concretizzare sotto forma di rovescio.piu' breve ma anche piu' intenso,questo si che porterebbe se particolarmente intenso,la neve a quote un po' piu' basse dei 2500 mt.quota neve prevedibile con le carte odierne.ma si tratterebbero di fenomeni improvvisi,poco prevedibili ed in genere di breve durata.
in conclusione possiamo che molto probabilmente la discesa del gavia non sara'del tutto asciutta.ma che pero' difficilmente ci sara' una nevicata dalle sembianze memorabili.

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2432
Registrato: Jan 2005

  postato il 27/05/2010 alle 20:48
Saranno 2 spruzzi d'acqua al massimo stando alle previsioni.
Non ci sarà il sole, certo, esticazzi!
Io domani sera vado a campeggiare sul Gavia, boia faus!

 

____________________
Eugenio Vittone, EROE DEL GAVIA

E' famosa la risposta che George Leigh Mallory diede ai giornalisti che gli domandavano perchè volesse andare sull'Everest. "Perchè c'è", disse semplicemente.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 27/05/2010 alle 20:54
Originariamente inviato da barrylyndon

Originariamente inviato da forzainter

Ilmeteo.it da 0 termica a 3000 , quota neve a 2600 ,


e' almeno 2 giorni che lo vado ripetendo.nulla a che vedere con il Gavia 1988.non c'e' nessuna irruzione di aria fredda.potrebbe nevicare verso la cima,ma il punto e'quanto e quando potrebbe piovere?
le ultime emissioni dalle 14 alle 17 indicano possibilita'di precipitazioni nell'ordine dei 2- 4 mm di pioggia.che non e' di sicuro un nubifragio considerato l'intervallo delle 3 ore.facile che il tutto si possa concretizzare sotto forma di rovescio.piu' breve ma anche piu' intenso,questo si che porterebbe se particolarmente intenso,la neve a quote un po' piu' basse dei 2500 mt.quota neve prevedibile con le carte odierne.ma si tratterebbero di fenomeni improvvisi,poco prevedibili ed in genere di breve durata.
in conclusione possiamo dire che molto probabilmente la discesa del gavia non sara'del tutto asciutta.ma che pero' difficilmente si arrivera'ad una nevicata dalle sembianze memorabili.

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2432
Registrato: Jan 2005

  postato il 27/05/2010 alle 20:55
Barry, la tua autoreferenzialità meriterebbe un Cicloweb Award

 

____________________
Eugenio Vittone, EROE DEL GAVIA

E' famosa la risposta che George Leigh Mallory diede ai giornalisti che gli domandavano perchè volesse andare sull'Everest. "Perchè c'è", disse semplicemente.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 28/05/2010 alle 00:48
Originariamente inviato da EugeRambler

Barry, la tua autoreferenzialità meriterebbe un Cicloweb Award


mi piace il meteo e me ne intendo un po'..del resto per leggere le carte non e' che ci voglia un cervello superiore.per questo io ci riesco..magari a stento.ma sono meno misteriose di quello che sembrano.i siti specializzati le previsioni le fanno cosi..non e' che si inventino magie.non mi piace esaltarmi.pero'che lo zero termico era mostrato a 3000 metri non ci voleva ilmeteo.it per cofermarlo.c'e' scritto sul modello ..ilmeteo.it e ancor prima me medesimo non abbiamo fatto altro che riportare cio' che c'era scritto

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2432
Registrato: Jan 2005

  postato il 28/05/2010 alle 08:48
Ma io mi riferivo all'auto-quote vuoto

 

____________________
Eugenio Vittone, EROE DEL GAVIA

E' famosa la risposta che George Leigh Mallory diede ai giornalisti che gli domandavano perchè volesse andare sull'Everest. "Perchè c'è", disse semplicemente.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Greg Lemond




Posts: 845
Registrato: Aug 2009

  postato il 28/05/2010 alle 13:00
Ho visto delle immagini sul sito della Gazzetta del Gavia in questi giorni con pareti di 2 metri e oltre di neve ai lati della strada: meraviglioso!
Speriamo riescano a salire (anche se la pioggia, il nevischio, la nebbiolina, le immagini disturbate credo non ce le toglierà nessuno).

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Freddy Maertens




Posts: 874
Registrato: Jul 2005

  postato il 28/05/2010 alle 19:47
E' dall'88 che aspetto il Gavia con la neve.

I bookmakers danno favorito Breukink, ma io vedo bene Van der Velde al quale, per sicurezza, ho prestato le mutande di lana

Voglio il Gavia

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 28/05/2010 alle 19:53
Notizie appena comunicatemi via telefono dall'Aprica: sembra che il principale problema non sia il Gavia, ma la Forcola, sulla quale sono cadute due slavine negli ultimi giorni.

Domani mattina alle 10.30 sarà presa l'ultima decisione sul percorso, per il quale sono stati predisposti tre tracciati alternativi.

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 1743
Registrato: May 2006

  postato il 28/05/2010 alle 20:45
Se salta la Forcola, non vedo grandi alternative: escludendo il fare direttamente il Gavia da Bormio (la tappa diventerebbe di 50 km... ), rimangono l'ipotesi (fantascientifica) di andare a Livigno, fare la galleria per la Svizzera e rientrare dal Giogo di S. Maria, o quella (più probable) di rimanere in Valtellina e spostarsi sulla Val Camonica con le varianti possibili Mortirolo/Trivigno/Aprica...

Comunque sia, sistemata la classifica, comincio a sentire l'odore di tappa "moscia"...

 

____________________
"...Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta, penso che per la razza umana ci sia ancora speranza..." (H.G. Wells)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2390
Registrato: Sep 2006

  postato il 28/05/2010 alle 21:08
Originariamente inviato da Bitossi



Comunque sia, sistemata la classifica, comincio a sentire l'odore di tappa "moscia"...


io spero di no,nel senso che per come la vedo io, avere Arroyo in cima sul Gavia o sulla vetta alternativa, nel suo gruppetto,per Basso potrebbe rappresentare un pericolo viste le qualita'dello spagnolo in discesa..

 

____________________
non li senti?...questo e' il mio mondo..devo andare.

M.Rourke.THE WRESTLER.

 
Edit Post Reply With Quote
<<  1    2    3    4  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
2.1098289