Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Ancora una tragedia
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2  >>
Autore: Oggetto: Ancora una tragedia

Livello Fausto Coppi




Posts: 2258
Registrato: Feb 2005

  postato il 22/03/2006 alle 20:26
Terribile....

 

____________________
"Se hai la fortuna clamorosa di diventare un cronista di ciclismo, non puoi fare a meno di essere coinvolto, trascinato in una passione infinita, irrinunciabile, che ti segna per sempre" - Pietro Cabras

"C'è una salita? Vai su, arriva in cima, e vedrai che sarai sempre vincitore" - Giordano Cottur

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 22/03/2006 alle 20:39
Non ho parole, ma solo lacrime per lui e la sua famiglia..
God bless and may you rest in peace

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2863
Registrato: Oct 2005

  postato il 22/03/2006 alle 20:49
Noooooo

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Bernard Hinault




Posts: 1177
Registrato: Feb 2006

  postato il 22/03/2006 alle 20:50
pur non conoscendo personalmente Simone, queste sono quelle notizie che lasciano una profonda tristezza, perchè a lasciarci è un appasionato di questo splendido sport e sopratutto perchè si tratta di un ragazzo di 13 anni con tutta la vita davanti.

l'unica cosa che posso fare è mandare un forte saluto a Simone...ovunque si trovi, spero che gli arrivi.

 
Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Agosto 2009




Posts: 6025
Registrato: Oct 2005

  postato il 22/03/2006 alle 21:47
13 anni...sono costernato, non si può morire così...una notizia del genere scatena tanto dolore ma altrettanta rabbia, non si può accettare

 

____________________
Vorrei morire in bici, in un giorno di sole, dopo aver scalato una di quelle montagne che sembrano protendersi verso il cielo, mi adagerei sull'erba fresca senza rimpianti, attendendo con serenità il compiersi del mio tempo. Non importa se sarà ...oggi o tra cent'anni, avrò in ogni caso trovato il mio giorno perfetto.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Gino Bartali




Posts: 1312
Registrato: Feb 2005

  postato il 22/03/2006 alle 23:08
Come ho già scritto più volte,ormai allenarsi in brianza è diventato un terno all'otto.

Povero ragazzo,non ho parole...solamente un dispiacere enorme

 

[Modificato il 26/04/2006 alle 04:07 by Admin]

____________________
DAvide

"Cause tramps like us,baby we were born to run" (Bruce Springsteen)

C.S.N.P.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Mondiali




Posts: 137
Registrato: Nov 2005

  postato il 14/04/2006 alle 14:45
dal sito del G.S. Albese:



A sei mesi dalla scomparsa di Paolo, la famiglia lo vuole ricordare con queste parole:


Non omnis moriar: "non morirò mai del tutto".

Paolo, a sei mesi dalla tua scomparsa ti vogliamo ricordare con queste parole di un poeta latino, perchè ti crediamo vivo e vicino a noi, adesso più che mai.

Ci manca tantissimo la tua presenza e siamo sempre più consapevoli del grande dono che Dio ci ha fatto nel darci un figlio come te.

Il tuo ricordo è sempre vivo in noi. Ti vogliamo bene e ti pensiamo sempre.

mamma e papà.



http://www.gsalbese.net/Campioni/muro.html


02.10.05 Nn mi dimentikerò mai di quel giorno... Ciao ancora cavallo matto!!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Bernard Hinault




Posts: 1161
Registrato: Jan 2005

  postato il 14/04/2006 alle 15:18
Purtroppo allora non ero un assiduo frequentatore del sito, ma vi dico che il mio dispiacere è stato grandissimo lo stesso, quella maledetta discesa la percorro spesso in allenamento e quella curva fa davvero paura, ogni volta che ci passo non riesco a darmi pace

 

____________________
Daniele

Maglia Nera CKC 2007

Campione italiano 2008 Fantaciclismo di Cicloweb

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Tour




Posts: 192
Registrato: Oct 2004

  postato il 14/04/2006 alle 16:48
...

 

____________________
...SONO ARRIVATO AL PUNTO CHE OGNI VITTORIA E' UN DUBBIO...



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 2712
Registrato: Mar 2006

  postato il 15/04/2006 alle 21:50
nn ho parole mi dispiace da morire povero ragazzo!io vado sempre in bici, nn oso ensare, e la sua famiglia, che li tengano conforto!
 
Edit Post Reply With Quote

Esordiente




Posts: 1
Registrato: Jun 2006

  postato il 25/06/2006 alle 17:48
ciao a tutti...pur non conoscendo Simone Scortichini la sua storia mi ha colpito moltissimo...e chi non lo è stato?!?...Io ultimamente vado alle gare ciclistiche in zona per alcune conoscenze e diciamo che sono una grande "tifosa" di Morgan Mascheroni...c'è anche da ricordare che alla sua vittoria ad Ossona, al taglio del traguardo...Morgan ha alzato le braccia e ha puntato il dito in alto verso il cielo, dedicando la vittoria a Simone...Bravo Morgan...Simone non si deve dimenticare...1abbraccio fortissimo alla sua famiglia da tutti noi...

_M@rtY_

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Giro di Romandia




Posts: 50
Registrato: Jun 2006

  postato il 26/06/2006 alle 00:22
Condoglianze... Una vera e propia DISGRAZIA
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 1043
Registrato: Mar 2005

  postato il 26/06/2006 alle 21:56
Vi riporto una testimonianza presa da www.ecodibergamo.it perché ultimamente avvengono troppo spesso queste cose, una media impressionante. Sono coinvolti ciclisti o pedoni, le auto pirata scappano, e non capita di rado che riescano a farla franca. Che mentalità sta prendendo piede??
Questo è l'ultimo episodio.

Sarebbe stato individuato dalla polizia stradale di Treviglio il «pirata della strada» che domenica mattina alle 5, sull'ex statale Padana superiore, a Fara d'Adda ha travolto e ucciso un ciclista, dandosi poi alla fuga senza prestare soccorso. Dopo l'incidente la polizia aveva diffuso anche un appello a eventuali testimoni perché si facessoro avanti e aiutassero a individuare l'automobilista. La polstrada cercava in particolare una Passat vecchio modello di colore grigio scuro della quale sono state trovate tracce sul luogo dell'incidente.

La vittima dell'incidente è Licardo Loor Baren, 42 anni, ecuadoregno regolare, che viveva a Truccazzano: al momento dello schianto che gli è costato la vita rientrava da una festa che si era svolta a casa di un'amica, alla Geromina di Treviglio. L'immigrato lavorava come pulitore in una ditta di Ornago (Milano) e aveva due figlie, di 14 e 18 anni, in Ecuador. Ieri si sarebbe dovuto incontrare con alcuni connazionali a Treviglio per assistere alla partita tra Inghilterra ed Ecuador: per l'occasione aveva acquistato una bandiera del suo Paese.

L'automobilista che ha travolto Licardo Loor Baren ha tirato dritto, presumibilmente lungo il tratto dell'ex statale 11 tra Fara e Cassano d'Adda. Ma sul posto dell'incidente sono rimasti frammenti di un lampeggiante e della carrozzeria che appartengono con tutta probabilità a una Volkswagen Passat vecchio modello. È da questi dettagli che gli agenti della polizia stradale di Treviglio sono partiti per risalire all'automobilista pirata.


poveretto

 

____________________
Enula.
http://www.cicloweb.it
http://www.cicloweb.it/Pg/pg.html

 
Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 27/06/2006 alle 08:05
che sorte!!!! lontano da casa..si voleva riunire con gli amici connazionali per vedere la partita della sua nazionale e invece......

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3711
Registrato: Apr 2006

  postato il 28/06/2006 alle 11:08
Ragazzi avete sentito di Pessotto??

Aufìguri, chissà che si riprenda bene era una delle persone più brave nel mondo del calcio, AUGURI...

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Parigi-Nizza




Posts: 47
Registrato: May 2006

  postato il 30/06/2006 alle 15:30
Tragico incidente per Manuel Padovani, allievo tesserato per la FDB Cologna Veneta; il ragazzo di S. Bonifacio, al primo anno tra gli allievi, dopo l'allenamento mattutino con la squadra era uscito di casa con gli amici nel pomeriggio con la sua mountain bike, quando una automobile lo ha investito facendolo volare ad un decina di metri di distanza.
Manuel ha sbattuto violentemente la testa e la sua situazione è apparsa da subito molto grave; il trasporto all'ospedale di San Bonifacio è stato immediato ma per potergli assicurare le cure adeguate, il quindicenne è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Borgo Trento di Verona.
Al momento le sue condizioni sono gravi ma stabili, il ragazzo ha riportato fratture multiple al cranio ed è mantenuto in coma farmacologico; impossibile descrivere l'apprensione e la preoccupazione dei familiari, amici e compagni di squadra stretti insieme in attese di nuove e buone notizie.



FORZA MANUEL!!!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 30/06/2006 alle 15:36
FORZA MANUEL

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Marco Pantani




Posts: 1449
Registrato: Jan 2005

  postato il 30/06/2006 alle 15:37
Manuel Padovani, Allievo di primo anno con la FDB Cologna Veneta é stato investito mentre era uscito con gli amici a fare un giro con la sua mountain bike. Le sue condizioni sono gravi ma stabili.
Una preghiera per lui e la sua famiglia.

FORZA MANUEL!!!!

 

____________________


To be a winner you must play hard and practice harder!!

It's not about how hard you hit, it's about how hard you can get hit and keep moving forward!



 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 30/06/2006 alle 15:42
Ciao Licardo!

FORZA MANUEL!!!!

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 9090
Registrato: Nov 2005

  postato il 30/06/2006 alle 15:50
FORZA MANUEL!!!!!!!!!!!!

 

____________________
EROE DEL GAVIA

A 2 Km dalla vetta mi sono detto "Vai Marco o salti tu o salta lui...E' saltato lui.
Marco Pantani.Montecampione 1998

27/28/29 giugno 2008...son stato pure randonneur

!platonicamente innamorato di admin!

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2863
Registrato: Oct 2005

  postato il 30/06/2006 alle 16:00
Forza Manuel!


E, per l'angolo della polemica (mi scuso se urto qualche sensibilità parlandone qui, ma spero che il senso di questa polemica sia chiaro a tutti): ecco a voi, folto pubblico, cos'è un ciclista, cos'è un dopato

 

[Modificato il 30/06/2006 alle 16:06 by ProfRoubaix]


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3711
Registrato: Apr 2006

  postato il 03/07/2006 alle 14:32
PADOVA, 03/07/2006.
Muore un cicloamatore nei pressi di Solesino: Giuseppe Zampollo di 53 anni è morto durante l'abituale gita in biciclettaper il gran caldo alle 12.30 circa.

Conoglianze alla famiglia.

Un appello atutti i cicloamatori, se non siete abituati ma anche se lo siete evitate uscite col troppo caldo. NON è UN'USCITA IN PIù O UNA IN MENO A FARE LA DIFFERENZA.

 

____________________

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore




Posts: 3308
Registrato: Aug 2005

  postato il 17/10/2006 alle 18:57
"BUIA (Udine) - Si è spento ieri nella sua abitazione di Buia a soli 23 anni per un male incurabile, Jonathan Tabotta, che da junior aveva più volte indossato anche la casacca azzurra del ciclocross. Corridore completo, poiché più volte era riuscito ad imporsi sia su strada che su pista, Tabotta aveva però realizzato le più belle soddisfazioni nelle gare invernali mettendo a segno parecchi traguardi, vincendo due volte il campionato regionale e quello triveneto sia da allievo che da juniores in difesa dell’Ac. Bujese-Fanzutto arredamenti Digas, prima di indossare tra gli under 23 la casacca del Team Friuli sanvitese.
Educato, corretto, tanto che nella sua lunga attività sportiva non ha mai avuto alcuna divergenza con gli avversari, né mai subito richiami o squalifiche da parte dei giudici di gara, Johnatan Tabotta è stato sempre un vero e proprio atleta decubertiniano. Non si è mai esaltato per una vittoria, o fatto drammi per una sconfitta.
Innamorato del ciclismo sin da ragazzino, si era più volte messo in evidenza tra i giovanissimi. Ma è stato militando tra gli allievi e gli juniores che ha raccolto le più belle soddisfazioni, particolarmente nel ciclocross. Nel 1998, ad esempio, nella categoria degli allievi, ha vinto cinque gare in competizioni trivenete invernali. L’anno seguente dopo essersi imposto sia su strada che su pista, nella stagione fredda ha firmato tre corse, piazzandosi sovente alla spalle del vincitore, cioè di Enrico Franzoi.
Ma è stato nel 2000 la sua grande annata. Il 9 gennaio si è laureato vice campione italiano juniores sui prati di Zegliacco alle spalle di Enrico Franzoi, che poi vincerà il mondiale mondiale dilettanti a Monopoli nel 2003. Ha vinto il campionato regionale di ciclocross - titolo che aveva già vinto da allievo -, primeggiando inoltre quell’inverno a Roveredo in Piano, Trebaseleghe, Buttrio, Scorzè e Cappella Maggiore, vincendo il Trofeo Triveneto della specialità, oltre a vestire la maglia azzurra in più occasioni. Passato tra gli under 23 ha alternato lo studio allo sport, frequentando l’università di Trieste. Ora però, a un passo dalla laurea, non é riuscito di tagliare l’ultimo traguardo.
Alla famiglia così duramente colpita le più sentite condoglianze del Presidente nazionale e di tutta la Federazione ciclistica italiana.
Giovanni Casella"
(www.federciclismo.it)

Condoglianze alla famiglia

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 2734
Registrato: Aug 2006

  postato il 17/10/2006 alle 20:03
porco giuda...... 23 anni.... condoglianze alla sua famiglia....
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 17/10/2006 alle 22:14
Terribile!
Condoglianze alla famiglia.

 

____________________
"Non discutere con gli stupidi, perchè scenderesti al loro livello e ti batterebbero per la loro esperienza".

 
Edit Post Reply With Quote

Non registrato



  postato il 17/10/2006 alle 22:17
23 anni, e 8 mesi di atroce sofferenza.
Non ci sono parole

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Claudio Chiappucci




Posts: 327
Registrato: Jul 2006

  postato il 17/10/2006 alle 22:41
e dire che ci si allenava assieme

non ci sono parole

l'ho scritto anche in un'altra discussione

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Moderatore
Utente del mese Aprile 2009, Febbraio 2010 e Luglio 2010




Posts: 8326
Registrato: Jun 2006

  postato il 17/09/2008 alle 12:47
Originariamente inviato da maurofacoltosi

Tedaldi, la corsa è finita

L’ex ciclista è morto a 70 anni per complicazioni cardiache. "La bicicletta - confidava Renato agli amici - è stato l’amore più grande della mia vita, il chiodo fisso della mia mente. Ecco perché non l’ho mai appesa al chiodo"

Rocca San Casciano (Forlì), 17 settembre 2008 - Il ciclismo è soprattutto passione, sogno, una disciplina di vita. Era questa la filosofia di Renato Tedaldi di Rocca San Casciano, morto l’altra sera a 70 anni all’ospedale San Pier Damiani di Faenza per complicazioni cardiache, dopo un’urgente operazione al cuore a Villa Maria di Cotignola il 22 agosto scorso. I funerali si svolgeranno mercoledì, con partenza alle 14.15, dalla camera mortuaria dell’ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì e la messa alle 15 nella chiesa parrocchiale di Rocca San Casciano, cui seguirà la tumulazione nel locale cimitero. Tedaldi lascia la moglie Dea, i figli Andrea e Sandra (madre di Giulia, la nipotina che Renato adorava) e le sorelle Rina e Maria Grazia. "La bicicletta — confidava Renato agli amici, con quella sua piacevole verve velata di malinconia — è stato l’amore più grande della mia vita, il chiodo fisso della mia mente, del mio cuore, della mia anima. Ecco perché non l’ho mai appesa al chiodo".



Tedaldi, nato nel 1938 nella piccola frazione di Casanova, ad un chilometro da Rocca, sogna fin da ragazzo di diventare corridore, affascinato dalle imprese di Bartali e Coppi seguite con l’orecchio appiccicato alla radio. Ma la dura realtà del dopoguerra lo costringe a lavorare nel mulino che gestisce la famiglia. Così di nascosto si allena con una vecchia bicicletta. Finalmente a 20 anni riesce ad entrare come dilettante nell’Unione Sportiva ‘Forti e Liberi’ di Forlì. E’ il 1958: Ercole Baldini diventa campione del mondo e anche amico di Tedaldi, che coltiverà sempre quell’amicizia, insieme a quella di tanti altri, compresi Pambianco e Assirelli. Sempre come dilettante, Tedaldi passa all’Edera di Santo Stefano di Ravenna, fino a quando Luciano Pezzi lo porta alla Salvarani come professionista e "buon passista con alle spalle diverse vittorie ed un futuro pieno di sogni".

Si sta preparando al Giro d’Italia del 1963, quando, durante gli allenamenti sui tornanti di Rocca delle Caminate, un cane gli attraversa improvvisamente la strada. Le conseguenze della brutta caduta lo costringono ad abbandonare le corse, senza perdersi d’animo. Prende allora in gestione la sala cinematografica Jolly e l’Arena dei frati di Rocca San Casciano, poi il Cursal di Castrocaro (il cinema delle Terme) e quello di Dovadola. Arrivata l’epoca della tv, con la crisi del cinema, Tedaldi sbarca alla Magniflex, un’azienda di materassi di Prato, dove lavora fino alla fine.



Ma la passione della bicicletta non l’abbandona mai, come conferma la moglie Dea: "Anche il giorno che l’abbiamo portato in ospedale era andato via in bici". Per tutta la vita resta legato alla Salvarani, attraverso l’amicizia con tanti campioni, fra cui Felice Gimondi e Francesco Moser. Grazie all’amicizia col dirigente Romano Cenni, diventa anche uno degli animatori della Mercatone Uno ed un grande amico e sostenitore di Marco Pantani, che porta spesso anche a Rocca San Casciano e Portico. Contemporaneamente fonda vari gruppi ciclistici, fra cui il Gruppo ciclistico dei parlamentari, con l’onorevole Monica Baldi di Firenze, il Gruppo Magniflex di Prato ed il Gruppo Ginestri di Rocca San Casciano, di cui fanno parte non solo gli amici del cuore (Gianluca Ginestri, Danilo Valentini e Gino Tassini), ma anche diversi piloti della base militare aeronautica di Pisignano. Oggi pomeriggio non solo tutta Rocca, ma anche la Romagna ciclistica accompagnerà Renato per l’ultima corsa.

Quinto Cappelli

Fonte: http://ilrestodelcarlino.ilsole24ore.com/

 

____________________
Un uomo comincerà a comportarsi in modo ragionevole solamente quando avrà terminato ogni altra possibile soluzione.
Proverbio cinese

Jamais Carmen ne cédera,
libre elle est née et libre elle mourra.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 5092
Registrato: Apr 2004

  postato il 09/03/2010 alle 12:53
Tragedia in Australia, muore in un incidente il giovane Robinson

Il ventunenne australiano William Alexander Robinson è morto sabato scorso a causa di un incidente stradale mentre si allenava.
Secondo quanto scrive Cyclingnews, la polizia locale ha rilevato come Robinson abbia invaso la corsia opposta in una pericolosa discesa, mentre si allenava sulle strade della Tasmania, e si sia scontrato contro un autobus che procedeva in direzione opposta. Robinson, che era un promettente corridore e nel gennaio scorso aveva vinto la Burnie Wheelrace, è stato subito soccoroso ma per lui non c’è stato nulla da fare. Altri due corridori che si allenavano con lui sono stati coinvolti nell’incidente ma se la sono cavata con contusioni di minore importanza.

Fonte: tuttobiciweb

 

____________________
Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 21608
Registrato: Oct 2004

  postato il 09/03/2010 alle 14:30
Orcocàn... a 21 anni...

 

____________________
Mario Casaldi - Cicloweb.it

CICLISTI
Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
<<  1    2  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.8599629