Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > IN GIRO DALLA CALABRIA..!
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
<<  1    2  >>
Autore: Oggetto: IN GIRO DALLA CALABRIA..!

Livello Tour




Posts: 257
Registrato: Nov 2004

  postato il 15/11/2004 alle 17:07
Veramente il Giro arriva a Ravenna? Si sa se arriva dalla Toscana o dalle Marche? Finalmente nella mia città. Per Pirata come fai ha conoscere tutte quelle salite se sei di Roma?
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/11/2004 alle 17:16
la mia passione per le salite d'italia in particolare ma anche di francia e spagna e'direttamente proporzionale all'intensita'con cui seguivo il rimpianto pirata,e con cui da ragazzo oltre che riuscire ad individuare le caratteristiche delle corse cui marco sapeva primaggiare,ed in particolare nelle salite in cui ci emozionava con i suoi show,fantasticavo spesso inventandomi fantomatici percorsi con cui poter sognare ulteriori imprese del nostro caro marco!!
e cosi facendo ho scovato tantissime salite,almeno di quelle riportate dai migliori atlanti in circolazione...

 

[Modificato il 15/11/2004 alle 17:56 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/11/2004 alle 17:39
PER PIRATA PER SEMPRE:
GRANDE SEI GRANDE!!!
CMQ ANCHIO SONO UN APPASSIONATO DI STRADE E SOPRATTUTTO DI MONTAGNE.
PENSA CHE E' DA QUANDO HO 6 ANNNI CHE VADO IN MONTAGNA D'ESTATE, E NEGLI ULTIMI ANNI DA QUANDO HO COMPRATO LA BICI DA CORSA, FACCIO SEMPRE I PIU BEI PASSI CHE CI SONO NELLE ZONE IN CUI VADO.
MI INTERESSANO MOLTO I DISCORSI DELLE STRADE, DELLE SALITE ECC...

HO COMPRATO L'ANNO SCORSO L'ATALANTE STRADALE DEL TOURING CLUB ITALIANO, SOLO PER IL NORD ITALIA, SCALA 1:200000, DICIAMO UNO DEI PIU DETTAGLIATI.

MA CHE FAI NELLA VITA?
VAI ANCHE IN BICI?

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 15/11/2004 alle 17:40
Per Gibo, l'indiscrezione dell'arrivo a Ravenna del 17 maggio (dalla toscana) io l'ho avuto da una televisione locale un paio di giorni fa che anche tu dovresti ricevere.
(tele 1)

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/11/2004 alle 18:09
anch'io ho quell'atlante,tra i tanti,da circa 6 anni,di quelli che mostrano l'italia nella sua interezza quello del touring e'sicuramente il piu'dettagliato!
anche se spesso per saperne un po'di piu'mi e'toccato comprare le cartine stradali specifiche di una limitata territorialita',sempre del touring,pensa hanno una scala anche di solo 1:25000!
ed e'proprio vedendo la quantita' innumerevole di cui l'italia dispone di salite estremamente impegnative e'per questo che sono arrivato alla convinzione che castellano nn ha mai avuto coraggio nell'affrontare percorsi vermante appassionanti,se solo penso alla fantasia di quel genio di torriani nonostante il suo periodo storicoo esigeva sicuramente meno di oggi la ricerca di salite,ma piu'in generali di percorsi spettacolari,ed ecco perche'attendo con ansia il primo tracciato dell'era zomegnan che oltre a mostrarci dove si svolgeranno i duelli preannunciati a dir poco appassionanti del prossimo giro(penso allo scontro cunego-basso)ci fara'capire se almeno lui nn si pieghera'in modo cosi totale al denaro come evidentemente ha fatto il suo precedessore,altrimenti nn riuscirei a spiegare decine di tappe vermente senza capo e coda..

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/11/2004 alle 18:13
ah dimenticavo nella vita studio,e purtroppo i tanti infortuni alle gambe avuti causa gli incidenti che mi son portato dietro dalle varie esperienze calcistiche nn mi permettono di fare molto di piu'di alcune bellissime passeggiate tra i parchi dell'appia antica o al massimo tra i saliscendi piu'dolci dei castelli romani!!!

 

[Modificato il 15/11/2004 alle 18:19 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 15/11/2004 alle 18:17
HAI PERFATTAMENTE RAGIONE PIRATA PER SEMPRE!
TORRIANI ERA UN GENIO E MOLTO PROBABILMENTE CONOSCEVA MEGLIO LA MORFOLOGIA DELL'ITALIA E SOPRATTUTTO CONOSCEVA ALTRETTANTO MEGLIO I PENSIERI DEGLI ITALIANI E DI TUTTI GLI SPORTIVI CHE SEGUONO IL GIRO D'ITALIA.

PER QUANTO RIGUARDA LE CARTINE, SI EFFETTIVAMENTE SONO BELLISSIME, ANCHIO HO QUALCHE CARTINA DEI LUOGHI, HO ANCHE UNA CHE RIGUARDA, PERO IN MODO MOLTO SEMPLICE LA ZONA DELLE ALPI IN FRANCIA.
L'HO COMPRATA SUL COL DU LAUTARET, MENTRE CON UN MIO AMICO STAVO ANDANDO A LES DEUX ALPES PER ALLOGGIARE 2 NOTTI. ESTATE 2003, TAPPE DELL'ALPE HUEZ E GAP.

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 15/11/2004 alle 23:41
X il mitico Morris, l'ultima volta che il Giro è arrivato a Ravenna è stato il 21 maggio 1972, prima tappa del giro con la vittoria di Marino Basso su Bitossi scusa se mi sono permesso la correzione, sei un mito ciao


Grazie per "il mitico", ma io intendevo Ravenna come arrivo di tappa, anche se, rileggendo quello che ho scritto sopra, non era chiaro. Il Giro del '72, non arrivò a Ravenna, ma vi partì per la seconda tappa: Ravenna-Fermo, vinta da Motta in volata su Bitossi e Basso. Questi ultimi (ironia del destino, si ritroveranno, nell'anno, primo e secondo anche ai celeberrimi mondiali di Gap), erano stati i protagonisti della tappa d'apertura del Giro, la Venezia-Mestre, dove vinse il vicentino su "cuore matto" e lo spagnolo Miguel Maria Lasa. Quindi Ravenna fu una partenza.
Comunque hai fatto bene a segnalarlo, perchè il mio intervento antecedente, poteva prestarsi ad interpretazioni opposte al voluto.
Sei ravennate?
Se lo sei, lo spagnolo citato, Lasa appunto, rappresenta un non felicissimo ricordo per un corridore che ha vissuto nella tua città gran parte della sua grande carriera da dilettante, nelle file del glorioso Pedale Ravennate, Battista Monti. Costui, fedelissimo azzurro di Elio Rimedio nella per lui folgorante stagione '65, si presentò ai mondiali di Lesarte, come uno dei favoriti. I fatti di corsa, misero Battista (imolese di Ponticella), nelle condizioni di vedere Miguel Maria Lasa come il principale avversario. Alla fine i due duellarono e s'avvantaggiarono sul gruppo nel finale, ma si portarono presso colui che li castigò, il francese Jacques Botherel. Lasa finì secondo e Monti terzo. Dei tre, poi, il solo spagnolo seppe fare una bella carriera fra i professionisti. Monti aveva speso tutto da dilettante come una miriade di altri azzurri. Botherel, invece, diventò quasi sincronico al suo cognome....una botte. Nella storia della maglia iridata "porta sfortuna" dei dilettanti, questo francese è stato uno dei peggiori....il che è tutto dire.

Ciao Gibo.

Morris

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 16/11/2004 alle 00:09
E l'immenso Morris, ho trovato qualche sua fotografia che mi ricorda clamorosamente uno degli zii che ho a treviso, quindi non posso che trovarlo ancor più simpatico.
Ma nonostante il curriculum altrochè pesante come piombo, ti assicuro Morris che sono sufficienti la passione e la tua invidiabile capacità di scrittura perchè tu possa meritare la stima assoluta di tutto il forum (come minimo, anche perchè siamo in tanti ma non tantissimi).
Confidando che i tuoi libri nel cassetto possano trovare l'occasione giusta per andare in stampa, cercherò di procurarmi quelli che hai pubblicato sinora, è difficile farne a meno.
Ciao!


Grazie per le belle parole, troppo buono. Bèh, immenso, lo sono per la mole odierna , contrariamente a quella giovanile...
Hai uno zio che mi somiglia a Treviso?
Potevo incontrare quel mio sosia a Vittorio Veneto, Conegliano, San Giacomo di Veglia, Cordignano....
Il Veneto, e la provincia di Treviso in particolare, sono abbastanza di casa per me. Nel 1997 ho vissuto in parte a Vittorio, Cordignano e San Giacomo di Veglia. Ho cari ricordi di quella zona, del suo vino, l'ombra in particolare, che tenevo con facilità irrisoria....forse, visto che la sera andavo a fare conferenze improvvisate in giro.... a lingua sciolta ....

Terre che amano il ciclismo come nessuna. Tra l'altro, voglio ricordare che in giro per l'Italia, non avevo mai visto un particolare così unico: a Colle Umberto (zona cara e genesi del tuo nick....), fui invitato ad intervenire ad una festa che faceva da coreografia ad una corsa ciclistica per dilettanti, incredibile a dirsi, organizzata appositamente per finanziare la squadra locale di calcio!

Sui libri. Uno partirà, ma è quello dove il ciclismo non c'è, purtroppo.....Un tassello lo pubblicherò qui sul forum, se l'Admin è d'accordo.

Un abbraccio e viva l'ombra trevigiana, il prosecco, il cabernet.....ecc.

Morris

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 16/11/2004 alle 00:34
se possibile,vorrei rinnovare allo "speciale" morris,una richiesta fatta pochi giorni fa,su un thread dedicato al grande ottavio bottecchia e sugli aneddoti riguardanti le sue scelte di vita,le sue preferenze ciclistiche(per esempio perche'anteponeva il tour al giro),e i misteri che circondano la sua morte,insomma se dall'alto di una conoscenza e di una sensibilita'raramente riscontrata potevi deliziarci anche sull'altro bottecchia,quello piu'vecchio e...meno famoso

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 16/11/2004 alle 00:39
Intervengo per una precisazione a Morris: se hai pronta o hai intenzione di realizzare una monografia sul richiestissimo Bottecchia, mandala pure in redazione, la inseriremo come prossimo graffito venerdì 26 novembre (Seamus Elliott aspetterà, vuol dire).
Abbracci a tutti gli appassionati di questo forum

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 16/11/2004 alle 00:46
Intervengo per una precisazione a Morris: se hai pronta o hai intenzione di realizzare una monografia sul richiestissimo Bottecchia, mandala pure in redazione, la inseriremo come prossimo graffito venerdì 26 novembre (Seamus Elliott aspetterà, vuol dire).
Abbracci a tutti gli appassionati di questo forum


Mitico Admin, ce l'ho, ma la devo estrapolare da uno scritto, ed ho un minimo problema di foto. Comunque domani lo farò sapere alla Redazione. Al massimo andrà nella puntata seguente. Comunque se non partirò per il Trentino, provvederò senza dubbio.

Admin, dopo l'intromissione pugilistica (Salvador Sanchez), aspetto di conoscere la punizione.....

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 16/11/2004 alle 00:54
Bravo Pirata, condivido la richiesta, anche se dovessimo farla in carta bollata

A Morris: sono nato e vissuto a lungo a milano, adesso stò in quell'angolo dove si alzano le nebbie tra il ticino e il naviglio grande, abbiategrasso.
Avendo origini travigiane al 100% sono stato inevitabilmente permeato da quella cultura (e meno male!).
Ho carrettate di parenti attorno a San Biagio di Callalta (nella cui frazione spercenigo c'è la IMA Moro Brugnotto, la squadra del Bertuola, quello che ha perso il giro baby per un secondo di ritardo da Marzano).
Ovviamente i veneti hanno tanti difetti.
Il più sgradevole è una certa propensione alla bestemmia, ed è l'unico aspetto veramente disdicevole.
Simpatici difetti sono la passione per le ombre, avevo un bisnonno proprio a spercenigo che andava all'osteria in motorino ma spesso dovevano andarlo a prendere in macchina per riportarlo a casa.
Raboso, merlot, cabernet, prosecco, da quelle parti le cantine sono stipate all'inverosimile.
Intendo proprio le cantine di casa, non le enoteche.
Altri difetti sono la passione smodata per la polenta con le lumache (purchè sia polenta bianca), per la soppressa cotta con il radicchio rosso, per il risotto con i chiodini del montello (Zoetemelk era venuto a treviso per recarsi al famoso mercato dei funghi, il mondiale era tutta una scusa; l'epo era già in commercio all'epoca e come
hai scritto tu gli olandesi erano dei pionieri...ma credo ancora che Zoetemelk fosse preoccupato perchè gli avevano detto che il mercato stava per alzare le tende e nessuno tra quelli della sua carovana si era dato da fare per mettere da parte una cassetta di funghetti-parassita per il buon Joop; certo, cosa poi gli olandesi ne facciano dei funghi non saprei dire, forse li avrebbe rivenduti anche ad un coffee-shop, gli orange sono tutti abili mercanti, ma pare proprio che le cose siano andate così; ricordo anche i bestemmioni di mio nonno incazzatissimo per la sua vittoria, tra le altre cose...).
Certo, a treviso poi bisogna fare un giretto alla bottega del baccalà, luccicherebbero gli occhi anche ai portoghesi (che hanno 365 ricette diverse per cucinare il baccalà).

 

[Modificato il 16/11/2004 alle 00:57 by aranciata_bottecchia]

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 257
Registrato: Nov 2004

  postato il 16/11/2004 alle 07:50
X Morris, il giro del '72 partì da Mestre e arrivò a Ravenna nella centralissima via di Roma con la vittoria di Basso che prese la maglia rosa e finì fuori tempo massimo nella quarta tappa con arrivo sul Block Haus dove vinse lo spagnolo Josè Manuel Fuente
ciao

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 16/11/2004 alle 08:55
Dirimiamo, con l'aiuto "del" Lamberto Righi, la querelle rilanciata da Gibo: il 21 maggio del 1972 la prima tappa del Giro fu la Venezia-Mestre, 196 km, vinta da Basso. Il giorno dopo si disputò la Ravenna-Fermo, 212 km, e venne vinta da Motta. Quindi niente arrivo a Ravenna, almeno secondo l'Almanacco.

Se ci sono ulteriori precisazioni siamo qui per raccoglierle, sempre col sorriso sulle labbra

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 257
Registrato: Nov 2004

  postato il 16/11/2004 alle 12:30
Caro Admin non è per essere stucchevole, ma questa volta l'almanacco di Righi purttroppo ha sbagliato, la 1° Tappa del Giro '72 è partita il 21 maggio da Mestre ed è arrivata in centro a Ravenna dopo 196 km con la vittoria di Marino Basso (Rino Negri Ciclismo nel Mondo e Giro d'Italia di sandro Picchi)
Ciao ragione o no sempre sorriso sulle labbra per la grande famiglia degli appassionati di ciclismo

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 16/11/2004 alle 14:10
volevo provare a chiudere la simpatica querelle sulla prima tappa del giro'72,beh sono rimasto sconcertato:la bibbia del grande ciclismo di beppe conti scrve di un prima tappa da mestre a ravenna,e il famoso almanacco dirighi scrive che la partenza fu venezia e nn a mestre,dove fu posto l'arrivo,per partire il giorno dopo proprio da ravenna direzione fermo!!!!!!!!!
se nn sbaglio dovrei avere i fogli della gazzetta,fotocopiati alla biblioteca nazionale di roma,proprio sul giro'72,visto che da patito l'ho fatto per vedere meglio alcune salite molto interessanti in quell'anno proposte quali il mitico block hous,solda,bardonecchia-jafferau etc..
ora controllo...

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 16/11/2004 alle 14:17
bene,forse abbiam risolto...la gazzetta dello sport di quel giorno riporta la prima tappa come la venezia-ravenna completamente pianeggiante di 196km e passante per padova,polesella,argenta etc.

per la prima e forse unica volta abbiamo scovato un piccolo errore in colui che e'per tutti la guida alla storia del grande ciclismo(ma dopo morris)come lamberto righi...

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Amministratore




Posts: 5978
Registrato: Aug 2002

  postato il 16/11/2004 alle 15:09
Effettivamente quei 196 km tra Venezia e Mestre... sembravano un po' esagerati!
 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 6922
Registrato: Jul 2004

  postato il 16/11/2004 alle 15:33
Io non possiedo almanacchi o enciclopedie di nessuna sorta, ma probabilmente l'equivoco nasce dal fatto che un tempo mestre e venezia, nell'immaginario comune, non erano realtà ben distinte come al giorno d'oggi, sicchè mestre appariva semplicemente come la parte di venezia sulla terraferma, quasi fosse la zona industriale di una grande città, ed arrivando alla stazione con il treno si trovava scritto non mestre, bensì venezia-mestre.
Presumo (e dico solo presumo) che la partenza effettiva fu mestre (o quantomeno ebbe luogo sul ponte che la collega a venezia), dopodichè, per svista o per ignoranza, venezia-mestre risultò su certa stampa sportiva non più la sede di partenza ma addirittura l'intero tragitto, come se ci fosse un loop tra piazza sanmarco e porto marghera.
(La mia è solo un'interpretazione dei fatti).

 

____________________
Davide

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 16/11/2004 alle 16:14
hai ragione admin,erano spiegabili solo con dei circuiti che allora devo dire stavano prendendo piede,ne ricordo un paio in quel giro,a messina sui monti peloritani,sul monte argentario,a forte dei marmi e parabiago...ma nn in quel caso!!!
la prtenza avvenne proprio a venezia centro,attraverso'il ponte della liberta ragiunge mestre(come asserito dall'ottimo bottecchia spesso sede effettiva di partenza col nome della citta'siamese,ma a quanto leggo dalla gazzetta sportiva nn nel'72)e comincio'il suo appassionante percorso proprio arivvando nella citta'ravennate che vide subito uno scontro epocale di quei tempi,tra basso piu'velocista e cuore matto bitossi corridore a dir poco completo;un giro che vide il dominio di merckz nella generale ed uno splendido secondo posto dell'indimenticabile ed indimenticato scalatore quale fuentes e'stato,rimpianto campione da poco spentosi nella sua spagna!!!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 16/11/2004 alle 17:14
Presentazione ufficiale del Giro a metà gennaio (accordo con la RAI ancora da definire.......ATTENZIONE!)
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 16/11/2004 alle 19:16
vabbe'cmq come disse l'indimenticato melamarcia almeno per il giro c'e'da star tranquilli in quanto patrimonio della nazione e come tale restera'sempre in chiaro!!!
certo sarebbe da saper qualcosa in piu'sui problemi con la rai e se questi problemi siano tali da preventivare la possibilita'di un eventuale accordo con mediaset o siano solo intoppi logistici!!!
ma la presentazione del giro posticipato a meta'gennaio(con sommo dispiacere)e'una notizia ufficiale???

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 16/11/2004 alle 19:59
SI PARLAVA DI PROBLEMI RIGUARDANTI RAI-SKY-MEDIASET ED UN ALTRA TV, PROBLEMI DI DIRITTI TELEVISIVI...
MA PER ME E' UNA MEZZA COPERTURA, FORESE IL PROBLEMA VERO E' CHE DEVONO ANCORA DECIDERE ALCUNE TAPPE, SULLE CITTA DI PARTENZA E ARRIVO, UN BEL CASINO INSOMMA, RISOLVIBILE A BREVE, MA UNA FIGURACCIA...

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi
Utente del mese Luglio 2009




Posts: 4217
Registrato: Oct 2003

  postato il 16/11/2004 alle 23:21
Bèh, stamani, l’obiezione del buon GIBO circa l’arrivo della prima tappa del Giro ’72 a Ravenna, m’ha spinto ad un controllo più puntuale, su ciò che gli anni mi avevano trasformato come un dato scontato, ed ho scoperto, che il seminato di tutto questo tempo, sia dell’amico Lamberto che, di converso anche mio, rappresentava una COLOSSALE INESATTEZZA.
Faccio pubblica ammenda, ed una volta di più, ho avuto la prova che la mancanza di una esperienza diretta dal vivo, deve sempre far prestare attenzione.
Nel maggio del ’72, pur abitando vicino a Ravenna, per motivi scolastici, mi trovai per una decina di giorni (cinque dei quali all’estero) lontano dall’Istituto Superiore che frequentavo. Inoltre, giocando a calcio al massimo della mia ipotetica carriera, dimenticai colpevolmente di seguire anche da lontano, il ciclismo. Grave, molto grave. Poi, tutte le letture fondate su un errore, mi hanno fossilizzato su questa assurda (perché romagnolo) convinzione.
ONORE A GIBO, che ha così levato il sipario su una topica che gira sulle pagine del ciclismo sia su carta che su schermo!
Come nella ginnastica artistica, esistono alla "sbarra" il movimento Cassina e la variabile Tsukahara, d’ora in avanti sugli albi d’oro, è giusto inserire la correzione GIBO.......

“Un brèv a e nostar tabac!”

GRANDE GIBO!!!

Morris

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 17/11/2004 alle 08:30
La terza (o la quarta... se consideriamo sky-mediaset 2 entità separate.....) emittente in ballo per il Giro sarebbe LA 7(ex tmc)
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 193
Registrato: Aug 2004

  postato il 17/11/2004 alle 08:34
Ragazzi, mettiamo il cuore in pace, siamo al paradosso, un anno lo sciopero dei giornalisti, l'anno dopo il mancato accordo per i diritti TV, tra un po' il Giro lo presenteranno a maggio. Che PENA!!!!!
Da Tuttobiciweb:
Zomegnan: «Il Giro lo presenteremo a gennaio». E per il 2006...
''Non prima di meta' gennaio'': e' questo il periodo piu' probabile per la presentazione del Giro d'Italia 2005, secondo Angelo Zomegnan, direttore degli eventi sportivi della Rcs.
''Il Giro c'e', e' fatto, e' pronto'', spiega Zomegnan, ma manca ancora il contratto televisivo, visto che l'accordo con la Rai e' scaduto al termine di questa stagione. Il direttore degli eventi sportivi Rcs non chiarisce se ci sono incontri con diverse emittenti o solo con la tv di Stato, ma assicura che ''non c'e' fretta''. ''Stiamo trattando perche' ancora non abbiamo chiuso alcun contratto televisivo. Siamo in piena discussione e, quando ci sara' chiarezza e avremo chiuso con la televisione, ci sara' la presentazione del Giro. Quindi, non prima di meta' gennaio'' ha concluso Zomegnan, in una dichiarazione rilasciata all'Ansa dall'Olanda, dove sta portando avanti degli incontri in vista del Giro 2006, che potrebbe partire dalla Germania, in una sorta di ideale gemellaggio tra la corsa rosa e i campionati del mondo di calcio che si svolgeranno proprio in Germania nel 2006.


 
Edit Post Reply With Quote

Livello Tour




Posts: 257
Registrato: Nov 2004

  postato il 17/11/2004 alle 11:42
X MORRIS, ti ringrazio per il bravo perchè detto da un MITO ha un valore immenso. Per me il ciclismo è uno stile di vita, è filosofia, emozione. Parlarne in questo forum è un vero piacere perchè frequentato da veri intenditori e appassionati. La correzione caro MORRIS è dovuto al fatto che io quel giorno anche se bambinoc'ero. Vinse Basso davanti a Bitossi, Basso alla 4° tappa sul Block Haus venne mandato a casa perchè fuori tempo massimo da Manuel Fuente; per Bitossi il secondo posto dietro a Basso fu lo stesso che il buon Franco subì nel maledetto mondiale di Gap '72. Ciao
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 17/11/2004 alle 12:31
Zomegnan non ha fretta..... se non ce l'ha lui, di cosa ci preoccupiamo noi, semplici appassionati!?!?!?!??!!
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 17/11/2004 alle 14:08
non avra' fretta lui, ma per noi e' un altra cosa. e' bello vedere la presentazione e discutere su questo forum di tutto quello che ci viene in mente...
critiche, consensi o altro

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Ottavio Bottecchia




Posts: 548
Registrato: Mar 2004

  postato il 17/11/2004 alle 15:42
che disdetta la presentazione del giro a gennaio, rovina tutte le mie attese! e adesso cosa seguo, fino a metà dicembre (presentazione vuelta?), dato ho anche già fatto il fantaciclomercato? e poi ha genaio ci sono già i ritiri delle squadre e le corse in australia: le presentazioni dei grandi giri a fine anno servono prorio x riempire i "buchi" di noi appassionati!!!

 

____________________
Via i dopati dal ciclismo.

Non è che mi sono staccato, è che il gruppo è andato in fuga!


 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 17/11/2004 alle 17:36
no comment...
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 18/11/2004 alle 08:58
Non è che Zomegnan ha pensato:
"Più tardi presento il Giro, meno tempo hanno di criticarmi?????......"

Sto scherzando...............

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 18/11/2004 alle 09:35
DAI SI SARA' FATTO CARICO DI TUTTE LE RICHIESTE DEI TIFOSI NEI MESI PRECEDENTI AL PASSAGGIO A CASTELLANO E STARA' PIANIFICANDO UN BEL GIRO, SPETTACOLARE..
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 18/11/2004 alle 11:05
cmq un paio di settimane,le piu'importanti i fatto sono gia'state svelate,basta unire i pezzi del puzzle che verra svelato tra un paio di mesi quando gia'tutti sapranno tutto....
domenica15 crono lamporecchio-firenze
lunedi probabilmente giornata di riposo
martedi dalla toscana tappa a ravenna
mercoledi ravenna-rossano veneto
giovedi marostica-f.staulanza(purtroppo sembra niente piani di pezze')
venerdi e'presumibile si faccia una tappa di alleggerimento verso trento
sabato cronoscalata trento-bondone
domenica22 dal trentino verso livigno(si spera con lo stelvio,il foscagno,l'eira)
lunedi livigno-lissone
martedi riposo nella cittadina brianzola
mercoledi lissone-varazze
giovedi dal savonese verso,purtroppo si dice,limone piemonte(col fauniera pero'piuttosto lontano dal trauardo)
venerdi savigliano-sestriere(il tappone alpino e del giro2005 con moncenisio e delle fenestre)
sabato penso alla fine si sia riusciti a fare la crono per le strade di torino(magari con la salita di pino o col superga)
e domenica29 gran finale da albese con cassano,luogo natio dell'indimenticato casartelli,a milano

certo tocca vedere i primi 8-9 giorni di corsa,a parte le prime due-tre tappe calabre le uniche ufficialmente svelate,e soprattutto i dettagli di tutte le tappe,dettagli che spesso fanno la differenza...

 

[Modificato il 18/11/2004 alle 11:08 by Pirata x sempre]

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 2848
Registrato: Nov 2004

  postato il 18/11/2004 alle 11:24
Ciao ragazzi, questo e' il mio primo post. Comunque leggendo gli ultimi messaggi il Giro 2005 dovrebbe passare in liguria, vero?

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 18/11/2004 alle 11:48
si a varazze,nn si sa ancora se si faranno beigua e-o faiallo,probabilmente no visto che di solito la prima tappa dopo il riposo(che sara'il giorno prima a lissone)nn e'mai troppo impegnativa;piu'probabile si faccia il turchino ed un paio di strappetti presenti tra arenzano e l'arrivo sull'aurelia!!!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Moderatore




Posts: 2848
Registrato: Nov 2004

  postato il 18/11/2004 alle 11:53
Grazie... allora puo' essere un bell'arrivo dato che prima di varazze, sull'aurelia, ci sono 2 strappetti di 800 metri, non sono duri ma potrebbero essere il trampolino di lancio per qualche finisseur
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Sean Kelly




Posts: 601
Registrato: Oct 2004

  postato il 18/11/2004 alle 11:53
Pirata, già che ci sei, ormai potresti lanciare tu una presentazione "unofficial" del Giro...............tanto Zomegnan non ci sente.....
 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 18/11/2004 alle 14:56
PIRATA PER SEMPRE, LO SO CHE PIU AVANTI VAI NEI GRANDI GIRI, MENO ENERGIE TI RITROVI , PERCIO LE ULTIME TAPPE DIVENTANO LE PIU IMPEGNATIVE.
PERO MI SA TANTO CHE IL TAPPONE PER ECCELLENZA SIA QUELLO DI LIVIGNO, SIA PER LO STELVIO (2758m)SIA PER IL FOSCAGNO (2291m) E PER L'EIRA (2208m).
TUTTE MONTAGNONE CHE FANNO PAURA.
MA DAL FOSCAGNO ALL'EIRA CHE C'E UN PO DI DISCESA E POI SALITA?E' CORTA LA SALITA CHE PORTA ALL'EIRA? PERCHE' SONO ATTACCATI I 2 PASSI.
SE CONFERMATA ANCHE LA TRENTO-BONDONE FARA' SFRACELLI...

LI VEDO BENE SIMONI, PERCHE AVRA' VOGLIA DI RISCATTARSI DOPO UN ANNO DELUDENTE, E SOPRATTUTTO PERCHE' CONOSCE ALLA PERFEZIONE QUELLA CRONO-SCALATA

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Fausto Coppi




Posts: 3567
Registrato: Jul 2004

  postato il 18/11/2004 alle 16:08
si sono molto vicini i due passi,distanziati nn piu'di 6-7km. con il primo molto piu'lungo di crca 15km e piuttost regolare al 6-7% ed il secondo si ben piu'corto ma che nei suoi2.5km.all'8%prevede un bello strappo almeno al 15%ed il valico e'a soli 5-6km dall'arrivo... considerando che tutto quest viene affrontato dopo il"mito"dello stelvio nel suo versante nord,di gran lunga il piu'duro,beh direi che nn c'e'male....

pero'quell'uno due mcidiale del moncenisio da novalesa(10km.al9.5%)con subito dopo il durissimo delle fenestre ed ancora il sestriere ed il tutto con nelle gambe dall'inizio di tappa gia'colletta e braida direi che saranno spettacolo unico sulle strade d'italia!!!

 

____________________
Giuseppe Matranga

www.cicloweb.it

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Bernard Hinault




Posts: 1191
Registrato: Jul 2004

  postato il 18/11/2004 alle 21:10
e si, mi sa che saran tappe indimenticabili...
cmq, sai la mia passione per lo stelvio.
l'ho fatto 3 volte in bici e non mi viene mai in mente, che noia non lo faccio piu...
e' il piu bello..
scalandolo senti l'odore di un passo importante, storico...
senti che qualcuno ha fatto storia...
senti la sensazione che stai calpestando un luogo sacro...
un luogo dove anni prima qualche ciclista l'ha oltrepassato..
ciclisti mitici...uno su tutti...
fausto coppi

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage
<<  1    2  >> Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.8299141