Board logo

Il Forum di Cicloweb

Non hai fatto il login | Login Pagina principale > Dite la vostra sul ciclismo! > Ciclismo, filosofia e psicologia...
Nuovo Thread  Nuova risposta  Nuovo sondaggio
< Ultimo thread   Prossimo thread >  |  Versione stampabile
Autore: Oggetto: Ciclismo, filosofia e psicologia...

Livello Federico Bahamontes




Posts: 392
Registrato: Feb 2005

  postato il 14/05/2005 alle 14:11
E finalmente un giorno ti svegli ed è week-end. Il cielo è parzialmente coperto ma non minaccia pioggia.
Arrivo amiche ruote, amici pedali, amica sella, amico manubrio! Arrivo, intramontabili certezze della mia vita! Se pioverà non me ne importerà nulla, perché attendo tutta la settimana questo momento e già il semplice aprire il cassetto, per prendere la maglia dei mondiali, il pantaloncino della società, i mitici pedalini della Saunier Duval-Prodir, ricordo della due giorni di Toscana... e la nuova bandana del Giro, presa mercoledì a Frosinone... già compiere quelle azioni restituisce quel sorriso che la vita di tutti i giorni e la dura lotta per la sopravvivenza fa troppo spesso dimenticare.
In bici son me stesso, esprimo me stesso, cosa che, ahimé , spesso e per ragioni nascoste ma al tempo stesso ben note, non riesco a fare sempre nella vita di tutti i giorni... Come dice Gimondi, ho la possibilità "di vedere oltre la salita, oltre la curva cosa c'è... il panorama ma anche il resto..." Sono un gran pensatore, a volte penso anche troppo (devo dirlo) e poi magari mi perdo dietro una sciocchezza perché penso troppo fino a ingrandirla. Sono un gran pensatore e ho la fortuna di amare uno sport che, a livello amatoriale (e forse non solo), ti consente di vagare con la fantasia, verso nuovi orizzonti da raggiungere, luoghi fisici, ma anche impalpabili, luoghi in cui poter essere te stesso, circondato da persone che non abbandoneresti mai e a cui non daresti mai il minimo dispiacere... ; montagne impervie e selvagge e muri di roccia che calano a precipizio nel mare: questa è natura, è vita, è stile di vita, è insegnamento della sublime arte del pedalare. La bicicletta è un mezzo per gente sensibile, che ama riflettere, ama la calma e insegue la tranquillità. Il bello del ciclismo... è una passeggiata a 20 km/h, in un giorno magari dal cielo coperto che minaccia pioggia; ma soprattutto il bello è quel che viene dopo: sei sereno, tranquillo, spompato, le tensioni le hai scaricate sui pedali e grazie a quel semplice movimento delle gambe hai visto posti unici per la loro bellezza. Poi la vita è un'altra cosa, la vita è molto più difficile di un giro in bicicletta, ma quel che voglio realmente imparare è riuscire a essere me stesso sempre, essere in mezzo agli altri quel che sono in bici, espressivo e molto disponibile sempre e con tutti... e fare e dare, soprattutto quando sto tra amici, senza nessuna riserva!!
Sono fortunato ad esser nato nell'era della bicicletta!
Grazie alla bici ho trovato il mio "primo" equilibrio, il mio "primo" modo di essere e ancora non l'ho abbandonato. Grazie alla bici ho conosciuto persone davvero speciali e davvero importanti nella mia vita, mi sono aperto al contatto e al confronto con gli altri, cosa che non avevo fatto prima e che rappresenta per me una via di fuga concreta e importante da problemi che hanno radici profonde nel passato (per non dire nel presente)...
Ho affrontato un percorso, faticando, soffrendo, perché la vita è fatta anche di questo: momenti di grande gioia, ma anche momenti difficili. Ma va bene così. E' nei momenti difficili che si cresce e io non fuggo mai dai miei problemi, anzi... magari ci rimango troppo spesso impantanato, quasi mi nascondo dietro ai miei stessi problemi. Devo ancora farlo un cammino, la vita stessa è un cammino, verso una crescita più interiore che esteriore. Farlo è difficile, ma se si ha la fortuna di avere amici veri,con i quali parlare e confrontarti, allora è tutto più facile.

Carissimi amici, LONTANI E VICINI... Checco è così, magari troppo sensibile ma... preferisco esser così, piuttosto che un muro, al quale non puoi chiedere nulla e che nulla ti darà mai! Quel muro è un muro difficile da scavalcare... Per fortuna in quel muro c'è una porta, (ma che dico?) un portone, grazie al quale passare oltre: la forza di volontà personale.... e la pazienza di chi mi è vicino, di amici che sanno riconoscere (e apprezzano) quella parte di me, che trova facilità di espressione nei fine settimana, in sella ad una bici.

Ho fatto meno di 40 km, oggi, per via del tempo che è diventato via via incerto, ma tanto basta per farmi riassaporare quel senso di libertà, quella facilità nell'esprimere le mie qualità, per ritrovare il giusto modo di pormi nei confronti del mondo...

 

____________________


Crono-Campione-Nazionale 2005 US ACLI

Attenzione!! Vieni a trovarmi su

http://www.cycling-checco.tk

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Livello Federico Bahamontes




Posts: 392
Registrato: Feb 2005

  postato il 14/05/2005 alle 20:15
e io parlo...

 

____________________


Crono-Campione-Nazionale 2005 US ACLI

Attenzione!! Vieni a trovarmi su

http://www.cycling-checco.tk

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Member





Posts: -1
Registrato: Aug 2006

  postato il 31/05/2005 alle 18:24
Sempre molto poetico il caro vecio Franz.
Sai però come la penso in proposito e nonostante questi slanci
di psicologia ti invito ad essere un PROTAGONISTA nella vita
(e non solo in bici visto che MI STAKKI SEMPRE IN SALITA! )
e a far emergere TUTTO CIO' CHE HAI DENTRO.
E chi come me ti conosce da 8 anni, lo sa bene.
Fallo VEDERE anche agli ALTRI.
Non chiuderti nei silenzi.

Tuo amico
Roberto.
[p.s. quello con lo striscione Champion sei tu eh!!!]

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote

Livello Federico Bahamontes




Posts: 392
Registrato: Feb 2005

  postato il 31/05/2005 alle 19:24
In bici e dentro un forum è più facile, lo sai. La vita è un palcoscenico molto più grande, che propone continui ostacoli da superare. Io non ne ho paura, sai che faccio spesso gare di ciclocross e gli ostacoli ci sono. Purtroppo come ho appena detto la vita propone salite affascinanti come un Pordoi o uno Stelvio o un Colle delle Finestre, ma subito dopo altrettanto ripide discese. Non sono mai stato sulle montagne russe ma so che questa è la vita: ci vuole solo un po' di coraggio in più per accettarlo. E riuscirci rende più forti, un bene per noi stessi e per chi ci vuole bene e ci vive attorno.

Grazie Robbo!

 

____________________


Crono-Campione-Nazionale 2005 US ACLI

Attenzione!! Vieni a trovarmi su

http://www.cycling-checco.tk

 
E-Mail User Edit Post Reply With Quote Visit User's Homepage

Member





Posts: -1
Registrato: Aug 2006

  postato il 01/06/2005 alle 22:47
E che sei forte ce l'hai dimostrato OGGI vincendo questa bella cronometro nazionale ACLI x cicloamatori.
BRAVISSIMO!
By
Roberto


http://knightlake.interfree.it/CronometroACLI2005Cyclingchecco.jpg

 

____________________

 
Edit Post Reply With Quote
Nuovo Thread  Nuova risposta   Nuovo sondaggio
 
Powered by Lux sulla base di XMB
Lux Forum vers. 1.6
1.8849020